Come scrivere un articolo di blog efficace nel 2020 - Mirko Cuneo

Come scrivere un articolo di blog efficace nel 2020

di Mirko Cuneo

clock image10 minuti

come scrivere un blog

Cosa ci vuole a scrivere un blog?

In molti pensano che scrivere articoli di blog sia una cosa da ragazzini. Invece, spoiler, è un’attività davvero utile – se non indispensabile – per le aziende e le attività che sono presenti online e vogliono farsi conoscere e scegliere dai clienti.

Ma facciamo un piccolo passo indietro…

Nel corso degli ultimi decenni i blog si sono diffusi a macchia d’olio, sia a livello nazionale che internazionale.

Sull’onda dell’ottimismo e della novità iniziali, tantissime persone cominciano a cimentarsi nella creazione di nuovi siti di informazione, sia a scopo personale che aziendale. Dopo i primi articoli, però, si trovano a scontrarsi con una cruda realtà.

Nessuno li legge.

Sai cosa significa? Avere un blog senza seguito equivale a non averlo affatto. Forse questo è capitato anche a te e, purtroppo, ti dico che è una cosa consueta e normale.

Come mai succede questo? Perché c’è molta differenza dallo scrivere sul blog e sapere come scrivere un articolo di blog.

Ebbene sì, anche in questo campo ci sono delle regole da seguire, delle astuzie da sfoderare, delle abilità da acquisire. Non c’è tutorial che tenga, ma la soluzione esiste per riuscire a scrivere articoli di blog efficaci anche nel 2020.

Hai bisogno di una vera e propria guida che ti insegni come scrivere un blog.

Credi che non sia vero? Capisco i tuoi dubbi, ma sappi che stai perdendo l’opportunità di acquisire nuovi clienti e di fidelizzare quelli esistenti.

Se ho stuzzicato un po’ della tua curiosità e vuoi saperne di più, continua a leggere il mio articolo e scopri come scrivere un blog che sia davvero utile alla tua attività.

come scrivere un blog

Serve ancora avere un blog?

Scrivere un blog non è semplice, richiede ricerca, strategia, attenzione e, soprattutto, tempo. Quindi è lecito che tu ti stia chiedendo se davvero ne vale la pena.

D’altronde, sempre più spesso sentiamo dire che le persone non leggono più, ma che ora guardano solo i video o che preferiscono i testi lampo sui social media.

Non lasciarti scoraggiare da queste affermazioni perché non sono del tutto vere. Prima di tutto le persone leggono quello che trovano interessante e che soddisfa le loro necessità. Inoltre nel 2020, dopo tutti i cambiamenti di algoritmi e i blocchi a cui sono stati soggetti i social media nell’anno precedente, avere un blog è tornato ad essere un valore aggiunto e un modo per nutrire la propria community. Soprattutto se crei un blog aziendale.

Linee guida su come scrivere un articolo di blog efficace

Vuoi sapere qual è la prima verità che devi accettare? Scrivere un articolo per il blog non è solamente una questione di creatività.

Non commettere l’errore di immaginare i blogger come artisti che riempiono di frasi pagine web sulla scia della loro ispirazione momentanea.

Il lavoro del blogger si avvicina di più allo scenario che ti sto per descrivere: studio del pubblico, pianificazione degli argomenti, creazione del piano editoriale e utilizzo degli strumenti di marketing per aumentare la visibilità dei propri articoli sul web.

come scrivere un blog - le attività di un blogger

Non te l’aspettavi, vero? Questo per dirti che devi pensare al tuo blog come ad una casa.

Prima di arredarla e personalizzarla come più di piace, devi costruire delle fondamenta ben strutturate e seguire delle regole precise.

Vediamo subito i punti fondamentali che devi rispettare per sapere come scrivere un blog che i tuoi lettori non vedranno l’ora di consultare e condividere.

Scrivi un articolo con un titolo accattivante

Fai pace con l’orologio, il titolo è la parte del tuo articolo sulla quale dovrai spendere la maggior parte del tempo.

Sai perché? Gli utenti vengono bombardati da migliaia di informazioni ogni giorno, sia dai motori di ricerca che dai social media. Questo significa che decidono di leggere solo quello che attira la loro attenzione.

Il titolo e l’introduzione sono i due elementi più letti dei tuoi articoli. Se il pubblico li ritiene abbastanza interessanti deciderà di proseguire con la lettura, altrimenti passerà semplicemente alla notizia successiva.

Noi non vogliamo che questo accada, vero?

