Mirko Cuneo

Growth Hacking & Marketing

Trasformazione digitale come matrice di crescita per le PMI

27 giugno 2018
digital transformation

Una chiave di svolta per le PMI

La trasformazione digitale può essere la chiave di svolta per portare fuori dallo stato di crisi economica la maggior parte delle PMI Italiane. Ancora non sono del tutto chiari i tempi di ripresa del mercato italiano, tutt’ora provato da uno stato di recessione che ha colpito il nostro stato nel 2008. Nel frattempo, le PMI italiane sono chiamate ad affrontare una nuova rivoluzione industriale, che può essere identificata come “Digital Transformation“. Attraverso la trasformazione digitale le aziende affronteranno dei cambiamenti che consentiranno alle stesse di approcciarsi al meglio con l’era digitale, abbandonando così metodologie ormai antiquate.

 

Molte e profonde sono le implicazioni che con la rivoluzione 4.0 andranno a modificare le strategie di crescita di molte imprese italiane, sconvolgendo spesso gli equilibri in molti settori. Che negli ultimi anni il mondo stia subendo un profondo cambiamento, oramai è sotto gli occhi di tutti. L’accesso costante alla rete, la diffusione di tecnologie “intelligenti”,  la diffusione di enormi quantità di dati, la condivisione dei dati, la dematerializzazione dei processi, le soluzioni CLOUD sono oramai la base di una continua ridefinizione delle mappe produttive. La caduta delle barriere per l’ingresso nel mercato ha generato una nuova imprenditoria che ha sfruttato nuovi ecosistemi per collaborare e innovare.

In un contesto settoriale dove i paradigmi mutano radicalmente spesso in tempi strettissimi, le azioni delle imprese devono andare a tradursi in una rapida adozione dell’approccio digitale, sfruttato come elemento strategico per la crescita. La trasformazione digitale per le PMI italiane non deve essere un’opzione, ma l’elemento fondamentale su cui puntare attraverso l’investimento nella ricerca e nell’evoluzione dei modelli operativi con cui l’azienda opera.

Questa strategia non diviene quindi solo l’avamposto dell’innovazione ma il fine per impostare una nuova politica industriale.

Le strade per partecipare alla trasformazione digitale

Ci sono due strade per partecipare alla trasformazione digitale: “da leader” o “da follower”; sta all’impresa e al singolo capire come mettersi in gioco.

“Affinché qualsiasi trasformazione in chiave digitale abbia successo, le persone devono capire la visione d’insieme e abbracciare un cambio culturale.”

Secondo una ricerca di Gartner, quando l’azienda decide di intraprendere un progetto per la digital transformation, spesso ignora la necessità di iniziare il cambiamento. Un cambiamento tecnologico deve essere supportato anche da un cambiamento culturale per avere successo.

Affinché qualsiasi trasformazione digitale funzioni, occorre istruire le persone riguardo la vostra visione aziendale. Affinché le persone cambino mentalità riguardo al digitale, l’azienda dovrà sviluppare delle iniziative per abbracciare al meglio la cultura finalizzata al cambiamento. Dipendenti ancorati su ideologie sorpassate rischiano di rallentare e addirittura minare la trasformazione digitale di una determinata PMI.

Ogni azienda dovrebbe capire l’importanza di attrarre a se talenti che siano allineati alla cultura e alla missione aziendale. Questo è possibile attraverso un’ambiente sano e psicologicamente sicuro.

Per aiutare la PMI a implementare un cambiamento di mentalità fra i suoi dipendenti, può essere d’aiuto questo schema di intervento suddiviso in 4 punti:

  1. Visione

“Una mentalità votata alla crescita richiede alle persone di sentirsi a proprio agio con la velocità dell’era digitale e di essere disposte a fare scommesse rapide e rischiose piuttosto che lente e sicure. Una mentalità di prodotto richiede alle persone di possedere ciò che creano e di assumersi la piena responsabilità per il suo successo o fallimento”. Creare una visione che convince può essere condivisa come se fosse una storia atta ad ispirare e motivare il cambiamento.

  1. Definizione

Vanno definiti gli attributi comportamentali fondamentali per la buona riuscita del cambio di mentalità.
Possono essere posti dei traguardi individuali che favoriscano il risultato della squadra, dell’azienda o del cliente.

  1. Implementazione

La PMI deve coinvolgere all’interno del processo il reparto HR per definire delle metriche di valutazione, la descrizione dei ruoli e delle relative responsabilità all’interno del processo di trasformazione digitale.
“L’accettazione avverrà solo se il cambiamento è visibile in tutta l’organizzazione. Bisogna incentivare le persone a condividere conoscenze e ad apprendere nuove competenze”.

  1. Misura, monitoraggio e attesa

Deve passare del tempo perché queste modifiche possano attecchire all’interno dell’azienda ed è opportuno continuare a monitorare e misurare le modifiche anche attraverso sondaggi anonimi. Si può chiedere ai dipendenti se comprendono i messaggi aziendali relativi al cambio culturale, se vedono i loro referenti praticarla e se ritengono che vi siano dei colleghi che la stanno prendendo più seriamente di altri.

Una chiave fondamentale è la pazienza. Promuovere la cultura della mentalità di crescita che richiede cambiamenti di comportamento fra il personale richiede tempo. Tuttavia se tutti imparano e crescono le ricompense sono molte.

Potrebbe interessarti anche

WhatsApp chat