In che modo la tecnologia trasformerà il lavoro in futuro?

di Luna Saracino

clock image3 minuti

Tecnologia e lavoro

Quello che abbiamo vissuto nel 2020 era imprevedibile, senza dubbio. Doversi adattare a nuove esigenze e nuove abitudini in tempi così brevi è stata forse la più grande sfida per le imprese nei mesi scorsi. Chi aveva già cominciato un percorso di digital transformation negli anni precedenti è forse partito avvantaggiato, ma non di tanto: il 2020 è stata una prova molto dura per tutti, perché ci ha costretti a rivedere competenze e abitudini in tempi molto molto ristretti.

Il 2020 è stato soltanto preparatorio, tuttavia: quello che ci aspetterà a partire dal 2021 sarà ancora più impegnativo e complesso e le imprese devono arrivare al nuovo anno il più preparate e consapevoli possibili.

Flessibilità e agilità nell’accogliere le richieste di clienti e dipendenti

La parola chiave è flessibilità, sia nell’accogliere i bisogni di dipendenti e consumatori sia nel creare esperienze digitali adeguate alle loro esigenze. Il modo migliore per comprendere il bisogno di chi ci segue è una lettura attenta dei dati e l’utilizzo di strumenti che coinvolgono l’intelligenza artificiale. Così facendo sarà possibile rivoluzionare in meglio la customer experience. Quello che i clienti, infatti, si aspettano dalle imprese per il futuro è un’attenzione maggiore ai loro bisogni e alle loro esigenze.

Lo sviluppo tecnologico continuerà a formare il modo in cui concepiamo il business, il lavoro, le imprese, e sarà una grande opportunità per le aziende per cambiare in positivo.

L’emergenza sanitaria ha sollevato una questione cruciale per le imprese: la capacità di resistere a una crisi economica così intensa e strutturale. Le imprese sono davvero così resistenti come credevano? A quanto pare no: per questa ragione è diventato necessario per gli imprenditori adattarsi alle esigenze del mercato contemporaneo.

Lo smart working diventa sempre più presente nelle realtà imprenditoriali

Se il mercato ingloba sempre di più la tecnologia, le imprese per stare al passo con queste rinnovate esigenze devono incrementare le proprie infrastrutture digitale e investire il più possibile sulla digitalizzazione dei propri dipendenti.

Questa digitalizzazione deve passare attraverso un altro punto cruciale, che ha cambiato radicalmente le abitudini di dipendenti e dirigenti in tutto il mondo: lo smart working.

Il lavoro a distanza, da remoto, gestito in autonomia dai dipendenti è la vera rivoluzione del 2020. Le imprese nel mondo che già da tempo avevano integrato lo smart working nella loro azienda sono tante, ma quello che è successo in questo anno che volge al termine è straordinario. La stragrande maggioranza delle imprese, infatti, ha cominciato a valutare la possibilità di far lavorare i propri dipendenti a distanza, gestendo il loro lavoro grazie, appunto, alle infrastrutture digitali di cui godevano.

image of lunasara

Luna Saracino

Scrittrice per passione, lavoro ed esigenza, ho capito che riuscivo a esprimermi su carta più che a voce da piccolina, quando ho chiesto a mia madre un diario segreto al posto della Barbie di tendenza. Ho scritto il mio primo racconto a 12 anni e ne ho pubblicato un altro a 16. Da allora, tra alti e bassi, ho sperimentato tutte le vie della scrittura che ho trovato lungo la mia strada. Oggi mi occupo di storytelling, project management, copywriting e sceneggiatura. E quel viaggio nel mondo della scrittura che ho iniziato da bambina mi pare di averlo appena cominciato.

Leggi altro

Nessun commento

Commenta

N

L’esperienza multicanale richiede un nuovo a...

Esperienza multicanale e vendite

Il settore delle vendite è in continua trasformazione. Quello che però sembra non cambiare come dovrebbe è l’approccio delle imprese a questo tipo di trasformazione. Se le vendite cambiano, devono cambiare anche i venditori e con loro le tecniche di vendita. Lo spostamento del mercato completamente online potrebbe far morire a breve il concetto di […]

Leggi la news >
N

L’impatto dell’e-commerce nelle piccol...

e-commerce e piccole imprese

È passato un anno esatto dall’esplosione della pandemia e ad oggi possiamo certamente dire che quello che ci rimane – e che probabilmente ci porteremo dietro – è un avvicinamento progressivo e via via sempre più intenso verso una realtà digitale a 360 gradi. Tanto il lavoro quanto la vita privata si sta spostando sempre […]

Leggi la news >