N

Social

Twitter lancerà le Storie sulla piattaforma; si chiameranno “Fleets”

di Giuseppe Tavera

clock image2 minuti

Twitter Fleets

Da tempo si vociferava sul Web; ora sta per divenire realtà: Twitter lancerà Fleets, la propria versione delle storie social.

Presto gli utenti vedranno comparire una nuova icona, posizionata nella parte superiore del feed principale di Twitter.

I Fleets pubblicati dai propri contatti appariranno nelle “bolle rotonde“, molto simili al formato Stories già presente su Instagram, Facebook, Snapchat, ecc.

Fleets è diverso“- avvisa Twitter: “offrirà agli utenti la possibilità di condividere storie private, non accessibili all’intero pubblico“.

Le storie di Twitter svaniranno dopo 24 ore, non potranno essere ritwittate, apprezzate o replicate pubblicamente. Le reazioni avverranno solo tramite DM.

Come creare i Fleets? Dovrai premere la bolla tonda con l’icona ‘+’ per aggiungere testo, foto, GIF e video, in modo simile al contenuto postato tramite tweet tradizionali.

Attualmente non vengono menzionate funzionalità avanzate; l’acquisizione di Chroma Labs (azienda specializzata nella lavorazione di Storie) porterà ulteriori novità in futuro.

Una volta creato il Fleet, potrai pubblicarlo e aggiungerlo alla tua storia. L’accessibilità si baserà sulle impostazioni del profilo.

Parliamo quindi di un format molto simile alle storie che già conosciamo; cosa cambierà? La variante più significativa sarà la modalità di visualizzazione.

“Per visualizzare i Fleets multipli di un utente, sarà necessario scorrere verso il basso anziché in orizzontale. Per passare alle storie della persona successiva, verso sinistra” – spiega la società.

Twitter ha quindi scelto una modalità di navigazione alternativa, differenziandosi dal resto dei social media (in linea con la politica della piattaforma).

Le storie stanno rapidamente superando il feed principale delle piattaforme più popolari, come Instagram e Facebook. Presto diverranno un’abitudine insostituibile, soprattutto per il pubblico più giovane.

Con Fleets, anche le aziende troveranno nuovi modi per connettersi al pubblico, aprendo una vasta rete di opportunità.

Attualmente la funzione si trova ancora in fase di test. I nuovi Fleets di Twitter consentiranno l’upload di video della durata massima di 2:20 (o 512 MB). Alcuni editor selezionati potranno tuttavia pubblicare video più lunghi (fino a 10 minuti).

image of giusetavera

Giuseppe Tavera

Giuseppe Tavera - Apprendista influencer. Vecchio sardo brontolone, mi occupo di sviluppo web e blogging per Nextre Engineering e il blog di Mirko Cuneo. Scrivo da quando si spammava su MySpace.

Leggi altro

Nessun commento

Commenta

N

Costruire un rapporto duraturo con i clienti duran...

Rapporto tra imprese e clienti

Il 2020 è stato l’anno della trasformazione e del cambiamento, per moltissime imprese in giro per il mondo. Secondo uno studio condotto da Kantar chiamato ‘Covid-19: What do consumers expect from brands’ il 60% dei consumatori avvertono l’esigenza di diventare più proattivi per tutto ciò che concerne pianificazione e sicurezza nel loro imminente futuro. Non […]

Leggi la news >
N

Aumenta del 23% la pubblicità digitale delle azie...

pubblicità digitale cina

Secondo il report China Media Inflation Trends del 2021, i ricavi sulla comunicazione digitale delle aziende cinesi sono aumentati del 23% durante tutto il 2020, probabilmente merito o causa dell’emergenza sanitaria del COVID-19. Secondo le stime prevista, questa percentuale continuerà a crescere anche nel 2021 e probabilmente aumenterà anche negli anni a venire. I grandi […]

Leggi la news >
N

I consumatori preferiscono contattare le imprese v...

I consumatori contattano le imprese via chat

L’e-commerce è il commercio del futuro. Lo è già da diversi anni, a dire il vero, ma l’emergenza sanitaria ha spinto tantissime persone all’interno delle proprie case, portandole ad acquistare sempre di più online, anche beni di prima necessità. La parola chiave del 2020 è stata trasformazione, sia digitale che strutturale delle imprese, che non […]

Leggi la news >