N

Web

Google Search: l’indicizzazione mobile-first diverrà l’impostazione predefinita

di Sabrina Andreose

clock image2 minuti

Indicizzazione mobile first

Google lavorava da tempo per rendere lindicizzazione mobile-first il comportamento predefinito del suo motore di ricerca.

Con questa impostazione, Google Search utilizzerà principalmente i contenuti mobili di una pagina per creare l’indice di ricerca e il posizionamento.

La società introdusse l’iniziativa per la prima volta nel 2016. Come recentemente annunciato, entro settembre 2020 diverrà il comportamento predefinito per tutti i siti.

Dopo alcuni test, Google ha cominciato ad utilizzare l’indicizzazione mobile-first per oltre la metà delle pagine Web mostrate nei risultati di ricerca (ad oggi circa il 70%).

La maggior parte dei siti è finalmente pronta per accogliere il nuovo sistema. Occasionalmente, tuttavia, verranno eseguite scansioni del sito desktop con il tradizionale Googlebot.

Ciò significa che i proprietari dei siti Web, assisteranno nei prossimi mesi ad un probabile aumento della scansione da parte di Google.

Ciò accadrà poiché la società utilizzerà due diversi crawler:

  • uno si identificherà con l’user-agent dello smartphone mobile;
  • l’altro assomiglierà alla versione di Chromium per desktop.

La maggior parte dei siti avrà uno switch piuttosto semplice. Se esporrai i dati strutturati solo sul sito desktop, e non sui dispositivi mobili, dovrai mobilitarti per attivarli entrambi.

Google raccomanda inoltre di non utilizzare URL per dispositivi mobili separati (a causa di problemi riscontrati negli anni, sia dai motori di ricerca che dagli utenti).

I webmaster possono consultare la Search Console di Google per controllare lo stato delle pagine e verificare la situazione dei propri siti Web.

image of sabriandre

Sabrina Andreose

Sabrina Andreose - Appassionata di musica d’autore, videogiochi, scrittura e sartoria. Amo tutto ciò che è arte: creare e dare forma alle mie idee. Viaggio per conoscere, per innamorarmi sempre della vita.

Leggi altro

Nessun commento

Commenta

N

Costruire un rapporto duraturo con i clienti duran...

Rapporto tra imprese e clienti

Il 2020 è stato l’anno della trasformazione e del cambiamento, per moltissime imprese in giro per il mondo. Secondo uno studio condotto da Kantar chiamato ‘Covid-19: What do consumers expect from brands’ il 60% dei consumatori avvertono l’esigenza di diventare più proattivi per tutto ciò che concerne pianificazione e sicurezza nel loro imminente futuro. Non […]

Leggi la news >
N

Aumenta del 23% la pubblicità digitale delle azie...

pubblicità digitale cina

Secondo il report China Media Inflation Trends del 2021, i ricavi sulla comunicazione digitale delle aziende cinesi sono aumentati del 23% durante tutto il 2020, probabilmente merito o causa dell’emergenza sanitaria del COVID-19. Secondo le stime prevista, questa percentuale continuerà a crescere anche nel 2021 e probabilmente aumenterà anche negli anni a venire. I grandi […]

Leggi la news >
N

I consumatori preferiscono contattare le imprese v...

I consumatori contattano le imprese via chat

L’e-commerce è il commercio del futuro. Lo è già da diversi anni, a dire il vero, ma l’emergenza sanitaria ha spinto tantissime persone all’interno delle proprie case, portandole ad acquistare sempre di più online, anche beni di prima necessità. La parola chiave del 2020 è stata trasformazione, sia digitale che strutturale delle imprese, che non […]

Leggi la news >