N

Web

Microsoft crea un ologramma multilingue che funziona anche come interprete

di Domiziana Desantis

clock image2 minuti

Microsoft crea un ologramma multilingue che funziona anche come interprete

Costruire un ologramma realistico è una sfida piuttosto ardua ma Microsoft non si lascia spaventare e compie grandi progressi. Il gigante della tecnologia torna a stupirci con una novità strabiliante.

Durante l’Inspire Partner Conference, la società ha condiviso una delle scoperte più affascinanti di sempre nel campo della comunicazione umana.

Julia White, dirigente di Microsoft, ha assunto il ruolo di dimostratrice ufficiale del nuovo modello di ologramma multilingue, in grado di riprodurre la voce esatta della controparte umana.

La soluzione è supportata da due tecnologie potentissime: la realtà mista e il text-to-speech neurale. Tutto ciò è destinato ad agevolare un futuro dove gli umani non troveranno più difficoltà nell’affrontare le barriere comunicative.

Il nuovissimo modello di ologramma AI di Azure è il prodotto di Microsoft finalizzato alla creazione di un duplicato umano esatto, in grado di parlare con la propria voce personalizzata.

Il concetto chiave basato sull’intelligenza artificiale è quello di colmare il divario linguistico e comunicativo tra le parti intervenienti.

Indipendentemente da dove ti trovi o dalla lingua che parli, il tuo aspetto olografico è in grado di presenziare in luoghi remoti, parlando in qualsiasi lingua desiderata.

La prima dimostrazione pubblica del modello è stata fatta al Microsoft Inspire 2019 nel Mandalay Bay Convention Center, condotta da Julia White. Il pubblico era in stato di shock!

AI e Neural text-to-speech sono le principali tecnologie utilizzate nel progetto finalizzato a trasformare la finzione in realtà. Più tecnicamente, il programma prevede due grandi disegni che riflettono una visione olografica dell’oratore, passando da una lingua all’altra.

Per raggiungere lo scopo, la società ha utilizzato Microsoft Reality e Azure AI Holograms. Il duo agevola il teletrasporto virtuale da un punto spaziale all’altro, ignorando i vincoli di tempo e posizione.

Attualmente l’ologramma multilingue di Microsoft possiede costi altissimi; tuttavia, il futuro è qui. Microsoft sta andando oltre la nostra immaginazione.

Queste idee emergenti cambieranno il modo in cui si svolgeranno le riunioni, l’importanza dell’apprendimento delle lingue, l’aspetto delle trasferte aziendali e tante altre cose contemporaneamente correlate.

 

image of Domiziana Desantis

Domiziana Desantis

Il potere delle parole mi ha sempre affascinata, tanto che ho fatto della comunicazione la mia professione. Lavoro come Web Content Creator & Editor in Nextre Digital, web Agency di Milano, e scrivo contenuti per il blog di Mirko Cuneo.

Leggi altro

Nessun commento

Commenta

N

Nel 2020 abbiamo scaricato 200 miliardi di applica...

Aumento dello scaricamento delle applicazioni

Secondo App Annie State of Mobile Report 2021, nel 2020 sono state scaricate circa 200 miliardi di applicazioni sui dispositivi mobili, sia da App Store che da Google Play. Praticamente circa il 7% in più rispetto all’anno precedente. Si tratta di un traguardo senza precedenti che non ha alcuna intenzione di arrestarsi e che, anzi, […]

Leggi la news >
N

Cosa possono fare le imprese per riprendersi dalla...

Le imprese si riprendono dalla crisi

Il 2020 è stato un anno impegnativo, sia dal punto di vista sociale che economico. Moltissime imprese si sono ritrovate a dover ricominciare daccapo e rivedere le proprie priorità. Le sfide messe in atto sono state tantissime e altrettante ce ne saranno nei mesi a venire. Le imprese devono prepararsi ad affrontare i problemi nel […]

Leggi la news >
N

LinkedIn introduce nuovi strumenti di controllo de...

controllo delle pubblicazioni su LinkedIn

LinkedIn ha aggiunto di recente alcune funzionalità che consentono di controllare meglio i post pubblicati. Si tratta di strumenti di pubblicazione che consentono di restringere il campo di visualizzazione dei post a un determinato pubblico. In questo modo, sarà possibile anche su LinkedIn decidere chi può vedere ed eventualmente commentare un tuo post o un […]

Leggi la news >