N

Web

Lo smart working ha bisogno di supporto e servizi da remoto

di Luna Saracino

clock image2 minuti

supporto e servizi da remoto

Con l’arrivo dell’emergenza sanitaria, la maggior parte delle imprese (soprattutto multinazionali) hanno deciso di spostare buona parte della propria forza lavoro a distanza, spingendo i propri dipendenti a lavorare soprattutto da casa.

Lo smart working è diventata una realtà imprescindibile per moltissime aziende e per far sì che funzioni nel modo migliore è necessario rafforzare le infrastrutture digitali, fornendo ai dipendenti che lavorano a distanza un vero e proprio supporto e un’assistenza completa.

Le imprese che si stanno orientando sempre di più verso questa strada, hanno bisogno quindi di incrementare servizi come la teleconferenza, così come altri strumenti collaborativi a distanza. I servizi da remoto sono necessari, per sopravvivere a questa crisi, così come lo è il supporto e la manutenzione a distanza.

Il lavoro da remoto è la nuova normalità

Lo smart working è la nuova normalità a cui noi tutti dobbiamo abituarci, perché ci accompagnerà molto più a lungo di quello che pensiamo. Per poterla accogliere nel modo giusto, però, è necessario rafforzare le proprie infrastrutture digitali e garantire per i propri dipendenti un supporto lavorativo anche a distanza.

In questo senso, le imprese devono assicurare ai propri lavoratori la giusta tecnologia, provvedere a una giusta comunicazione e a soluzioni collaborative, anche e soprattutto da remoto.

Secondo alcuni studi, infatti, sembra che i produttori di hardware stiano registrando un’impennata di vendite, soprattutto per ciò che concerne i computer portatili.

Al di là degli hardware, il supporto da remoto resta una delle cose più importanti da valutare, che può essere incentivato dall’utilizzo combinato di Intelligenza Artificiale e IoT (Internet of Things, l’internet delle cose). Il grande vantaggio dei supporti da remoto è la totale assenza di hardware: i dipendenti possono accedere ai supporti direttamente dai loro dispositivi, attraverso funzionalità messe a disposizione dalla propria azienda in qualunque momento.

Rafforzare anche il supporto on site

Certo, anche se potenziale i supporti da remoto è importante, è altrettanto chiaro che non tutto si può sistemare a distanza e che potrebbe rendersi necessario un supporto anche in loco, cioè direttamente sul posto di lavoro. In questo caso, il fornitore tecnologico deve poter raggiungere il luogo designato, risolvere il problema e tornare a casa in sicurezza.

Il supporto a distanza non è più opzionale. Ogni azienda dovrebbe fornire un servizio di assistenza, manutenzione e supporto per i propri dipendenti. È molto importante che i dipendenti si sentano protetti, lavorativamente parlando, anche a distanza.

image of lunasara

Luna Saracino

Scrittrice per passione, lavoro ed esigenza, ho capito che riuscivo a esprimermi su carta più che a voce da piccolina, quando ho chiesto a mia madre un diario segreto al posto della Barbie di tendenza. Ho scritto il mio primo racconto a 12 anni e ne ho pubblicato un altro a 16. Da allora, tra alti e bassi, ho sperimentato tutte le vie della scrittura che ho trovato lungo la mia strada. Oggi mi occupo di storytelling, project management, copywriting e sceneggiatura. E quel viaggio nel mondo della scrittura che ho iniziato da bambina mi pare di averlo appena cominciato.

Leggi altro

Nessun commento

Commenta

N

L’esperienza multicanale richiede un nuovo a...

Esperienza multicanale e vendite

Il settore delle vendite è in continua trasformazione. Quello che però sembra non cambiare come dovrebbe è l’approccio delle imprese a questo tipo di trasformazione. Se le vendite cambiano, devono cambiare anche i venditori e con loro le tecniche di vendita. Lo spostamento del mercato completamente online potrebbe far morire a breve il concetto di […]

Leggi la news >
N

L’impatto dell’e-commerce nelle piccol...

e-commerce e piccole imprese

È passato un anno esatto dall’esplosione della pandemia e ad oggi possiamo certamente dire che quello che ci rimane – e che probabilmente ci porteremo dietro – è un avvicinamento progressivo e via via sempre più intenso verso una realtà digitale a 360 gradi. Tanto il lavoro quanto la vita privata si sta spostando sempre […]

Leggi la news >