Perché le startup Italiane sono al penultimo posto nel mondo?

di Sabrina Andreose

clock image2 minuti

Perché le startup Italiane sono al penultimo posto nel mondo?

Brutte notizie per le nostre startup: l’Italia si classifica penultima al mondo per la nascita di nuove imprese. La notizia è ufficiale, siamo tra i peggiori al mondo secondo i dati del Global Entrepreneurship Monitor 2018/2019, meglio conosciuto come GEM.

L’Italia scarseggia in fatto di nuovi imprenditori; solo il 4,2 % della popolazione risulta infatti attiva nel lancio di nuove imprese. I dati peggiori riguardano il mondo femminile. Abbiamo solo 7 donne imprenditrici al mondo ogni 10 uomini. Il nostro Paese si trova ampiamente sotto la media mondiale.

Il TEA indica il tasso di persone in età lavorativa (dai 18 ai 64 anni circa) attivamente coinvolto in aziende startup. Secondo recenti analisi, è l’economia dell’Angola a vantare il tasso più alto (42%), seguita da altre realtà a basso reddito tra cui Cile, Guatemala, Thailandia, Panama, Qatar e Madagascar.

I dati Global Entrepreneurship Monitor 2018/2019 rivelano inoltre interessanti caratteristiche relative agli imprenditori: nella startup il TEA è pari al 12,6% mentre in quelle che si stanno consolidando all’8,5%; inoltre, il TEA delle imprese a carattere familiare è del 18.7% mentre quello nelle aziende individuali è pari al 9%.

Parlando di motivazioni forti, che spingono gli imprenditori a dar vita a nuove imprese, il 47% degli intervistati si dichiara attratto delle opportunità legate al maggior guadagno e all’indipendenza. Di questi, il 23% al solo scopo di fare da innesco.

Il TEA italiano è tra i più bassi al mondo, affiancato da altre economie ad alto reddito.

Il GEM ha introdotto anche un nuovo parametro, conosciuto come National Entrepreneurship Context Index (NECI), che valuta l’ambiente favorevole all’imprenditorialità registrato in 54 paesi.

Anche in questo caso l’Italia delude, totalizzando 4,5 punti su 10. Tra i primi posti troviamo invece Qatar, Indonesia, Paesi Bassi, Taiwan, Olanda, Lussemburgo, Francia e Austria. Dopo di noi si piazzano Grecia, Slovacchia e Croazia, con punteggi ancora più bassi.

image of sabriandre

Sabrina Andreose

Sabrina Andreose - Appassionata di musica d’autore, videogiochi, scrittura e sartoria. Amo tutto ciò che è arte: creare e dare forma alle mie idee. Viaggio per conoscere, per innamorarmi sempre della vita.

Leggi altro

Nessun commento

Commenta

N

Costruire un rapporto duraturo con i clienti duran...

Rapporto tra imprese e clienti

Il 2020 è stato l’anno della trasformazione e del cambiamento, per moltissime imprese in giro per il mondo. Secondo uno studio condotto da Kantar chiamato ‘Covid-19: What do consumers expect from brands’ il 60% dei consumatori avvertono l’esigenza di diventare più proattivi per tutto ciò che concerne pianificazione e sicurezza nel loro imminente futuro. Non […]

Leggi la news >
N

Aumenta del 23% la pubblicità digitale delle azie...

pubblicità digitale cina

Secondo il report China Media Inflation Trends del 2021, i ricavi sulla comunicazione digitale delle aziende cinesi sono aumentati del 23% durante tutto il 2020, probabilmente merito o causa dell’emergenza sanitaria del COVID-19. Secondo le stime prevista, questa percentuale continuerà a crescere anche nel 2021 e probabilmente aumenterà anche negli anni a venire. I grandi […]

Leggi la news >
N

I consumatori preferiscono contattare le imprese v...

I consumatori contattano le imprese via chat

L’e-commerce è il commercio del futuro. Lo è già da diversi anni, a dire il vero, ma l’emergenza sanitaria ha spinto tantissime persone all’interno delle proprie case, portandole ad acquistare sempre di più online, anche beni di prima necessità. La parola chiave del 2020 è stata trasformazione, sia digitale che strutturale delle imprese, che non […]

Leggi la news >