In arrivo Instagram Guides: un modo tutto nuovo per condividere contenuti
N

Social

In arrivo Instagram Guides: un modo tutto nuovo per condividere contenuti

di Alessandro Aru

clock image2 minuti

Instagram Guides

Nei giorni scorsi, Instagram ha lanciato una nuova feature chiamata “Guides”, con la quale i creatori possono condividere consigli utili in una tab dedicata ai loro utenti.

Nata inizialmente con l’intento di aiutare i creator in ambito psicologico a comunicare in modo diretto con chi ne aveva bisogno, Guides oggi è disponibile per tutti i content creator presenti sulla piattaforma. Per questo motivo, nei prossimi giorni Instagram si metterà al lavoro per perfezionare anche il motore di ricerca interno e renderlo sempre più ottimizzato agli interessi degli utenti.

Come funziona Guides, la nuova feature di Instagram

Come funziona Guides? È molto semplice. Anziché scrivere caption molto lunghe sotto a un post, da oggi sarà possibile creare un contenuto dedicato, anche visivo, come se fosse il post di un blog. In questo modo gli utenti di Instagram sono spinti a soffermarsi sulla piattaforma più a lungo del solito e non devono uscire dal social per aprire un’altra pagina e approfondire un determinato argomento.

Come i Reels sono un modo per agganciare a Instagram i potenziali utenti di TikTok, anche Guides è un modo per far sì che i content creator sulla piattaforma utilizzino la stessa anche per condividere post tematici, come fosse un blog, appunto. Questi post potranno poi essere condivisi facilmente sia sulle storie che sui messaggi diretti, creando un’ulteriore connessione con i propri utenti e followers.

Questa funzionalità sarà molto utile ai content creator anche per perfezionare le proprie operazioni di marketing su Instagram, rendendo la promozione di progetti e prodotti più stratificata ed efficace.

Cambia anche il motore di ricerca di Instagram

Questo aggionamento sarà disponibile a breve in Nuova Zelanda, Stati Uniti, Australia, Inghilterra e Irlanda. Al momento, gli utenti di Instagram potranno effettuare questo tipo di ricerca utilizzando nomi, username, hashtag e location. Con i nuovi aggiornamenti, invece, saranno in grado di utilizzare parole chiave inerenti ai post dei content creator e raggiungere i contenuti più facilmente.

Il prossimo passo sarà probabilmente quello di sostituirsi a Google nella ricerca di informazioni, post o contenuti tematici.

image of alessandroaru

Alessandro Aru

Ciao a tutti, mi chiamo Alessandro Aru e collaboro con Mirko da 3 anni. In questo tempo mi sono lasciato coinvolgere dal suo carisma e voglia di fare. Sono onorato di aiutarlo a gestire questo progetto di blogging.

Leggi altro
N

Migliorare l’esperienza con il proprio e-com...

esperienza e-commerce imprese

Il distanziamento sociale e lo smart working hanno cambiato le abitudini delle persone, che adesso preferiscono effettuare acquisti online o su e-commerce, senza muovere un passo da casa. Aumentando, quindi, le vendite online, le imprese devono pensare a strategie di marketing in grado di sostenere questa crescita. Come è possibile farlo? Innanzitutto costruendo un rapporto […]

Leggi la news >
N

Cosa aspettarsi da brand e imprese durante le vaca...

Brand Imprese Vacanze

Il settore delle vendite è sotto pressione – e non è solo un problema italiano. In tutto il mondo, il retail si sta preparando ad affrontare una grande sfida, quella delle festività natalizie. I consumatori sono scoraggiati all’idea di effettuare acquisti in-store e si stanno già preparando a farlo online e i rivenditori, dal canto […]

Leggi la news >
N

Costruire un’impresa da zero è possibile: b...

Costruire Impresa

Costruire un business da zero può sembrare un’impresa titanica. La verità, però, è che con gli strumenti giusti è possibile avviare una nuova attività senza troppe difficoltà. Non ci sono tanti imprenditori appassionati di tecnologia, forse non lo sono neppure quelli che avviano attività a sfondo tecnologico. Quello che li smuove maggiormente è la possibilità […]

Leggi la news >