Microsoft: la campagna malware che trasforma i PC in "proxy zombie"
N

Web

Microsoft scopre la campagna malware che trasforma i PC in “proxy zombie”

di Eleonora Truzzi

clock image2 minuti

Microsoft scopre la campagna malware che trasforma i PC in "proxy zombie"

Una varietà di malware recentemente scoperta trasforma i PC in quelli che Microsoft chiama minacciosamente “proxy zombie”.

I ricercatori Talos di Microsoft e Cisco hanno pubblicato rapporti dettagliati che delineano la minaccia informatica, chiamata dalle aziende con i nomi di Nodersok e “Divergent”.

Le campagne di malware hanno lo stesso scopo, indipendentemente dal nome: far sì che gli utenti scarichino ed eseguano un’applicazione HTML (HTA), distribuita attraverso annunci dannosi.

L’azione innesca un elaborato processo di hacking, lasciando poche tracce poiché sfrutta programmi esistenti o scarica strumenti legittimi come NodeJS (un’app che esegue Javascript all’esterno del browser Web) e WinDivert (utilizzata per acquisire e deviare i pacchetti di rete).

“Le funzionalità rilevanti risiedono negli script e nei codici shell, che vengono decrittografati ed eseguiti solo in memoria. Nessun eseguibile dannoso viene mai scritto sul disco” dichiara Microsoft.

Il malware disabilita Windows Defender, ciò comporta la disattivazione del software antivirus installato sul PC. I ricercatori Microsoft e Cisco stanno lavorando per trovare rapidamente una soluzione. Secondo Microsoft, gli aggressori utilizzano questo proxy per accedere ad altre reti ed eseguire attività dannose e furtive.

Cisco Talos aggiunge: “Il malware condivide diverse caratteristiche riscontrate in altri virus progettati per condurre la frode sui clic, una tattica che – secondo la rivista Forbes – è costata agli inserzionisti circa 19 miliardi di dollari lo scorso anno”.

L’attuale campagna malware ha già infettato migliaia di dispositivi. La maggior parte degli attacchi è avvenuta durante questo mese, ha colpito principalmente i consumatori comuni.

Entrambe le società hanno prontamente aggiornato il software antivirus, per rilevare con efficacia la nuova minaccia in futuro.

I rapporti giungono pochi mesi dopo l’annuncio della National Security Agency, che invitava gli utenti ad aggiornare i propri computer Windows a seguito di una vulnerabilità di sicurezza critica, nota come BlueKeep, che Microsoft ha corretto a maggio.

image of Eleonora Truzzi

Eleonora Truzzi

Eleonora Truzzi - Scrivo contenuti per il blog di Mirko Cuneo.

N

Durante il COVID-19, i CEO puntano tutto sulla tec...

CEO Tecnologia Persone

Durante l’emergenza sanitaria provocata dal COVID-19, la maggior parte dei CEO delle aziende hanno puntato tutto sulla tecnologia, investendo cifre mai pensate prima, nella speranza di rafforzare un settore ancora potenzialmente in crescita. Questa attenzione nei confronti della tecnologia, però, non deve mai distogliere l’attenzione dalle persone, che stanno diventando sempre più talentuose e specializzate […]

Leggi la news >
N

Le aziende dovrebbero avere un’etica dell...

Etica dell'Intelligenza Artificiale

Secondo un recente studio condotto da Capgemini e chiamato “AI and the ethical conundrum”, il 70% dei consumatori si aspetta che le aziende utilizzino l’Intelligenza Artificiale per interagire con gli utenti in modo chiaro, etico e trasparente. Fino a questo momento, l’Intelligenza Artificiale è sempre stata utilizzata in modo superficiale, al punto da produrre spesso […]

Leggi la news >
N

Le fondamenta tecnologiche solide sono alla base d...

Fondamenta Tecnologiche

I professionisti dell’IT hanno bisogno di osservare con molta attenzione il mondo che li circonda, perché solo così possono prevedere le tendenze e irrobustire le fondamenta tecnologiche. La costruzione di fondamenta tecnologiche solide è fondamentale, perché è come costruire le fondamenta robuste per una casa. Le fondamenta, infatti, devono essere robuste per poter sostenere successivamente […]

Leggi la news >