Localizzare le stazioni di Bike Sharing con Google Maps? Ora si può
Mirko Cuneo Logo

Google Maps e la nuova funzione di bike sharing nelle principali città

di Giuseppe Tavera

clock image2 minuti

Google Maps e la nuova funzione di bike sharing nelle principali città

Google Maps non smette di stupire: dopo le recenti funzionalità su cibo, autobus e treni, l’app di navigazione più famosa al mondo introduce ora lo strumento di Bike Sharing, utilizzabile nelle principali città.

La nuova funzione è stata testata per un anno a New York. Viaggiatori e pendolari ubicati in 16 paesi differenti saranno ora in grado di localizzare le stazioni di Bike Sharing con Google Maps, visualizzando in tempo reale la quantità di biciclette disponibili.

Lo strumento aggiuntivo dell’app è già disponibile sia per Android, che per iOS.

Il lancio della localizzazione di Bike Sharing è stato realizzato grazie alla partnership con la società Ito World.

La funzionalità raggiungerà in totale 24 grandi città, tra cui New Taipei City, Toronto, Londra, Los Angeles e Città del Messico.

Le migliorie riguardanti Google Maps arrivano in seguito alle recenti aggiunte dell’app concorrente creata da Apple, implementate lo scorso mese.

Durante la Worldwide Developers Conference, il produttore di iPhone ha infatti rivelato che la nuova versione di Apple Maps aggiungerà la possibilità di salvare gli indirizzi dei luoghi maggiormente frequentati, come ristoranti, casa o ufficio.

Sarà possibile inoltre organizzare le proprie posizioni in categorie differenti, condividendole con altri se lo si desidera.

Apple Maps ha inoltre aggiornato l’aspetto dell’interfaccia, migliorandolo nettamente. Il gigante della tecnologia ha infine introdotto lo strumento “Look Around“, il quale offre una dettagliata visione in 3D del livello stradale e delle posizioni ricercate.

image of giusetavera

Giuseppe Tavera - Apprendista influencer. Vecchio sardo brontolone, mi occupo di sviluppo web e blogging per Nextre Engineering e il blog di Mirko Cuneo. Scrivo da quando si spammava su MySpace.