Le aziende che affrontano la crisi devono rivedere il loro mindset

di Luna Saracino

clock image3 minuti

Aziende e disabilità in tempo di crisi

Il mondo del lavoro è cambiato radicalmente da quando è esplosa la pandemia. Le aziende hanno dovuto riadattare le proprie abitudini, ricalibrare i propri standard, puntare tutto sulla comunicazione online e sui Social Media. In particolare, le imprese hanno dovuto ragionare su un nuovo modo di fare business, cercando di sopravvivere quanto possibile alla crisi in corso. In poche parole, hanno dovuto tirare fuori uno spirito di adattamento che forse mai hanno avuto prima.

Fronteggiare l’emergenza, sopportare la crisi, rimanere in piedi, nonostante tutto. I responsabili delle aziende, i cosiddetti C-level executives, in questo momento di cambiamenti e riorganizzazioni, devono cominciare a ragionare, quindi, anche sul ruolo della disabilità all’interno della loro realtà lavorativa (e non solo).

Non è semplicemente una questione di inclusione, ma di trasformazione (o esplorazione) del proprio mindset. Le aziende, infatti, devono riprogrammarsi includendo nella loro narrazione anche le persone con disabilità. Ci sono diversi modi per ragionare in termini di integrazione, sia dal punto di vista del design e dell’architettura, che dal punto di vista dell’accessibilità tecnologica. Qualunque sia il bisogno crescente, è necessario ascoltarlo.

Dialogare con i disabili è fondamentale

In vista della crisi corrente, è fondamentale che le aziende comincino a ragionare nuovamente sulle proprie esigenze e che tengano conto dell’esistenza della disabilità, anche all’interno della propria realtà. Perché sarebbe una grande occasione di crescita, di miglioramento, di perfezionamento, sia dal punto di vista pratico che dal punto di vista tecnologico. Avere una disabilità non può più essere limitante, in una società come la nostra. Per questo motivo, le imprese devono aprirsi al mondo dei disabili e dialogare con loro, capire quali sono le loro reali esigenze, così da poter rinnovare completamente il proprio assetto. Rinnovare il proprio mindset, appunto.

Cosa si intende per mindset?

Il mindset è un insieme di condizionamenti e credenze che la nostra mente ha assimilato nel corso della propria vita. È una struttura che ci ha formati, durante la crescita, e che fa parte del nostro modo di vivere, del nostro approccio alle situazioni, del nostro atteggiamento mentale, appunto.

Il mindset, quindi, è un comportamento abituale che assumiamo di fronte a determinate situazioni.

Esplorare le dinamiche di questo atteggiamento mentale ci può aiutare molto, anche nella nostra vita lavorativa, perché ci aiuta a conoscere noi stessi e a superare, eventualmente, i nostri limiti. E perché no, ci può aiutare addirittura a cambiare il nostro mindset o a governarlo al punto da sfruttarlo a nostro favore. Trasformare i punti deboli in punti di forza, i difetti in pregi, le difficoltà in opportunità. Cambiare il proprio mindset o adattarlo alle esigenze del momento è, quindi, molto importante per sopravvivere e per fronteggiare una crisi. Cambiare la narrazione, le abitudini, rinnovare il proprio rapporto con utenti e dipendenti. Le aziende devono fare un passo avanti e smettere di guardare indietro. Per farlo, hanno bisogno di cambiare. E di farlo al più presto.

image of lunasara

Luna Saracino

Scrittrice per passione, lavoro ed esigenza, ho capito che riuscivo a esprimermi su carta più che a voce da piccolina, quando ho chiesto a mia madre un diario segreto al posto della Barbie di tendenza. Ho scritto il mio primo racconto a 12 anni e ne ho pubblicato un altro a 16. Da allora, tra alti e bassi, ho sperimentato tutte le vie della scrittura che ho trovato lungo la mia strada. Oggi mi occupo di storytelling, project management, copywriting e sceneggiatura. E quel viaggio nel mondo della scrittura che ho iniziato da bambina mi pare di averlo appena cominciato.

Leggi altro

Nessun commento

Commenta

N

L’esperienza multicanale richiede un nuovo a...

Esperienza multicanale e vendite

Il settore delle vendite è in continua trasformazione. Quello che però sembra non cambiare come dovrebbe è l’approccio delle imprese a questo tipo di trasformazione. Se le vendite cambiano, devono cambiare anche i venditori e con loro le tecniche di vendita. Lo spostamento del mercato completamente online potrebbe far morire a breve il concetto di […]

Leggi la news >
N

L’impatto dell’e-commerce nelle piccol...

e-commerce e piccole imprese

È passato un anno esatto dall’esplosione della pandemia e ad oggi possiamo certamente dire che quello che ci rimane – e che probabilmente ci porteremo dietro – è un avvicinamento progressivo e via via sempre più intenso verso una realtà digitale a 360 gradi. Tanto il lavoro quanto la vita privata si sta spostando sempre […]

Leggi la news >
N

Come migliorare il proprio e-commerce nel 2021?

Migliorare il proprio e-commerce nel 2021

La pandemia ha spostato il commercio principalmente online, spingendo moltissime aziende a cambiare completamente le proprie abitudini di vendita. La maggior parte dei brand, oggi, ha un proprio store online a conferma che il settore degli e-commerce sta diventando ogni giorno più popolare. Il motivo è piuttosto semplice: i tempi in cui viviamo sono assai […]

Leggi la news >