Perciò il titolo è la parte più importante di tutto il tuo lavoro.

Per prima cosa, devi avere ben chiaro il tuo obiettivo. Cosa vuoi dire con questo articolo?

Se hai un’attività o un’azienda devi scrivere ciò di cui tratti, di un tuo prodotto o di un tuo servizio.

Poi scegli una formula. Puoi parlare di un beneficio che sei in grado di garantire, di un problema che puoi risolvere o fare leva su curiosità che pochi conoscono.

Ecco qualche esempio per scrivere titoli accattivanti:

  • Prometti un beneficio: “Come risparmiare per i viaggi grazie alla nostra app per la gestione del budget”.
  • Dai la soluzione ad un problema: “Metodo pratico per ordinare l’armadio nella metà del tempo”.
  • Racconta una storia di ispirazione: “Come capire qual è lo scopo della tua vita”.
  • Fai liste: “7 modi per organizzare meglio il tuo tempo”.
  • Coinvolgi i 5 sensi: “I rimedi della nonna per far passare il mal di pancia”.

Puoi utilizzare una o più di queste formule, l’importante è che siano reali e inerenti alla tua attività.

Adesso facciamo un passo avanti.

Elabora un’introduzione che conquisti il lettore

Dopo il titolo, l’introduzione è la seconda parte più letta degli articoli sul tuo blog aziendale o personale.

Sei stato bravo, hai attirato i lettori con un titolo coinvolgente. Ora devi tenerli incollati alla pagina.

Tanti lettori danno semplicemente un’occhiata per poi passare ad altro, per questo la tua introduzione è fondamentale per guidare la loro decisione a proseguire.

Uno degli errori più comuni che commettono i blogger nella scrittura dell’introduzione è quello di essere troppo tecnici. L’impegno per offrire informazioni dettagliate è sicuramente lodevole, però non devi mai dimenticare che tipologia di persona c’è dall’altra parte dello schermo.

Immedesimati nei tuoi lettori, immagina cosa vorrebbero leggere e ed entra in empatia con loro.

Molto spesso semplificare è più efficace che non lanciarsi in un discorso molto specifico e, purtroppo, noioso e complicato da comprendere.

Questa è la fase giusta per fare delle domande ai lettori, per utilizzare delle parole che suscitino in loro delle emozioni e per dargli un assaggio di quello che otterranno se continueranno con la lettura.

Infine, considera l’aspetto più importante. L’introduzione deve soddisfare la ricerca che l’utente effettua su Google perché, se non troverà esattamente quello che si aspetta, passerà all’articolo successivo.

come scrivere un articolo di blog

Offri consigli mirati e spiegati in modo semplice

La parte più difficile su come scrivere un blog è passata, puoi tirare un sospiro di sollievo.

È arrivato il momento di fornire valore ai tuoi lettori.

Ricorda che vogliono ottenere in modo chiaro e veloce tutte le informazioni di cui hanno bisogno e che sperano di trovare nel tuo articolo.

Quindi, una strategia fondamentale è dividere il testo in paragrafi aggiungendo dei sottotitoli che anticipino l’argomento che andrai a trattare.

Il secondo consiglio che ti do è quello di impostare un determinato formato e seguire sempre quello. Per esempio: se hai deciso di parlare dei sette modi con cui scattare una foto al tramonto, ogni paragrafo dovrà contenere una modalità a sé.

I lettori che approdano sul tuo articolo si aspettano delle informazioni complete ed accurate. Se hai un’attività e vendi prodotti, gli utenti andranno sul tuo blog per sapere di più sugli articoli in vendita prima di acquistare quello più adatto alle loro esigenze.

Tuttavia, non vogliono nemmeno fare fatica.

Parla in modo competente, ma che sia anche di semplice interpretazione per coloro che non sono del settore. Pensa a quali dubbi potrebbero sorgere nella mente dei clienti e cerca di dare loro le risposte.

Perfetto, abbiamo già affrontato gran parte delle tecniche da tenere a mente per scrivere un blog.

Dirigiamoci verso il finale.

Conduci il tuo lettore verso una conclusione motivazionale

Ricordi quando ti ho detto che l’inizio deve colpire il tuo lettore? Benissimo, anche il finale deve avere questo potere.

Puoi decidere di terminare il tuo articolo di blog con un’informazione che le persone stanno aspettando o con un discorso motivazionale che le sproni a mettere in pratica i tuoi consigli. Oppure, ancora, con un invito all’azione che può essere il download di un file, l’acquisto di un prodotto o un video da guardare.

