In un mercato fluido, la dicotomia venditore/compratore non esiste più

di Domiziana Desantis

clock image2 minuti

Dicotomia venditore compratore

Secondo uno studio condotto da Gartner sui comportamenti dei compratori, è emerso che questi ultimi tendono a trascorrere con i venditori all’incirca il 17% del loro tempo.

Se ci concentriamo su questa dicotomia venditore/compratore, le strategie di engagement sembrano ridursi inevitabilmente a quella percentuale esposta da Gartner. Il restante 83%, però, ci racconta qualcosa di importante e che non dovremmo in alcun modo sottovalutare per portare al successo l’azienda nel 2021.

Come possono, quindi, gli imprenditori coinvolgere maggiormente gli utenti anche quando sono offline o non impegnati a interagire con i propri brand di riferimento?

Tenere sempre a mente l’importanza dell’esperienza del consumatore

Guardare alle vendite in modo diverso è fondamentale: in questo senso, puntare al marketing, all’esperienza del consumatore, al product management può essere utile al processo di vendita/acquisto. Le imprese dovrebbero, quindi, iniziare a pensare maggiormente alle strategie di engagement soprattutto offline.

È necessario che gli imprenditori cambino il mindset della propria azienda e puntino al cambiamento del settore delle vendite. Il processo di engagement verso i consumatori può cambiare solo in questo modo, solo se ci accorgiamo che le cose nel nostro business possono cambiare, sono pronte a farlo. È importante, quindi, riconoscere che le vendite non appartengono solamente ai venditori, ma a tutta l’azienda.

Basta pensare per compartimenti stagni: l’approccio al cliente è molto più fluido

L’acquisto, per i dipendenti, è un vero e proprio viaggio, che consiste in tantissimi passaggi e altrettanti cambiamenti. Gli imprenditori, dal canto loro, devono smettere di pensare per compartimenti stagni, ma puntare a una modalità lavorativa molto più fluida, in cui i compratori tendono sempre di più a utilizzare canali multipli per effettuare i propri acquisti. E se i compratori si muovono su canali multipli, allo stesso tempo gli imprenditori devono puntare a una narrazione più fluida e inclusiva.

In conclusione, è evidente che il mondo dicotomico venditore/compratore non esiste più: al contrario, siamo in un mondo che punta alle vendite e all’acquisto. Cambiando prospettiva, cambia anche la visione e di conseguenza l’approccio al proprio business.

image of Domiziana Desantis

Domiziana Desantis

Il potere delle parole mi ha sempre affascinata, tanto che ho fatto della comunicazione la mia professione. Lavoro come Web Content Creator & Editor in Nextre Digital, web Agency di Milano, e scrivo contenuti per il blog di Mirko Cuneo.

Leggi altro

Nessun commento

Commenta

N

L’esperienza multicanale richiede un nuovo a...

Esperienza multicanale e vendite

Il settore delle vendite è in continua trasformazione. Quello che però sembra non cambiare come dovrebbe è l’approccio delle imprese a questo tipo di trasformazione. Se le vendite cambiano, devono cambiare anche i venditori e con loro le tecniche di vendita. Lo spostamento del mercato completamente online potrebbe far morire a breve il concetto di […]

Leggi la news >
N

L’impatto dell’e-commerce nelle piccol...

e-commerce e piccole imprese

È passato un anno esatto dall’esplosione della pandemia e ad oggi possiamo certamente dire che quello che ci rimane – e che probabilmente ci porteremo dietro – è un avvicinamento progressivo e via via sempre più intenso verso una realtà digitale a 360 gradi. Tanto il lavoro quanto la vita privata si sta spostando sempre […]

Leggi la news >