Mirko Cuneo

Growth Hacking & Marketing

Digital marketing per tutte le imprese

13 febbraio 2018
Digital marketing

Il digital marketing è stato spesso percepito come un tipo di approccio valido solamente per le grandi imprese. In molti hanno detto spesso di non credere, quindi, nell’utilizzo di strumenti quali Facebook e Twitter per promuovere le attività delle piccole e medie imprese.

Tuttavia, anche se questo tipo di pensiero può trovare la sua base in alcuni dati concreti, come nella necessità di investire delle somme di denaro rilevanti proprio nella promozione, da altri punti di vista non si può ormai pensare di escludere un’intera categoria di imprese dall’utilizzo di strumenti che potrebbero portare a enormi benefici dal punto di vista del marketing e della pubblicità in generale.

Quindi, anche le PMI dovrebbero pensare ad approcciarsi ai social network considerandoli degli ottimi strumenti per lo sviluppo della propria attività su una scala sempre più ampia.

Come utilizzare i social per le PMI?

Digital marketing per tutte le imprese

Le PMI dovrebbero, quindi, decidere di investire nella promozione a livello social, ma dovrebbero anche sapere da dove partire per creare una reputazione, un’identità sociale della propria azienda.

Come prima cosa, bisogna sapere che gli utenti presenti sui social sono sempre di più e si interessano, in modo sempre più massiccio, anche alle aziende che producono ciò che essi consumano, dagli alimentari, all’abbigliamento, sino alla tecnologia.

Per questo motivo bisognerà puntare proprio su questi elementi per iniziare a rilanciare, o a promuovere per la prima volta, la propria impresa.

Ecco, quindi, alcuni punti da tenere in considerazione per l’utilizzo dei social a tal fine:

  • Creare il giusto rapporto con il cliente

I clienti sono spesso interessati a conoscere i “retroscena” relativi alla produzione di ciò che acquistano. Quindi, una PMI potrà utilizzare i social per creare un giusto rapporto con la propria clientela.

Ad esempio, si potrà utilizzare Facebook per evidenziare le tappe storiche che abbiano portato l’azienda al punto in cui si trovi al momento presente, magari inserendo delle foto che siano “vere” e che interessino in modo genuino la clientela.

  • Richiedere un aiuto

Soprattutto all’inizio della propria attività di promozione online sarà possibile chiedere un aiuto ad amici e collaboratori per creare una buona reputazione della PMI anche su internet. Le recensioni potranno essere un ottimo punto di partenza, così come tutte le attività di sharing, cioè di condivisione sia della pagina dell’azienda sia degli eventi da essa organizzati.

  • Modificare i contenuti

Una tendenza che tante aziende inesperte nel settore del marketing hanno è quella di utilizzare i social allo scopo di fare una diretta pubblicità alle proprie attività.

Questo non è sbagliato, ma spesso non è da considerarsi come lo scopo definitivo di un social network, che si basa di più su altri tipi di contenuti.

In questo senso, quindi, si potranno creare dei filmati o degli slideshow che, nuovamente, raccontino una storia specifica e che possano interessare gli utenti indipendentemente dalla pubblicità. Il contenuto dovrà essere originale e rimanere nella memoria di chi lo vedrà.

  • Utilizzare la propria esperienza

Un altro elemento che si potrà usare per poter mettere a frutto i social nel modo giusto sarà sicuramente quello legato all’esperienza di chi lavori in azienda.

I collaboratori, i dipendenti e gli stessi manager potranno parlare sia della propria attività nell’impresa, sia di temi che potranno interessare coloro che si colleghino alla pagina. Ad esempio, si potranno affrontare questioni di ordine generale che saranno legate al tipo di servizio o di prodotto offerto.

Chi produca la pasta potrà richiedere ad un dietologo di parlare dei benefici della dieta mediterranea, mentre chi si occupi di amministrazioni immobiliari avrà la possibilità di informare i clienti potenziali in merito a questioni che tutti potrebbero trovarsi ad affrontare in un condominio.

  • Rivolgersi ad un esperto

Nel caso in cui si brancoli realmente nel buio, e non si sappia da dove partire per promuovere sui social la propria impresa, sarà necessario rivolgersi ad un esperto del settore, ad esempio ad un’agenzia che si occupi di SEO o di marketing vero e proprio.

Non sarà necessario dipendere da queste figure a vita, ma il loro contributo potrà essere fondamentale per partire al meglio e anche per iniziare a capire qualcosa in più in merito al mondo della promozione.

Il marketing è per tutti

Digital marketing per tutte le imprese

 

In definitiva, quindi, si può sottolineare come non sia vero l’assunto per il quale solamente le società più grandi dovrebbero rivolgersi a delle agenzie per promuovere se stesse.

I social sono nati anche allo scopo di riunire le persone che si interessino della stessa cosa: per questo il fatto di sfruttarli a tale scopo promozionale non è sbagliato ma, anzi, può diventare un sistema grazie al quale crescere non dovendo investire centinaia di migliaia di euro.

Infatti, un tempo il marketing era molto più difficile dal punto di vista dell’utilizzo delle risorse, mentre oggi questo non è più vero: tutte le imprese possono promuoversi al meglio.

 

 

Potrebbe interessarti anche