Mirko Cuneo

Leadership & Motivazione

Il vero leader mette il dipendente al centro del proprio lavoro

24 gennaio 2018
un vero leader

Una buona leadership è la chiave per una buona fidelizzazione dei dipendenti. Una realtà di fatto che viene costantemente ribadita da tutti quei sondaggi in cui viene appurato che uno dei fattori più importanti grazie al quale il dipendente possa ritenersi soddisfatto del proprio lavoro è andare d’accordo con il rispettivo capo, con il quale si instaurerà un legame forte. Ecco perché, una delle domande che un vero leader deve chiedersi spesso è se sta facendo tutto ciò che è nelle sue corde per la squadra. Per fugare eventuali dubbi, ecco alcuni metodi, sbagliati o giusti che siano, da tenere sempre a mente se si vuole guidare un team.

L’approccio sbagliato

Innanzitutto, cominciamo con l’affrontare le cose che devono essere assolutamente evitate. Almeno una volta nella nostra carriera lavorativa, abbiamo vissuto esperienze in cui abbiamo collaborato, o almeno provato a farlo, con manager che difettano di empatia e tatto con i propri dipendenti e spesso non hanno idea oppure al contrario sono eccessivamente coinvolti nei dettagli. Di seguito, alcuni errori di leadership che vengono commessi spesso:

 

  • Essere chiuso.

 

  • Fare ricorso a scarsi metodi comunicativi.

 

  • Avere una visione generale tutt’altro che precisa e di conseguenza non avere la più pallida idea di dove stia andando la squadra.

 

  • Non essere aperti a nuove idee.

 

  • Essere spesso indisponibili o addirittura assente.

 

  • Richiamare duramente il dipendente davanti a tutti, invece di prenderlo da parte per parlare con calma.

 

  • Essere sempre col fiato sul collo del dipendente, non dandogli spazio sufficiente per fare svolgere al meglio il suo lavoro.

 

  • Incapacità di gestire accuratamente un gruppo composto da persone di diverse generazioni e

 

L’approccio corretto per diventare un vero leader

Adesso che sono chiari quali comportamenti devono essere evitati o superati se si vuole diventare un vero leader, è arrivato il momento di affrontare i metodi utilizzati dai migliori leader nella gestione della loro squadra.

È fondamentale per un buon leader, trasmettere alla squadra obiettivi che superino quelli della società. Alle persone piace sapere di essere al centro di progetto più grande delle politiche di profitto della società. Dunque, anche la responsabilità sociale, intesa come il compromesso tra lo sviluppo economico e il benessere dell’ambiente lavorativo e non, si configura come una parte importante di ogni buona leadership.

 

  • La tua impresa di costruzione riesce a ridurre il suo impatto sull’ambiente, o da un ritorno alla comunità?

 

  • Oppure fa del volontariato ad una associazione di beneficenza locale?

 

  •  Ha creato una fondazione o stabilito un fondo per una borsa di studio universitaria?

 

Nel loro lavoro, i veri leader danno feedback ai dipendenti per spronarli e indirizzarli verso la strada del successo.

 

  • Provvedere al tutoraggio

 

  • Offrire assistenza

 

  • Guidare in generale il dipendente nella sua carriera.

 

Gestire una squadra, non significa solo impartire ordini, ma soprattutto conoscere i dipendenti a livello personale.

 

  • Ascolta la tua squadra.

 

  • Impegnati in prima persona nella conoscenza dei lavoratori.

 

  • Interessati alla loro vita, alla loro personalità, alle loro famiglie e agli hobby.

 

  • Essere sempre d’aiuto e premurosi.

 

  • Incoraggiateli invece di richiedere insistentemente determinati risultati.

 

  • Cerca di scoprire cosa li rende soddisfatti del proprio lavoro.

 

  • Conosci gli obiettivi dei tuoi dipendenti.

 

  • Aiutali a raggiungere i loro obiettivi di produzione, assicurandoti che siano sempre in linea con quelli della società.

Interessarsi alle vite personali dei dipendenti

Affinare le abilità di leadership consentirà di aiutare sia l’azienda che la squadra. È molto importante valorizzare il lavoro di tutti i componenti della squadra, in modo che sono consapevoli del fatto rivestono un ruolo chiave. In sostanza, essere leader significa interessarsi delle vite personali e professionali dei propri lavoratori, investendo sempre sulle loro competenze.

Potrebbe interessarti anche

WhatsApp chat