In che modo le società possono sfruttare i Chatbot?

In che modo le società possono sfruttare i Chatbot?

di Giuseppe Tavera

clock image3 minuti

le non profit usano i chatbot per rispondere agli utenti

Il Chatbot è un programma che consente di simulare e processare le interazioni umane e le conversazioni. Banalmente, si tratta di un bot, di un programma che simula i comportamenti umani, che interagisce con gli utenti di un’azienda o di una realtà online come se fosse una persona reale.

I Chatbot sono molto importanti, nel mondo del business, perché favoriscono le interazioni con gli utenti e li fidelizzano maggiormente. Inoltre, sono fondamentali nel supporto e nella risoluzione di problemi legati al customer service in generale.

Tutti i vantaggi dei Chatbot per le Non Profit

Secondo Blue Meta, un’agenzia di marketing digitale di Vancouver, l’80% delle aziende nel 2020 ha richiesto l’installazione di un chatbot sul proprio sito internet e più del 60% dei giovani utenti li utilizza regolarmente. Inoltre, tantissime realtà Non Profit utilizzano i Chatbot per interagire più velocemente con i propri utenti, supporter e donatori, divulgando informazioni chiare e trasparenti.

Spesso, le società Non Profit perdono ore e ore delle loro giornate a rispondere alle stesse domande: grazie a un Chatbot è possibile ovviare a questa problematica, inoltrando a persone fisiche solo domande e richieste che lo richiedono espressamente.

Un modo interessante per le Non Profit per utilizzare i Chatbot è quello di raccontare una storia. Per esempio, è possibile programmare il proprio bot per inviare agli utenti informazioni dettagliate riguardanti la propria realtà, magari preimpostando un racconto avvincente, che abbia uno storytelling accattivante, che sia in qualche modo coinvolgente per chi ha intenzione di donare tempo e soldi alla propria causa.

Con i Chatbot è possibile anche raccogliere dati importanti riguardati i propri utenti, così da profilarli al meglio e indirizzarli verso ciò che maggiormente attira la loro attenzione. In questo modo, è possibile anche dare loro informazioni, comunicazioni e annunci importanti, magari attraverso aggiornamenti o alert da attivare a seconda delle proprie esigenze.

I Chatbot sono utilissimi anche per promuovere le aziende online, magari in vista di raccolte fondi importanti, per esempio. Un Chatbot programmato a dovere, infatti, può dare un grande supporto alle Non Profit che hanno bisogno di interagire con gli utenti per spiegare loro le modalità di una particolare attività o raccolta fondi. In questo modo, il tempo speso per rispondere sempre alle stesse domande può essere impiegato per svolgere le reali attività della società.

Perché scegliere un Chatbot per la propria azienda?

I Chatbot sono alleati indispensabili, per un’azienda, un’attività commerciale o una società Non Profit. Grazie ai Chatbot, infatti, è possibile interagire con gli utenti per risolvere le problematiche più comuni, per rispondere alle domande più diffuse, per offrire un supporto immediato a tutte le questioni più semplici ma anche le più comuni.

Nel caso in cui, poi, sia necessario il supporto e l’intervento di una persona reale e fisica, il bot può sempre indirizzare la domanda all’incaricato, che prenderà in carico la domanda e risponderà all’utente nel più breve tempo possibile.

image of giusetavera

Giuseppe Tavera

Giuseppe Tavera - Apprendista influencer. Vecchio sardo brontolone, mi occupo di sviluppo web e blogging per Nextre Engineering e il blog di...

N

Le tendenze che domineranno la trasformazione digi...

Key Trend

Frost & Sullivan è un’azienda specializzata in business consulting, ricerche e analisi di mercato con sede a Mountain View, in California, e vanta 40 uffici sparsi per i 6 continenti. In uno dei suoi ultimi report, The Reshaping of Industries Caused by COVID-19, sono emersi 9 interessanti Key Trend durante questa emergenza sanitaria. La parola […]

Leggi la news >
N

Google sotto accusa per concorrenza spietata verso...

Google fa concorrenza spietata ai competitors

Il governo degli Stati Uniti denuncia la divisione Google incentrata sulle ricerche online. L’accusa è di aver attuato una concorrenza spietata verso i competitors per aumentare e proteggere il suo monopolio. Dopo 14 mesi di investigazioni, il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti sta valutando se Google ha virato le ricerche degli utenti verso i […]

Leggi la news >