Se il lavoro è in smart working, chi pagherà le spese dei lavoratori?

di Luna Saracino

clock image3 minuti

Smart Working e Spese

Lavorare da casa ha i suoi vantaggi. Consente di gestire meglio l’orario di lavoro e di conseguenza il tempo libero a disposizione. Per i pendolari, consente di evitare la sveglia troppo presto la mattina e il ritorno a casa da lavoro troppo tardi la sera.

Tra le questioni etiche sollevate, però, dai lavoratori, c’è un quesito ricorrente che andrebbe posto, forse, ai dirigenti e agli imprenditori. Se il lavoro sarà sempre in smart working, chi pagherà per le spese vive quotidiane di ogni dipendente? Se i lavoratori non avranno più i buoni pasto forniti dalla propria azienda, chi si farà carico dei consumi durante le ore lavorative? Chi pagherà il caffè, il pranzo, la carta igienica, ma anche la luce, il gas, l’acqua corrente?

Circa 2 euro al giorno per coprire le spese vive dei dipendenti in smart working

Gabrielle Bettonville di NIBUD (associazione olandese specializzata nella ricerca in ambito economico locale) ha dichiarato quanto segue:

Per calcolare queste spese, abbiamo effettuato una stima piuttosto realistica dei costi di una famiglia media. Il calcolo stimato è di circa 2 euro al giorno per dipendente e comprende i costi di riscaldamento, acqua e qualità dell’isolamento dell’abitazione stessa.

Le autorità olandesi hanno già cominciato ad applicare i risultati della ricerca di NIBUD, soprattutto nel calcolo del bonus COVID-19, che ammonta a circa 363 euro e che i lavoratori hanno cominciato a percepire già nel mese di marzo, quando è cominciato il lockdown.

Il calcolo effettuato da NIBUD non riguarda, ovviamente, mobili, computer, telefoni e attrezzature da lavoro di vario tipo, perché dovrebbero essere fornite dai datori di lavoro, se necessario.

L’Olanda è il primo paese ad aver calcolato le spese vive dei lavoratori

L’Olanda è il primo paese in Europa ad aver affrontato la questione così seriamente: la Spagna, per esempio, ha obbligato i datori di lavoro a fornire le attrezzature necessarie ai lavoratori per lavorare in smart working in modo comodo e funzionale. La Germania sta discutendo in questo periodo una legge che regolamenti il lavoro a distanza e i diritti dei lavoratori. La Francia ha approvato una legge che regolamenta l’invio di email durante le ore di lavoro, vietando l’invio di email superato l’orario stabilito. La Gran Bretagna ha proposto ai dipendenti di scaricare dalle proprie tasse tutte le attrezzature da lavoro acquistate per lo smart working durante il picco della pandemia.

Il sindacato dei lavoratori più importante in Olanda, FNV, ha dichiarato quanto segue:

Il comportamento del governo olandese è stato di grande esempio per il resto d’Europa. Il nostro obiettivo è cercare di far ottenere i compensi calcolati da NIBUD a tutti i dipendenti che ne hanno il diritto.

Sarebbe utile, oltre che importante, estendere la questione a tutta l’Europa, così come prevedere un’indennità per tutti i lavoratori che da oggi in avanti dovranno lavorare in smart working vita natural durante.

Questa notizia sono sicura che accolga opinioni contrastanti, qual è la tua in merito? Scrivila nei commenti!

image of lunasara

Luna Saracino

Scrittrice per passione, lavoro ed esigenza, ho capito che riuscivo a esprimermi su carta più che a voce da piccolina, quando ho chiesto a mia madre un diario segreto al posto della Barbie di tendenza. Ho scritto il mio primo racconto a 12 anni e ne ho pubblicato un altro a 16. Da allora, tra alti e bassi, ho sperimentato tutte le vie della scrittura che ho trovato lungo la mia strada. Oggi mi occupo di storytelling, project management, copywriting e sceneggiatura. E quel viaggio nel mondo della scrittura che ho iniziato da bambina mi pare di averlo appena cominciato.

Leggi altro

Nessun commento

Commenta

N

Le competenze digitali che serviranno ai direttori...

Competenze digitali dei direttori finanziari

Secondo Gartner, i direttori finanziari dovranno sviluppare una serie di competenze digitali nei mesi a venire, se vogliono trarre vantaggio economico dagli investimenti fatti in ambito digitale fino a oggi. Il capo delle ricerche di ambito finanziario di Gartner, Alexander Bant, è convinto che i CFO (cioè i direttori finanziari) si stanno spingendo sempre di […]

Leggi la news >
N

Imparare a gestire le spese per migliorare la prop...

Migliorare i costi dell'impresa

Nel 2020 abbiamo assistito a una profonda trasformazione, sia dal punto di vista economico che sociale. Sono diminuiti gli spostamenti, le persone hanno cominciato a vivere maggiormente all’interno delle proprie mura domestiche, le imprese hanno migliorato la propria presenza online. Nonostante questo, però, è ancora molto difficile per molti brand aumentare le vendite online dei […]

Leggi la news >
N

Google Cloud lancia una suite dedicata ai rivendit...

nuova suite di Google Cloud

Nelle scorse ore, Google Cloud ha annunciato il lancio di una suite dedicata ai rivenditori, per aiutarli a rafforzare l’e-commerce e a migliorare la customer experience. La suite, chiamata Product Discovery Solutions for Retail, consentirà ai rivenditori di risolvere problematiche correlate al proprio e-commerce, sfruttando gli algoritmi dell’Intelligenza Artificiale unitamente all’infrastruttura scalabile di Google Cloud. […]

Leggi la news >