N

Social

Nuova ricerca LinkedIn: cos’è più importante per i lavoratori?

di Domiziana Desantis

clock image2 minuti

linkedin news

L’avanzare dell’età, la scarsità di guadagno, il mercato poco favorevole: questi sono tutti fattori che influenzano negativamente la realizzazione della carriera lavorativa.

La maggior parte delle persone desidera trovare opportunità in linea con le proprie passioni, raggiungendo un buon equilibrio tra vita professionale e privata.

Spesso però la mancanza di risorse spaventa i lavoratori. E’ proprio LinkedIn a rivelarlo: il social network del lavoro ha infatti condotto una ricerca in merito: LinkedIn opportunity index 2020.

Si tratta di uno studio effettuato per comprendere come le persone percepiscono le opportunità, lasciandosi eventualmente frenare dagli ostacoli lavorativi.

La ricerca ha coinvolto più di 30.000 adulti, con età compresa tra 18 e 65 anni, situati in 22 diversi paesi del mondo (Italia compresa).

Proprio il nostro Paese ha evidenziato come le persone siano piuttosto negative rispetto al resto del mondo.

Nella valutazione della percezione della “disponibilità di opportunità lavorativa sul mercato“, l’Italia si classifica al ventiduesimo posto, con un punteggio bassissimo.

Cosa spaventa maggiormente i lavoratori?

  • Le questioni ambientali (20%);
  • La sicurezza (14%);
  • I problemi di salute (13%).

Gli Italiani temono soprattutto i problemi di salute (16%), affiancati dalla qualità dell’istruzione (9%).

Vivere bene è sinonimo di salute (50%), l’intera Europa considera questo aspetto tra i più importanti in assoluto.

L’indipendenza finanziaria si piazza invece in seconda posizione (29%).

Una relazione soddisfacente con il proprio partner è al terzo posto, secondo la maggior parte degli intervistati.

Per l’Italia “vivere bene” significa perlopiù godere di buona salute (56%), seguito dall’essere finanziariamente indipendenti (33%) e dall’avere un lavoro stabile (28%).

Anche impegnarsi nel lavoro (81%) è considerato un fattore fondamentale per la realizzazione personale, seguito dalla capacità di adattarsi al cambiamento (80%). Per il popolo italiano, questi sono aspetti importantissimi.

Inoltre, circa un terzo delle persone intervistate è alla ricerca di valide opportunità di istruzione, soprattutto se ci riferiamo alle nuove competenze.

Il sogno italiano è quello di individuare occupazioni lavorative stabili e sicure, in perfetto equilibrio tra vita privata e professionale. L’Italia ama infine riuscire a ritagliarsi del tempo libero di qualità, da dedicare ad amici e famiglia.

image of Domiziana Desantis

Domiziana Desantis

Il potere delle parole mi ha sempre affascinata, tanto che ho fatto della comunicazione la mia professione. Lavoro come Web Content Creator & Editor in Nextre Digital, web Agency di Milano, e scrivo contenuti per il blog di Mirko Cuneo.

Leggi altro

Nessun commento

Commenta

N

Nel 2020 abbiamo scaricato 200 miliardi di applica...

Aumento dello scaricamento delle applicazioni

Secondo App Annie State of Mobile Report 2021, nel 2020 sono state scaricate circa 200 miliardi di applicazioni sui dispositivi mobili, sia da App Store che da Google Play. Praticamente circa il 7% in più rispetto all’anno precedente. Si tratta di un traguardo senza precedenti che non ha alcuna intenzione di arrestarsi e che, anzi, […]

Leggi la news >
N

Cosa possono fare le imprese per riprendersi dalla...

Le imprese si riprendono dalla crisi

Il 2020 è stato un anno impegnativo, sia dal punto di vista sociale che economico. Moltissime imprese si sono ritrovate a dover ricominciare daccapo e rivedere le proprie priorità. Le sfide messe in atto sono state tantissime e altrettante ce ne saranno nei mesi a venire. Le imprese devono prepararsi ad affrontare i problemi nel […]

Leggi la news >
N

LinkedIn introduce nuovi strumenti di controllo de...

controllo delle pubblicazioni su LinkedIn

LinkedIn ha aggiunto di recente alcune funzionalità che consentono di controllare meglio i post pubblicati. Si tratta di strumenti di pubblicazione che consentono di restringere il campo di visualizzazione dei post a un determinato pubblico. In questo modo, sarà possibile anche su LinkedIn decidere chi può vedere ed eventualmente commentare un tuo post o un […]

Leggi la news >