Le imprese si muovono sempre di più verso un futuro digitale

di Luna Saracino

clock image3 minuti

Imprese e digitale

Alla fine di questo 2020, è importante tirare le somme e chiedersi in che direzione si sta davvero orientando il mondo del commercio e dell’economia.

Sono stati mesi difficili, che hanno messo a dura prova le imprese e le hanno costrette a rivedere le proprie priorità, spesso in tempi record.

Lo smart working è diventato una realtà imprescindibile, per moltissime aziende, ma per rendere il lavoro a distanza davvero agevole è fondamentale fornire ai dipendenti una digitalizzazione reale e un supporto da remoto concreto.

Il lavoro così come lo conoscevamo è cambiato ed è necessario scendere a patti con questa “nuova normalità”, fatta di smart working, infrastrutture digitali e digital transformation.

Investire nella digitalizzazione è importante

Le persone comprano sempre di più online, ma proprio per questo motivo hanno bisogno di maggiori rassicurazioni, di un supporto tecnico anche nel post-vendita, di un servizio clienti presente e attento alle sue rinnovate esigenze. Le imprese, dal canto loro, devono assecondare i propri clienti, se vogliono superare la crisi in modo continuativo.

La digitalizzazione è una realtà e non possiamo più ignorarla: nessuna impresa può far finta di niente ed è anzi fondamentale che si adegui ai bisogni nascenti, alle nuove esigenze, a questa nuova normalità. Sia le piccole che le medie e grandi imprese devono investire nella digitalizzazione, soprattutto per fornire un supporto a distanza che per i propri dipendenti. Non solo: nel caso di e-commerce e servizi di vendita online, è fondamentale fornire ai clienti un servizio di assistenza, magari attraverso le piattaforme social che sono soliti utilizzare. Moltissime imprese, infatti, stanno puntando su applicazioni come Amazon Connect, WhatsApp Business, ma anche le chat di Instagram, Messenger e Telegram.

Leggere i dati è la chiave per superare la crisi

L’emergenza sanitaria ha spinto le persone all’interno delle proprie abitazioni, portandole a lavorare da remoto, ma soprattutto ad effettuare acquisti su siti e-commerce, su applicazioni per smartphone o direttamente sui social network. In questo modo, i negozi fisici hanno cambiato forma, gli acquisti sono diventati sempre più orientati verso la permanenza in casa e le esigenze sono cambiate, semplicemente, così come le priorità. Questo vale sia per le imprese, che ora devono fare i conti con lo stato della propria digitalizzazione, che per i clienti, che probabilmente continueranno ad acquistare quasi solo online anche in futuro.

Come si sopravvive a tutto questo? Dando la giusta importanza all’analisi dei dati, puntando a strategie data-driven e imparando a leggere i dati raccolti dagli utenti durante la loro esperienza online. Solo attraverso i dati è possibile ottenere uno quadro fedele della situazione economica attuale, perché è attraverso quei dati che gli utenti ci raccontano i loro bisogni, le loro esigenze, i loro acquisti. Leggere i dati, quindi, è molto più importante di quello che sembra. Le imprese dovrebbero cominciare a tenerne conto nel modo giusto.

image of lunasara

Luna Saracino

Scrittrice per passione, lavoro ed esigenza, ho capito che riuscivo a esprimermi su carta più che a voce da piccolina, quando ho chiesto a mia madre un diario segreto al posto della Barbie di tendenza. Ho scritto il mio primo racconto a 12 anni e ne ho pubblicato un altro a 16. Da allora, tra alti e bassi, ho sperimentato tutte le vie della scrittura che ho trovato lungo la mia strada. Oggi mi occupo di storytelling, project management, copywriting e sceneggiatura. E quel viaggio nel mondo della scrittura che ho iniziato da bambina mi pare di averlo appena cominciato.

Leggi altro
N

L’esperienza multicanale richiede un nuovo a...

Esperienza multicanale e vendite

Il settore delle vendite è in continua trasformazione. Quello che però sembra non cambiare come dovrebbe è l’approccio delle imprese a questo tipo di trasformazione. Se le vendite cambiano, devono cambiare anche i venditori e con loro le tecniche di vendita. Lo spostamento del mercato completamente online potrebbe far morire a breve il concetto di […]

Leggi la news >
N

L’impatto dell’e-commerce nelle piccol...

e-commerce e piccole imprese

È passato un anno esatto dall’esplosione della pandemia e ad oggi possiamo certamente dire che quello che ci rimane – e che probabilmente ci porteremo dietro – è un avvicinamento progressivo e via via sempre più intenso verso una realtà digitale a 360 gradi. Tanto il lavoro quanto la vita privata si sta spostando sempre […]

Leggi la news >