Crea un Blog Aziendale di successo per aumentare le vendite e fare la differenza

È dagli anni ’90 che si sente parlare di blog. Inizialmente, questi spazi virtuali erano stati creati da coloro che sentivano la necessità di dire qualcosa e di condividerla con il resto del mondo.

Anche la storia del blog ha avuto un’evoluzione soprattutto negli ultimi anni.

Da siti strettamente legati ai privati, i blog sono entrati anche all’interno delle aziende, che inizialmente erano restie a prendere in considerazione l’idea del blog aziendale.

L’utilizzo di internet si sta massificando sempre di più e, se hai un’azienda, il classico sito web non basta più.

Se ti dicessi che il blog aziendale è diventato il nuovo canale di comunicazione?

Avere e sapere come scrivere un blog può aiutarti sotto tantissimi aspetti della tua strategia aziendale, scopriamoli insieme!

Cos’è un blog aziendale?

Prima di arrivare a parlare degli innumerevoli vantaggi a cui può portare un blog aziendale, voglio spiegarti di cosa si tratta.

Un blog non è altro che un sito web indipendente, oppure una sezione di un sito già esistente, all’interno del quale sono raccolti dei contenuti che trattano specificatamente dell’azienda.

Se hai un’azienda, puoi creare un blog per parlare in modo dettagliato di tutto ciò che la caratterizza, in accordo con i tuoi obiettivi commerciali.

Ma non è questo il fine ultimo del blog aziendale.

A cosa serve veramente un blog? Come può migliorare il business di un’azienda?

Non si tratta solo di parlare del tuo prodotto o servizio all’infinito, avresti ben pochi lettori. Lo scopo per cui devi creare un blog aziendale è un altro.

Perché ogni azienda dovrebbe avere un blog?

Il blog rappresenta un tassello all’interno di una strategia più ampia.

Ogni azienda dovrebbe creare un blog, in primis, per autopromozione e per generare una maggiore consapevolezza del proprio marchio.

Inoltre, ha un’impareggiabile caratteristica.

È tuo!

I social media sono di proprietà di terze parti. Se domattina dovesse andare definitivamente in down Facebook, la tua pagina da migliaia di follower che ti sei costruito con tanto impegno sarebbe persa per sempre.

Lo stesso discorso varrebbe se un giorno un particolare social non dovesse essere più di moda. Saresti costretto a ricominciare tutto da capo su un’altra piattaforma.

Il blog aziendale, invece, se ben creato è qualcosa che può rimanere sempre ben visibile su Google indipendentemente dalle mode del momento.

I vantaggi immediati di avere un blog aziendale

La vecchia sezione news del sito aziendale è morta. Ora i veri vantaggi si acquistano con il blog, più dinamico, coinvolgente, informativo.

Aprire un blog per la tua azienda è fondamentale per l’Inbound Marketing, ossia per farti trovare dagli utenti mentre stanno facendo una ricerca su Google e fornire la risposta ai loro bisogni.

Oltre a questo, aggiungere un blog al sito aziendale può aiutarti con la SEO, con il posizionamento online del tuo sito sui motori di ricerca e ad aumentare il traffico al sito con dei link in entrata.

E che dire del rapporto con le persone?

Il blog è perfetto per creare legami, fidelizzare i clienti o i potenziali clienti e renderti un esperto nella tua nicchia di mercato.

Vediamo nello specifico i principali vantaggi.

blog aziendale - i vantaggi

1. Far conoscere il tuo band

Il blog aziendale è uno strumento fondamentale per diffondere negli utenti il proprio Personal Branding.

Cosa spinge gli utenti ad acquistare un prodotto o servizio da te piuttosto che da un tuo competitor?

Facciamo un esempio.

Chi vuole acquistare un prodotto da un e-commerce tenderà a navigare su un colosso come Amazon.

Tu come puoi competere con i grandi? Quali strumenti hai per attrarre i clienti?

Parlare dei tuoi valori e dell’utilità che i tuoi prodotti o servizi possono portare ai clienti li coinvolgerà maggiormente all’interno del tuo ecosistema.

