Link nofollow: Google lo trasforma in un "suggerimento"
N

Google tratterà l’attributo link nofollow come un “suggerimento”

di Giuseppe Tavera

clock image2 minuti

Google: novità link rel="nofollow"

Giovedì 5 settembre Google ha annunciato che presto l’attributo link nofollow (rel=”nofollow”) non sarà più interpretato come una direttiva ma solamente come un suggerimento per il posizionamento.

Inoltre, Google sta programmando di aggiungere due attributi link, oltre al link rel=”nofollow”, per aumentare il livello di pertinenza al contenuto a cui stai linkando.

Nonostante questo, ogni link con attributo rel=”nofollow” non sarà più tenuto in considerazione da Google nel suo algoritmo di ricerca.

Google ha affermato che è arrivato il momento di far evolvere gli attributi dei link. Per questo, oltre al rel=”nofollow”, arrivano dei nuovi attributi per i contenuti sponsorizzati e gli user-generated content (ugc). Funzionano nel modo seguente:

  • rel=”sponsored”: il nuovo attributo “sponsored” può essere utilizzato per identificare i link sul tuo sito che rimandano a un annuncio pubblicitario, a una sponsorizzazione o ad altri contenuti a pagamento.
  • rel=”ugc”: Google raccomanda l’attributo “ugc” per linkare a contenuti creati dagli utenti, come ad esempio ai commenti o ai post del forum.
  • rel=”nofollow”: l’attributo “nofollow” può essere utilizzato nei casi in cui tu voglia linkare a una pagina ma senza avere nessun tipo di coinvolgimento diretto con il link, incluso il passaggio al posizionamento a un’altra pagina.

Il 2 marzo 2020 Google utilizzerà il rel=”nofollow” per il crawling e l’indexing. Questo significa che Google lo utilizzerà come suggerimento di quello che dev’essere indicizzato o analizzato, ma comunque raccomanda di utilizzare sempre il robots.txt o i meta tags in quel caso.

image of giusetavera

Giuseppe Tavera

Giuseppe Tavera - Apprendista influencer. Vecchio sardo brontolone, mi occupo di sviluppo web e blogging per Nextre Engineering e il blog di...

N

TikTok apre la piattaforma di annunci self-service...

TikTok annunci self service

Dopo averla testata con diversi partner del brand durante gli ultimi mesi, TikTok annuncia che la piattaforma di annunci self-service è ora disponibile per tutte le aziende, a livello globale. L’iniziativa è parte dell’opzione TikTok for Business, recentemente lanciata dalla società. Come spiegato da TikTok: “Le soluzioni pubblicitarie self-service di TikTok offrono ai professionisti del […]

Leggi la news >
N

Instagram: ora gli utenti potranno fissare i comme...

Instagram nuovi commenti da fissare in cima

Il social media ha testato per la prima volta la nuova funzionalità a maggio; ora la modifica diverrà effettiva. D’ora in poi infatti, gli utenti potranno fissare fino a tre commenti preferiti in cima ai propri post pubblicati. Come spiegato dal vicepresidente Vishal Shah di Instagram, l’opzione è stata progettata per incoraggiare discussioni civili e […]

Leggi la news >
N

Brand Reputation, il Gruppo Lego è primo in Itali...

Gruppo Lego miglior reputazione

La classifica stilata da “the RepTrack company” per chi ha una migliore Brand Reputation, ha piazzato il Gruppo Lego al primo posto assoluto in Italia e nel mondo, seguito da Ferrari e Disney. Il brand danese è presente nella top ten della classifica da oltre 10 anni; ha scalato la vetta passo dopo passo, raggiungendo […]

Leggi la news >