N

Web

Google semplifica lo strumento “Raccolte” per le pagine simili

di Patrizia Motta

clock image2 minuti

Google Raccolte più semplice

Google sta migliorando la funzione “Raccolte“; presto infatti sarà più facile rivisitare le pagine simili contenute nei gruppi.

Questo strumento consente di creare manualmente collezioni di link organizzati per tema, utilizzandoli come content curation oppure segnalibro.

Con il supporto dell’Intelligenza Artificiale, Google raggrupperà automaticamente le pagine simili in un’unica raccolta. Questa funzione sarà compatibile con i contenuti correlati ad alcune attività, tra cui cucinare, fare shopping o collezionare hobby.

L’upgrade di “Raccolte” sarà utile nel caso in cui l’utente desidererà tornare indietro per consultare le pagine non salvate manualmente.

Mona Vajolahi, Product Manager della Ricerca Google, ha recentemente dichiarato:

Quante volte scoviamo casualmente ricette, hotel, oppure oggetti di nostro interesse, senza salvare il link di provenienza? Non sempre memorizziamo tutte le pagine che vorremmo rivisitare in seguito. Come risolvere tale inconveniente? Semplice, tramite la funzione “Raccolte“.

Le raccolte generate automaticamente possono essere salvate oppure ignorate per sempre, se giudicate inutili. Come utilizzare lo strumento? È possibile accedervi in ​​qualsiasi momento dalla scheda apposita nell’app di Google, o tramite il menu laterale in Google.com, da browser mobile.

Una volta salvata la raccolta, Google aiuterà gli utenti a scoprire ulteriori pagine simili, semplicemente cliccando il pulsante “Trova altro”.

La società integrerà inoltre la funzione “Collaborazione”, per consentire agli utenti di condividere creazioni e raccolte con altre persone.

Le raccolte generate automaticamente appariranno in Inghilterra e in USA a partire da questa settimana. La possibilità di vedere i contenuti correlati verrà lanciata più avanti.

image of Patrizia Motta

Patrizia Motta

Patrizia Motta - Ho una passione per la scrittura e nel tempo libero pratico la danza del ventre.

Leggi altro

Nessun commento

Commenta

N

Nel 2020 abbiamo scaricato 200 miliardi di applica...

Aumento dello scaricamento delle applicazioni

Secondo App Annie State of Mobile Report 2021, nel 2020 sono state scaricate circa 200 miliardi di applicazioni sui dispositivi mobili, sia da App Store che da Google Play. Praticamente circa il 7% in più rispetto all’anno precedente. Si tratta di un traguardo senza precedenti che non ha alcuna intenzione di arrestarsi e che, anzi, […]

Leggi la news >
N

Cosa possono fare le imprese per riprendersi dalla...

Le imprese si riprendono dalla crisi

Il 2020 è stato un anno impegnativo, sia dal punto di vista sociale che economico. Moltissime imprese si sono ritrovate a dover ricominciare daccapo e rivedere le proprie priorità. Le sfide messe in atto sono state tantissime e altrettante ce ne saranno nei mesi a venire. Le imprese devono prepararsi ad affrontare i problemi nel […]

Leggi la news >
N

LinkedIn introduce nuovi strumenti di controllo de...

controllo delle pubblicazioni su LinkedIn

LinkedIn ha aggiunto di recente alcune funzionalità che consentono di controllare meglio i post pubblicati. Si tratta di strumenti di pubblicazione che consentono di restringere il campo di visualizzazione dei post a un determinato pubblico. In questo modo, sarà possibile anche su LinkedIn decidere chi può vedere ed eventualmente commentare un tuo post o un […]

Leggi la news >