Inoltre, grazie ad un blog aziendale ottimizzato, puoi raggiungere un bacino di utenza davvero molto ampio.

Le persone interessate potranno conoscere ancora più a fondo il tuo prodotto o servizio, seguire le tue iniziative ed entrare in empatia con il tuo brand.

Sentendosi più coinvolti, gli utenti saranno maggiormente inclini a far riferimento al tuo brand piuttosto che ad altri siti di competitor.

2. Costruire autorevolezza nel tuo settore

Ogni azienda è posizionata in una particolare nicchia di mercato. Il sogno di ogni imprenditore è quello di rendersi una figura di riferimento nel mercato per far sì che i clienti acquistino da lui.

Come può aiutarti il blog aziendale?

Puoi creare dei contenuti web che forniscano un’informazione costante e professionale agli utenti con articoli di settore, novità, segreti e consigli.

Più contenuti autorevoli riuscirai a creare all’interno della tua nicchia, più le persone ti percepiranno come un punto di riferimento e tenderanno a fidarsi di te.

Può darsi che oggi visitino il tuo blog per ottenere informazioni e, se troveranno una risposta ai loro quesiti, quasi certamente torneranno.

Questo, di riflesso, le porterà prima o poi ad acquistare i tuoi prodotti o servizi.

3. Ottimizzare i contenuti lato SEO

Passiamo al lato più tecnico!

Uno dei vantaggi principali che può portare un blog aziendale è quello di migliorare notevolmente la SEO del tuo sito web.

Come mai?

Avere un blog e fare Seo marketing ti permette, per esempio, di creare degli articoli con un contenuto importante il quale, attraverso l’ottimizzazione per parole chiave, può farti ottenere le prime posizioni sui motori di ricerca.

Inoltre, avere un buon posizionamento SEO ti consente di ottenere traffico qualificato dai motori di ricerca e di intercettare persone fortemente interessate alla tua nicchia di mercato.

Questa tipologia di contenuti è molto gradita da Google ed è facile da indicizzare.

A differenza dei post sui social media che ottengono visibilità per qualche ora per poi essere sommersi da nuovi contenuti, le pagine web ben posizionate sui motori di ricerca sono sempre fruibili in qualsiasi momento.

Costruire un piano editoriale che fa la differenza

Ora che hai capito l’importanza della creazione di un blog aziendale, passiamo alla pratica.

Per poter creare il tuo blog e cominciare a pubblicare i contenuti, hai assolutamente bisogno di un piano editoriale.

Di cosa si tratta?

È un documento nel quale andrai ad indicare in modo schematico i contenuti che desideri produrre, la frequenza di pubblicazione e l’alternanza tra le diverse tipologie.

blog aziendale - piano editoriale
Esempio di Piano Editoriale per il Blog Aziendale (questo comprende anche i social)

Ricordati che, attraverso ogni contenuto che produrrai, dovrai comunicare a chi ti legge i valori e le credenze che sono alla base della tua azienda.

Per scegliere gli argomenti di cui parlare sul tuo blog puoi utilizzare le tantissime piattaforme online a disposizione per la selezione di parole chiave, come Ubersuggest, o per l’individuazione delle ricerche maggiormente effettuate dagli utenti, come Answer The Public.

Dopodiché, devi passare alla produzione di contenuti.

Qui si apre un mondo!

Il consiglio che ti do è quello di diversificare. Prima di tutto è indispensabile per creare una buona strategia editoriale e, secondariamente, per mantenere sempre alto l’interesse dei tuoi utenti.

Alcuni elementi devono comunque essere sempre presenti in un piano editoriale. Per esempio gli articoli pillar che spiegano in modo molto approfondito un ambito della tua nicchia di mercato, ma anche interviste, casi studio, articoli d’opinione, liste di strumenti ecc.

Qui, però, arriva il bello!

Durante la produzione di contenuti non focalizzarti solamente su articoli testuali, ricorda che devi coinvolgere il tuo pubblico.

Ecco qualche consiglio per i tuoi post.

Tipologie di post per il tuo blog

Con quali contenuti devi nutrire il tuo blog aziendale?

