N

Web

Google Search: l’indicizzazione mobile-first diverrà l’impostazione predefinita

di Mirko Cuneo

clock image2 minuti

Indicizzazione mobile first

Google lavorava da tempo per rendere lindicizzazione mobile-first il comportamento predefinito del suo motore di ricerca.

Con questa impostazione, Google Search utilizzerà principalmente i contenuti mobili di una pagina per creare l’indice di ricerca e il posizionamento.

La società introdusse l’iniziativa per la prima volta nel 2016. Come recentemente annunciato, entro settembre 2020 diverrà il comportamento predefinito per tutti i siti.

Dopo alcuni test, Google ha cominciato ad utilizzare l’indicizzazione mobile-first per oltre la metà delle pagine Web mostrate nei risultati di ricerca (ad oggi circa il 70%).

La maggior parte dei siti è finalmente pronta per accogliere il nuovo sistema. Occasionalmente, tuttavia, verranno eseguite scansioni del sito desktop con il tradizionale Googlebot.

Ciò significa che i proprietari dei siti Web, assisteranno nei prossimi mesi ad un probabile aumento della scansione da parte di Google.

Ciò accadrà poiché la società utilizzerà due diversi crawler:

  • uno si identificherà con l’user-agent dello smartphone mobile;
  • l’altro assomiglierà alla versione di Chromium per desktop.

La maggior parte dei siti avrà uno switch piuttosto semplice. Se esporrai i dati strutturati solo sul sito desktop, e non sui dispositivi mobili, dovrai mobilitarti per attivarli entrambi.

Google raccomanda inoltre di non utilizzare URL per dispositivi mobili separati (a causa di problemi riscontrati negli anni, sia dai motori di ricerca che dagli utenti).

I webmaster possono consultare la Search Console di Google per controllare lo stato delle pagine e verificare la situazione dei propri siti Web.

image of Mirko Cuneo

Mirko Cuneo

Aiuto aziende e professionisti a potenziare il proprio business, in modo che possano aumentare i propri guadagni, clienti e la rispettabilità del proprio brand.

Ti serve aiuto? Clicca QUI

Nessun commento

Commenta

N

La grammatica del nuovo mondo nel libro di Filippo...

Filippo Poletti libro Grammatica del nuovo mondo

50 parole chiave ordinate alfabeticamente a partire da 50 racconti di cronaca: premessa-testamento del filosofo Salvatore Veca, scomparso il 7 ottobre 2021. Radicale come la prima, la seconda, la terza e la quarta rivoluzione industriale. È la rivoluzione universale del covid, quella che ha cambiato per sempre la nostra vita. Non solo, dunque, una tragica […]

Leggi la news >
N

L’esperienza multicanale richiede un nuovo a...

Esperienza multicanale e vendite

Il settore delle vendite è in continua trasformazione. Quello che però sembra non cambiare come dovrebbe è l’approccio delle imprese a questo tipo di trasformazione. Se le vendite cambiano, devono cambiare anche i venditori e con loro le tecniche di vendita. Lo spostamento del mercato completamente online potrebbe far morire a breve il concetto di […]

Leggi la news >