Mirko Cuneo

Leadership & Motivazione

Avere troppo carisma può penalizzare un leader?

24 luglio 2018
troppo carisma può penalizzare un leader

Il carisma è una affascinante e magnetica qualità che massimizza l’influenza di un leader. Tuttavia, troppo carisma può penalizzare un leader poiché può essere visto come tratto negativo. Attraverso alcuni studi che includevano 800 imprenditori in vari ruoli manageriali è stato scoperto che il carisma era considerato un vantaggio, ma solo fino ad un certo punto. I leader altamente carismatici erano considerati meno efficaci e questo sentimento era condiviso da colleghi, superiori e subordinati.

Gli svantaggi di essere dei leader troppo carismatici

Robert B. Kaiser, presidente della Kaiser Leadership Solutions, e autore di “Fear Your Strenght: You Are Best in Could Be You Biggest Problem”, ha partecipato come co-autore allo studio sul carisma di un leader. Kaiser afferma che troppo carisma può penalizzare un leader nel momento in cui i vantaggi vengono portati all’estremo trasformandosi così in svantaggi. Egli ha detto anche che “Se la fiducia in te stesso diventa prepotenza, all’apparenza risulti arrogante e sprezzante”. Non è insolito rimanere ipnotizzati dal carisma di un leader. Inoltre, Kaiser avverte che nel momento in cui i piani molto ambiziosi di un leader si rivelano basati poco sulla realtà, diventano difficilmente realizzabili. Se gli aspetti pratici vengono trascurati anche i risultati finali faticheranno ad arrivare. Kaiser e il suo gruppo hanno scoperto che i leader altamente carismatici tendevano ad essere più strategici che operativi. Quindi, vero che avevano obiettivi strategici ambiziosi ma tendevano a scarseggiare di quelle qualità operative quotidiane necessarie al raggiungimento degli obiettivi.

Questi risultati sono coerenti con uno studio del 2015 di Andrew Kakadabse “The Success Formula: How Smart Leaders Deliver Outstanding Value”. Questo studio ha rivelato che, nel mondo odierno fatto di volatilità, incertezza, complessità e ambiguità, riuscire a creare una solida cultura aziendale di valore è più importante del carisma del CEO.

Quando i pregi diventano difetti

Oltre al confronto tra strategia e abilità operative, Kaiser ha anche scoperto che troppo carisma può penalizzare un leader poiché potrebbe trovarsi facilmente ad estremizzare in negativo i suoi comportamenti. Vediamo di seguito degli esempi:

  • Troppa fiducia in sé stessi potrebbe portare ad eccessiva sicurezza e narcisismo.
  • Essere troppo persuasivo potrebbe portare al rischio di manipolazione.
  • Troppo entusiasmo rischia di portare a mettersi sempre al centro dell’attenzione.

Tutti questi comportamenti possono diventare un problema nel momento in cui rischiano di influenzare negativamente la gestione di un’impresa.

Dean T. Stamoulis, leader di una società di ricerca sulla Leadership, afferma che il carisma di per sé non è di certo una caratteristica negativa. Anzi, essere espressivi, saper sorridere ed interagire con i sentimenti degli altri possono essere tutte qualità molto utili al concetto di leadership. Infatti, non è da dimenticare che il carisma di un leader è uno dei modi migliori per riuscire a motivare il proprio gruppo di dipendenti. Dal lato opposto, diventare narcisisti ed egoisti, avere una visione eccessivamente positiva di sé e il desiderio di essere sempre ammirati, portano nel tempo a risultati negativi. Stamoulis, afferma inoltre che, nel lungo termine, i leader che risultano essere troppo narcisisti e pieni di sé, rischiano di rovinare le proprie aziende. I leader migliori sono coloro che riescono a trovare il favore delle persone che lavorano per la loro attività e che riescono ad essere per loro una guida in condizioni di stress.

troppo carisma può penalizzare un leader

I leader con un forte carisma riescono a superare le proprie tendenze naturali?

Secondo Kaiser è possibile che anche i leader con un carisma molto elevato possono resistere alle proprie tendenze naturali ma dice anche che non sarà facile. Insomma, troppo carisma può penalizzare un leader suscettibile che dà sempre la colpa agli altri o alle circostanze. Invece, i leader che si assumono le proprie personalità anche con umiltà non solo sono di esempio ma raggiungono la crescita personale insieme a quella della propria attività. Insomma, il problema non è avere carisma, anzi questa è una qualità fondamentale. Diventa un problema quando il carisma è eccessivo portando il leader quasi ad essere la caricatura di sé stesso. Un leader deve essere carismatico nella giusta misura, avere disciplina e un approccio coerente tra ambizioni e capacità di realizzarle. Al contrario, troppo carisma può penalizzare un leader che trasforma in difetti quelli che nascono come pregi e che, di conseguenza, vengono visti come difetti e debolezze.

Cosa succede quando sei un leader altamente carismatico

Ma quindi cosa succede se sei un leader molto, forse troppo, carismatico? La migliore risposta è che devi incanalare gli eccessi a beneficio della tua organizzazione. Il carisma è un potere che funziona nelle mani dell’uomo che sa come usarlo e con chi.

Vediamo tre consigli per un leader eccessivamente carismatico, utili ad evitare le insidie della personalità:

  • Non cercate di vedere sempre il bicchiere mezzo pieno e se siete in difficoltà lasciate che vi aiutino di tanto in tanto.
  • Le persone carismatiche sono spesso sotto i riflettori. Non state sempre al centro dell’attenzione, se lavorate in squadra cercate di dare spazio anche agli altri.
  • Il carisma è un grande potere e sappiamo bene che quelle che ne derivano sono grandi responsabilità. Usa il tuo potere con saggezza e ricorda che a volta saper guidare bene può significare non prendere l’iniziativa.

Potrebbe interessarti anche

WhatsApp chat