Le imprese che guardano al futuro per sistemare il presente

di Luna Saracino

clock image3 minuti

il futuro delle imprese

Guardiamo al futuro in cerca di risposte per aiutarci a gestire meglio il presente. Un presente incerto, insicuro, critico e pieno di incognite che da un lato ci lascia sospesi e dall’altro ci fa ben sperare in tempi migliori. Ma arriveranno questi tempi migliori? E se arriveranno, quando potremo cominciare finalmente a respirare?

Se c’è una cosa che l’emergenza sanitaria del COVID-19 ci ha insegnato è che il mondo del lavoro è in continua evoluzione e che la crisi economica può e deve essere uno spunto per ripartire, non solo per raccogliere i cocci. Come si riparte in tempi come i nostri? Guardando al futuro, sì, ma puntando al presente, investendo come possibile in infrastrutture digitali e in un lavoro sempre più lontano da ciò a cui ci eravamo abituati. Nuovi modelli di lavoro ci aspettano: smart working, didattica a distanza, telehealth. E per stare al passo con le nuove esigenze bisogna imparare ad ascoltare, ad accogliere, a mettere in discussione e a ricominciare, ogni volta.

Una forza lavoro ibrida che punta alla trasformazione digitale

Secondo Forbes, una forza lavoro ibrida come quella a cui ci stiamo abituando sarà probabilmente parte integrante del nostro futuro e dovrà necessariamente combinarsi con la vita d’ufficio a confronto con il lavoro a distanza.

Se guardiamo al 2021, dobbiamo considerare davvero cosa si intende per nuova normalità e cosa rappresenta per le infrastrutture digitali e la nostra dipendenza con il cloud.

La pandemia globale ha accelerato la timeline di tantissime organizzazioni e le ha spinte verso una maggiore consapevolezza della propria digital transformation. Accelerazione, questa, che ha anticipato i tempi su tantissimi fronti, in realtà, non soltanto su quelli digitali.

Il reparto IT deve abituarsi a un mondo sempre più digitale

Spostandosi, poi, il commercio verso l’e-commerce – allontanandosi, quindi, dagli store fisici – solleva un’altra questione altrettanto cruciale e legata al mondo dell’IT. Il reparto IT, infatti, deve evolversi e diventare sempre più agile, ma soprattutto deve provare a incontrare i bisogni di questo nuovo business e assicurare rapporti a lungo termine con gli altri reparti di un’impresa. Più è veloce la soluzione posta dal reparto IT, più è certamente rapida la consegna di un modello ROI-focused per i clienti.

Mai dimenticare, poi, in tutto ciò la sicurezza, la trasparenza e l’analisi dei dati. Le imprese devono rispondere a queste esigenze ed evolversi, in qualche modo, così da sviluppare e mantenere un mindset orientato verso la sicurezza (sempre al primo posto).

image of lunasara

Luna Saracino

Scrittrice per passione, lavoro ed esigenza, ho capito che riuscivo a esprimermi su carta più che a voce da piccolina, quando ho chiesto a mia madre un diario segreto al posto della Barbie di tendenza. Ho scritto il mio primo racconto a 12 anni e ne ho pubblicato un altro a 16. Da allora, tra alti e bassi, ho sperimentato tutte le vie della scrittura che ho trovato lungo la mia strada. Oggi mi occupo di storytelling, project management, copywriting e sceneggiatura. E quel viaggio nel mondo della scrittura che ho iniziato da bambina mi pare di averlo appena cominciato.

Leggi altro
N

L’esperienza multicanale richiede un nuovo a...

Esperienza multicanale e vendite

Il settore delle vendite è in continua trasformazione. Quello che però sembra non cambiare come dovrebbe è l’approccio delle imprese a questo tipo di trasformazione. Se le vendite cambiano, devono cambiare anche i venditori e con loro le tecniche di vendita. Lo spostamento del mercato completamente online potrebbe far morire a breve il concetto di […]

Leggi la news >
N

L’impatto dell’e-commerce nelle piccol...

e-commerce e piccole imprese

È passato un anno esatto dall’esplosione della pandemia e ad oggi possiamo certamente dire che quello che ci rimane – e che probabilmente ci porteremo dietro – è un avvicinamento progressivo e via via sempre più intenso verso una realtà digitale a 360 gradi. Tanto il lavoro quanto la vita privata si sta spostando sempre […]

Leggi la news >