Ti avviso che non tutte le persone acquistano immediatamente, ma se hai un blog davvero ben fatto ne trai dei sicuri benefici.

Consigli pratici che non puoi trascurare

Finora siamo rimasti più sul versante creativo, ora vediamo di dare la giusta struttura a tutti i tuoi pensieri.

Ecco qualche consiglio pratico su come impostare e impaginare il tuo articolo.

come scrivere un articolo di blog - impaginazione

Utilizza le immagini

Il segreto di come scrivere un articolo efficace è di non concentrarsi solo sulle parole.

Cosa serve oltre al testo?

Le immagini. Utili, esplicative, accattivanti.

Sfrutta il potere delle immagini per:

  • interrompere il muro di testo;
  • far vedere quello che stai spiegando e chiarire meglio i concetti;
  • attrarre gli utenti e fargli continuare la lettura;
  • favorire la tua strategia SEO (questo è il punto più delicato e ne parleremo in seguito).

Ricorda: le immagini devono essere inerenti a ciò di cui stai parlando e, possibilmente, originali.

Per esempio: puoi mostrare il tuo prodotto da diverse angolazioni o facendo focus su qualche particolare di spicco.

Insomma, le tue immagini devono completare e arricchire il contenuto.

Suddividi il testo in paragrafi e sotto-paragrafi

Lo so, occuparsi dei tecnicismi non è così entusiasmante, ma sono necessari.

Ogni tuo articolo deve avere una struttura composta dal titolo, dai sottotitoli, da un incipit, dallo sviluppo del testo e dalla conclusione.

Tutto questo, insieme all’inserimento delle parole chiave riferite all’argomento di cui stai parlando, è fondamentale dal punto di vista dell’ottimizzazione SEO. Con questa sigla si intendono tutte quelle attività che permettono al tuo sito web e alle tue pagine di raggiungere posizioni più alte nei risultati organici dei motori di ricerca, per esempio Google.

Scegli un titolo (H1) che sia chiaro rispetto a quello che andrai a trattare ma che, dall’altro lato, colga l’interesse degli utenti. Ovviamente il titolo da solo non regge. Tutto si gioca nel corpo del testo, il quale deve rispecchiare ciò che hai annunciato nel titolo.

Suddividi il testo in paragrafi e sottoparagrafi più piccoli (utilizza titoli H2 e H3). Un testo che viene fruito online ha bisogno di essere costruito con frasi brevi e blocchi di testo più piccoli e agili.

La lettura sul web è diversa da quella cartacea. Molti degli utenti accederanno al tuo blog da smartphone, perciò non ameranno trovarsi frasi troppo lunghe e complicate. Vogliono frasi brevi ed immediate, che facciano intuire velocemente i concetti e il significato.

Rileggi il tuo articolo di blog e taglia

Ci siamo quasi, il tuo articolo è in dirittura d’arrivo!

Ecco l’ultimo consiglio su come scrivere un blog. Prima della pubblicazione, rileggi tutto il testo ad alta voce.

Questo ti aiuterà a capire se ci sono passaggi troppo complicati, eccessivamente lunghi o parti che puoi tagliare. Nonché per vedere se il ritmo funziona.

Dopo averlo riletto, se l’articolo ti piace ancora, è giunto il momento di premere il pulsante e pubblicarlo!

Conclusione

Abbiamo messo molta carne al fuoco, ma non devi preoccuparti. Il blogging è un’arte che si impara e si affina con il tempo.

Tu hai delle parole pronte ad uscire e io ti ho fornito gli strumenti per capire come scrivere un blog.

Ricordi la domanda iniziale? Cosa ci vuole a scrivere un blog? Ora sai che il lavoro che richiede non è da sottovalutare.

Devi scegliere un titolo accattivante, che catturi immediatamente l’attenzione dei lettori, poi devi passare ad un’introduzione che li tenga incollati alla pagina, finché arriveranno ai consigli che intendi fornirgli.

Non dimenticarti di dare un occhio particolare alla SEO!

Nel 2020 sapere come scrivere un blog è fondamentale perché ti permette di fornire un grande valore alla tua audience.

Non perdere altro tempo, molla gli ormeggi e vai a conquistare frotte di nuovi lettori. Se vuoi approfondire questo o altri argomenti leggi i miei articoli, guarda i miei video o ascolta i miri podcast.

Alla prossima lettura!

image of Mirko Cuneo

Mirko Cuneo

Coltivo interessi apparentemente lontani tra loro perché mi permettono di guardare le cose da diversi punti di vista e di trovare soluzioni...