Spesso si pensa ad un blog come ad un sito web pieno di articoli. Questo è vero per la maggior parte dei casi, tuttavia le cose stanno cambiando.

E tu vuoi distinguerti, giusto?

La soglia di attenzione dei lettori si abbassa, il tempo di permanenza sulle pagine anche, quindi è necessario creare contenuti diversificati per riuscire ad attrarre costantemente l’attenzione di chi visita il sito.

Gli articoli vanno benissimo, soprattutto in ottica SEO, ma devi inserire nella tua strategia anche altre tipologie di contenuti.

A cosa mi riferisco?

A video, podcast, infografiche e qualsiasi contenuto che possa incuriosire l’utente e, al tempo stesso, regalargli valore.

È questo uno degli scopi della tua strategia di contenuti: fornire un valore aggiunto agli utenti.

Ricorda anche che tutti i tuoi contenuti devono essere mobile friendly, perché la maggior parte delle visualizzazioni avvengono da smartphone.

blog aziendale - i contenuti

Video

Nel tuo piano editoriale non può assolutamente mancare una sezione dedicata ai video.

Hai capito bene!

La scrittura è solo una parte del Content Marketing. Oggi, a coinvolgere maggiormente gli utenti, sono proprio i video.

Com’è possibile creare dei video per un’azienda?

Il video serve prima di tutto per mostrare chi lavora dietro ad un particolare brand.

Devi metterci la faccia!

È uno strumento potentissimo per entrare in empatia nel tuo pubblico.

Di cosa si parla nei video?

Puoi creare dei mini video per il blog aziendale in cui spieghi ogni volta un argomento diverso, oppure puoi pubblicare dei tutorial che indichino passo dopo passo agli utenti come fare una determinata cosa che rientra sempre nella tua nicchia di mercato.

I video possono essere utilizzati anche per intervistare dei personaggi autorevoli del tuo settore e per fare recensioni.

Riempili con la tua creatività, purché siano sempre una fonte di valore.

Podcast

Il podcast, che splendida invenzione!

Non si deve perdere tempo per leggere né per guardare, si deve solo ascoltare.

Che ci si trovi in macchina, in coda al supermercato o nel bel mezzo di una passeggiata, grazie al podcast è possibile fare due cose contemporaneamente.

Si tratta di un audio che puoi registrare e poi mettere a disposizione degli utenti.

Invece di pubblicare un lungo articolo, puoi creare sul tuo blog aziendale un podcast a puntate. L’utente potrà così decidere se ascoltare tutta la trattazione o passare direttamente alla parte che lo interessa maggiormente.

Guide

Le guide sono un contenuto che non può assolutamente mancare nel tuo blog.

Ogni nicchia di mercato è un mondo a sé. Le guide sono indispensabili per fornire gli strumenti necessari a chi è alle prime armi ma anche per svelare procedure più complesse agli esperti.

Creare guide ti permetterà di raggiungere quell’autorevolezza nel tuo settore di riferimento di cui stavamo parlando prima.

Quando crei una guida devi sviscerare ogni argomento nel modo più chiaro possibile per renderlo comprensivo al lettore e devi rispondere a tutti i suoi possibili dubbi.

Le guide sono dei contenuti molto più massicci rispetto ai normali articoli. Puoi decidere di sfruttarle come contenuto aggiuntivo, a pagamento o come regalo per un’iscrizione.

Conclusione

Un blog aziendale può davvero fare la differenza nel tuo business.

Può aiutarti a diffondere il tuo branding, ad entrare in empatia con il pubblico, ad essere trovato dagli utenti e a posizionarti come figura autorevole di settore.

Ne vuoi parlare direttamente con me?

Contattami per discutere in modo più approfondito di come il blog aziendale può dare una svolta alla tua strategia di business.


Vuoi far crescere la tua azienda grazie al web?

Questo libro è un vero manuale di sopravvivenza digitale per l’impresa del futuro. Scopri tutte le strategie per ottenere successo grazie al web e governa da protagonista la trasformazione digitale della tua azienda.


Potrebbe piacerti anche