N

Web

Google Go, l’app di ricerca a livello globale in modalità “light”

di Patrizia Motta

clock image2 minuti

Google Go, l'app di ricerca a livello globale in modalità "light"

Google Go è la nuova app lanciata dalla società, studiata appositamente per raggiungere le zone colpite da scarsa connessione.

La sua versione light, facilmente accessibile in tutto il mondo, legge e traduce il testo in ogni lingua ed è disponibile su tutti i dispositivi Android 5.0/5.1 Lollipop e versioni successive.

Google ha lanciato diverse applicazioni “leggere” durante gli ultimi anni; ricordiamo per esempio YouTube Go, Google Maps Go e Gallery Go, tutte disponibili a livello globale (o quasi).

Google Go ha fatto il suo esordio nel 2017, raggiungendo in anteprima Indonesia e India. L’anno successivo ha coinvolto i Paesi restanti e attualmente è disponibile in tutto il mondo.

Questa app ha la capacità di funzionare anche con connessioni instabili, senza penalizzare le prestazioni del telefono. E’ veloce e occupa meno spazio di archiviazione e memoria.

In caso di perdita di connettività, Google Go è in grado di recuperare i dati della ricerca effettuata, rendendola disponibile una volta tornati online. Pesa poco più di 7 MB, proprio come spiega Bibo Xu, responsabile del prodotto.

Può inoltre tradurre e interpretare le parole visibili nel mondo circostante (proprio come Google Lens), individuabili tramite l’utilizzo della fotocamera.

Durante l’ultima conferenza degli sviluppatori I/O 2019 di Google a maggio sono stati introdotti diversi aggiornamenti riguardanti Google Lens e Google Go, grazie ai quali tradurre e cercare parole in lingue diverse nel mondo reale sarà ancora più semplice.

Google Go possiede anche funzionalità di lettura basate sull’intelligenza artificiale. L’app, infatti, è in grado di riprodurre qualsiasi pagina web ad alta voce. I contenuti sono attualmente disponibili in 28 lingue.

La nuova app di Google è già stata scaricata da oltre 100 milioni di utenti, con più di 140.000 recensioni presenti sul Play Store.

Moltissime persone hanno già cominciato a utilizzare Google Go per effettuare rapidamente ricerche sul web, con la possibilità di tradurre parole altrimenti sconosciute, il tutto per un peso totale di 7 MB Un ottimo traguardo, proprio come afferma Xu.

image of Patrizia Motta

Patrizia Motta

Patrizia Motta - Ho una passione per la scrittura e nel tempo libero pratico la danza del ventre.

Leggi altro

Nessun commento

Commenta

N

I consumatori preferiscono contattare le imprese v...

I consumatori contattano le imprese via chat

L’e-commerce è il commercio del futuro. Lo è già da diversi anni, a dire il vero, ma l’emergenza sanitaria ha spinto tantissime persone all’interno delle proprie case, portandole ad acquistare sempre di più online, anche beni di prima necessità. La parola chiave del 2020 è stata trasformazione, sia digitale che strutturale delle imprese, che non […]

Leggi la news >
N

Gli strumenti fondamentali per una buona strategia...

Strategie ABM secondo LinkedIn

Per far fronte alle sfide degli esperti di marketing, LinkedIn sta provando a elaborare soluzioni che coinvolgano le strategie ABM, quelle che riguardano il cosiddetto account-based marketing. La strategia ABM consiste nell’individuare le aziende che fanno parte di un determinato target e costruire progetti dedicati con lo scopo di attirare quante più persone possibili. Un […]

Leggi la news >
N

Quali sono le tendenze del settore ICT previsti pe...

Tendenze nell'ICT nel 2021

Con l’acronimo ICT si intendono le tecnologie dell’informazione e della comunicazione, ovvero l’insieme di tecniche con cui si trasmettono, ricevono o elaborano dati e informazioni, anche attraverso le tecnologie digitali. Gli esperti del settore ICT, nel corso del 2020, si sono trovati a dover affrontare uno scenario apocalittico, dal punto di vista delle previsioni future. […]

Leggi la news >