Instagram dice addio ai post di armi e tabacco. Ma c'è anche un'altra novità
Mirko Cuneo Logo

Instagram: addio ai post di armi e tabacco

di Giuseppe Tavera

clock image2 minuti

Instagram applicherà restrizioni severe per eliminare dalla piattaforma i post contenenti messaggi pubblicitari riguardanti integratori alimentari, tabacco, alcol, vaporizzatori e armi.

La società prevede ban mirati per aziende e creator che sponsorizzano tali categorie. I post condivisi potranno essere visualizzati esclusivamente dagli utenti maggiorenni.

Questo è il motivo principale per cui la società sta chiedendo i dati di nascita ai nuovi iscritti.

D’ora in poi tutti i post riguardanti i beni come lo svapo, il tabacco e le armi subiranno forti restrizioni”, annuncia l’Instagram Business Team.

Da tempo la nostra politica interna vieta la pubblicità di questi prodotti sulla piattaforma. Durante le prossime settimane cominceremo ad applicare le norme previste, senza esclusioni.”

Con l’arrivo del 2020, i brand e gli influencer che non rispetteranno il regolamento di Instagram, verranno puniti tramite l’eliminazione del post incriminato o addirittura dell’account.

Nonostante ciò, gli influencer di tutto il mondo avranno a disposizione uno strumento nuovo di zecca per lavorare sul social network.

Si chiama Brand Collabs Manager di Facebook, ovvero uno strumento che aiuta brand e creator a mettersi in contatto, utile per testare l’effetto delle immagini nel social network.

I creator avranno il compito di condividere approfondimenti concordati con i brand, al fine di trovare partner in linea con il pubblico. Ciò rivoluzionerà il modo in cui gli influencer agiranno sulla piattaforma.

Il nuovo strumento consentirà a Facebook di gestire tutto lo spazio degli influencer tramite una singola funzione. Quest’azione riconoscerà in modo più formale il lavoro svolto dai creator.

Il gruppo Facebook sta lavorando per rendere più trasparente il mondo degli influencer, che necessita di essere responsabilizzato, soprattutto nei confronti dei minori.

Chi opera nel social influencing potrà finalmente divenire una figura professionale a tutti gli effetti, con tutte le responsabilità che ne derivano.

image of giusetavera

Giuseppe Tavera - Apprendista influencer. Vecchio sardo brontolone, mi occupo di sviluppo web e blogging per Nextre Engineering e il blog di Mirko Cuneo. Scrivo da quando si spammava su MySpace.