N

Web

Le ricerche “Zero Click” di Google raggiungono il massimo storico

di Eleonora Truzzi

clock image2 minuti

Le ricerche "Zero Click" di Google raggiungono il massimo storico

Oltre il 50% delle ricerche condotte su Google termina senza click su altri contenuti e le ricerche a zero click hanno raggiunto il massimo storico lo scorso giugno.

“Sono in costante aumento da anni, non mi aspetto cambiamenti radicali a breve termine” dichiara Rand Fishkin, fondatore di SparkToro, in seguito allo studio eseguito sui dati clickstream di Google.

Per la prima volta nella storia di Internet, la maggior parte delle ricerche effettuate su Google (50,33%) è terminata senza click verso risultati di ricerca organici o pagati.

Si tratta di una tendenza costante e in continuo rialzo. La ricerca condotta da Fishkin, e pubblicata all’inizio di questa estate, ha rilevato che il 49% delle ricerche effettuate nel primo trimestre del 2019 è stata a zero click, rispetto al 43,9% registrato nel primo trimestre del 2016.

Lo studioso sottolinea che la maggior parte degli episodi riguardanti il fenomeno zero click avviene sui dispositivi mobili, dove il volume di ricerca complessivo appare decisamente più elevato.

Lo studio stima inoltre che il 94% delle ricerche avvenute negli Stati Uniti siano proprietà di Google (inclusi immagini, YouTube e Maps).

Cosa ne pensa Fishkin del futuro della ricerca a pagamento?

Penso che il CTR diminuirà nei prossimi mesi; questo perché, storicamente, ogni volta che Google cambia la modalità di visualizzazione degli annunci a pagamento nei risultati di ricerca, il CTR dell’annuncio inizialmente aumenta.

Diminuisce poi lentamente, man mano che gli utenti acquisiscono familiarità con le nuove funzionalità degli annunci”.

Secondo Fishkin, a breve Google potrebbe creare nuove strategie per indurre gli utenti a fare click sugli annunci.

La percentuale di ricerche a zero click è aumentata nel corso degli ultimi anni; più si alza il numero di ricerche effettuate dagli utenti prive di click su altre pagine, minori sono il traffico e le opportunità di marketing per editori e brand, che rischiano di non raggiungere più nuovi clienti.

image of Eleonora Truzzi

Eleonora Truzzi

Eleonora Truzzi - Scrivo contenuti per il blog di Mirko Cuneo.

Leggi altro

Nessun commento

Commenta

N

L’esperienza multicanale richiede un nuovo a...

Esperienza multicanale e vendite

Il settore delle vendite è in continua trasformazione. Quello che però sembra non cambiare come dovrebbe è l’approccio delle imprese a questo tipo di trasformazione. Se le vendite cambiano, devono cambiare anche i venditori e con loro le tecniche di vendita. Lo spostamento del mercato completamente online potrebbe far morire a breve il concetto di […]

Leggi la news >
N

L’impatto dell’e-commerce nelle piccol...

e-commerce e piccole imprese

È passato un anno esatto dall’esplosione della pandemia e ad oggi possiamo certamente dire che quello che ci rimane – e che probabilmente ci porteremo dietro – è un avvicinamento progressivo e via via sempre più intenso verso una realtà digitale a 360 gradi. Tanto il lavoro quanto la vita privata si sta spostando sempre […]

Leggi la news >