N

Social

LinkedIn pubblica il nuovo report annuale sullo stato delle vendite

di Mirko Cuneo

clock image2 minuti

LinkedIn ha pubblicato il quarto report annuale sullo stato delle vendite, esaminando le tendenze e i cambiamenti chiave del mercato.

Lo studio si basa su sondaggi condotti su acquirenti e venditori che risiedono negli Stati Uniti, considerando l’emergenza Covid-19.

Sulla base dei dati principali, è chiaro che il COVID-19 ha modificato in modo significativo l’attuale panorama delle vendite.

La pandemia, infatti, ha impattato negativamente su quasi tutto ciò che conosciamo.

E’ tuttavia interessante notare il cambiamento delle strategie aziendali, nonché gli approcci in linea con il nuovo business.

LinkedIn ha evidenziato nuovi parametri, con un numero sempre più alto di organizzazioni che si muovono verso obiettivi di crescita a lungo termine.

“I dati del sondaggio indicano che le misurazioni del valore a lungo termine si stanno spostando in primo piano rispetto alle metriche tradizionali a breve termine, come le quote trimestrali.

Quando è stato chiesto di identificare la misurazione dei rappresentanti di vendita, quattro metriche sono state selezionate da oltre un terzo degli intervistati. Le prime due guardavano oltre il periodo trimestrale” – dichiara LinkedIn.

La maggior parte delle aziende faticherebbe a raggiungere gli obiettivi a breve termine alla luce della situazione attuale.

Nell’era dei social media, dove le aziende possono accedere a numerosi dati sui consumatori, sorprende notare che solo la metà dei venditori sfrutta correttamente questi flussi.

La cifra è in aumento; è importante insegnare a venditori e clienti le opportunità offerte dalla digitalizzazione.

Attualmente gli acquirenti cercano situazioni stabili, la fiducia è la chiave per instaurare rapporti di compra-vendita di successo.

Alla domanda: “Quali aspetti apprezzi maggiormente in un venditore?“, gli acquirenti hanno risposto:

  • affidabilità (47%);
  • velocità di risposta (44%);
  • esperienza nel settore (40%).

Per stabilire il rapporto di fiducia, i consumatori richiedono una maggiore comprensione delle necessità individuali.

Per raggiungere tale obiettivo, i venditori possono sfruttare i dati disponibili, rafforzando la necessità di utilizzare la tecnologia.

image of Mirko Cuneo

Mirko Cuneo

Aiuto aziende e professionisti a potenziare il proprio business, in modo che possano aumentare i propri guadagni, clienti e la rispettabilità del proprio brand.

Ti serve aiuto? Clicca QUI

Nessun commento

Commenta

N

La grammatica del nuovo mondo nel libro di Filippo...

50 parole chiave ordinate alfabeticamente a partire da 50 racconti di cronaca: premessa-testamento del filosofo Salvatore Veca, scomparso il 7 ottobre 2021. Radicale come la prima, la seconda, la terza e la quarta rivoluzione industriale. È la rivoluzione universale del covid, quella che ha cambiato per sempre la nostra vita. Non solo, dunque, una tragica […]

Leggi la news >
N

L’esperienza multicanale richiede un nuovo a...

Il settore delle vendite è in continua trasformazione. Quello che però sembra non cambiare come dovrebbe è l’approccio delle imprese a questo tipo di trasformazione. Se le vendite cambiano, devono cambiare anche i venditori e con loro le tecniche di vendita. Lo spostamento del mercato completamente online potrebbe far morire a breve il concetto di […]

Leggi la news >