Microsoft Word e Powerpoint: accesso diretto in Adobe Creative Cloud
N

Web

Microsoft Word e Powerpoint: accesso diretto alle librerie Adobe Creative Cloud

di Giuseppe Tavera

clock image2 minuti

Microsoft Word e Powerpoint: accesso diretto alle librerie Adobe Creative Cloud

Microsoft Word e PowerPoint hanno ora accesso diretto alle librerie Adobe Creative Cloud, dove è possibile immagazzinare qualsiasi cosa, dai disegni dei loghi aziendali ai nuovi font.

Ma quali sono i vantaggi di questo importante cambiamento?

D’ora in poi il lavoro risulterà notevolmente semplificato: sarà possibile accedere alle proprie risorse di Creative Cloud Libraries cliccando sul pulsante “Creative Cloud” nella toolbar in alto a destra di Power Point.

Presto i clienti di Adobe Creative Cloud e Microsoft Office 365 potranno sfruttare alcune interessanti funzionalità, migliorando le proprie prestazioni lavorative con strumenti come Adobe MAX e Creative Cloud Libraries.

Si tratta di un efficiente prodotto studiato per acquisire, organizzare e condividere gli elementi creativi, come i loghi progettati nelle applicazioni Creative Cloud. Il programma è disponibile direttamente in MS Word e PowerPoint.

Lo scopo è quello di migliorare sostanzialmente il lavoro degli utenti. Un designer aziendale potrà creare elaborati design, sincronizzandoli negli strumenti di Adobe e stando certo che tutti i collaboratori li riceveranno all’istante.

Avrai più tempo a disposizione per dedicarti ai progetti Microsoft Word o Powerpoint, massimizzando le prestazioni, senza gettare minuti preziosi, accedendo dalle applicazioni di Microsoft Office.

Potrai finalmente utilizzare e riutilizzare tutte le tue risorse in progetti, dispositivi, altre app Creative Cloud, tutto tramite il pannello Creative Cloud Libraries, inclusa la creazione di newsletter, brochure e molto altro ancora.

image of giusetavera

Giuseppe Tavera

Giuseppe Tavera - Apprendista influencer. Vecchio sardo brontolone, mi occupo di sviluppo web e blogging per Nextre Engineering e il blog di...

Nessun commento

Commenta

N

Google sfrutterà l’intelligenza artificiale...

Google sfrutta l'intelligenza artificiale per le ricerche con errori ortografici

Durante uno dei suoi ultimi eventi chiamato “Search On”, Google ha annunciato di aver cominciato a sfruttare l’intelligenza artificiale per migliorare le capacità del suo motore di ricerca. A partire dalle prossime settimane sarà introdotto un nuovo algoritmo legato all’ortografia. Questo algoritmo utilizzerà una rete neurale composta da 680 milioni di parametri in grado di […]

Leggi la news >
N

IBM in accordi con ServiceNow per migliorare i ser...

Accordo IBM ServiceNow

IBM ha annunciato di recente di aver ampliato gli accordi presi con ServiceNow per aiutare le aziende a lavorare sfruttando al meglio il potenziale dell’intelligenza artificiale. Verso la fine del 2020, sarà disponibile una soluzione che combinerà i software AI e i servizi professionali di IBM con le capacità di workflow intelligenti e servizi legati […]

Leggi la news >
N

Le imprese richiedono un miglioramento delle infra...

Infrastrutture digitali

Secondo uno studio condotto da Equinix, i fornitori di servizi digitali hanno un grande obiettivo entro il 2023: aumentare la connettività privata di almeno cinque volte rispetto agli standard attuali. Questa esigenza nasce principalmente dal bisogno delle imprese di eliminare una volta per tutte il divario digitale esistente. L’emergenza sanitaria provocata dal COVID-19 ha avuto […]

Leggi la news >