La modalità batch di Bing per l'invio di URL è ora supportata
N

Web

La modalità batch di Bing per l’invio di URL è ora supportata

di Eleonora Truzzi

clock image2 minuti

Motore di ricerca Bing

D’ora in poi potrai utilizzare una sola richiesta API per inviare fino a 500 URL, anziché effettuare 500 singole richieste. La modalità batch di Bing per l’invio di URL è infatti attiva.

Bing ha annunciato l’aggiunta di supporto per inviare URL al motore di ricerca in modalità batch. Ciò significa che, anziché effettuare singole richieste API per ogni URL da spedire a Bing, potrai inserire più URL in un’unica richiesta API.

Bing ha dichiarato di poter supportare fino a 500 URL per invio batch.

Come funziona?

Direttamente dai vertici di Bing, ecco ciò che abbiamo appreso: “La nuova funzione sarà molto simile alla singola API di invio URL (Blogpost); l’integrazione dell‘API Batch è molto semplice e seguirà gli stessi passaggi.”

All’inizio di quest’anno, il famoso motore di ricerca Bing ha annunciato l’estensione del supporto per lo strumento di invio degli URL per webmaster, portandolo da 10 URL al giorno, a 10.000 URL quotidiani.

Alcune settimane dopo, la società ha infine introdotto la sua API di indicizzazione, richiedendone l’utilizzo da parte dei siti, così da poter notificare direttamente a Bing i nuovi URL e i contenuti da indicizzare.

La nuova modalità batch non aumenterà il numero di URL inviabili al giorno, consentirà tuttavia di mantenere inferiore il limite di richieste API.

Bing afferma: “La dimensione massima supportata del batch presente in questa API è di 500 URL per richiesta. Il limite totale di URL utilizzabili al giorno resterà invariato. ”

Se sei in procinto di lanciare un sito nuovo di zecca, con dimensioni particolarmente grandi, potrebbe risultarti utile raggruppare gli invii di URL per efficienza.

Vale lo stesso per il restyle del sito web o se stai iniziando a utilizzare l’API di indicizzazione di Bing per la prima volta.

Come spiegato poco fa, Bing sta decisamente cambiando le regole del gioco. Lo scopo principale è quello di spingere i contenuti di webmaster ed editori verso la scansione e l’indicizzazione, in maniera tradizionale.

image of Eleonora Truzzi

Eleonora Truzzi

Eleonora Truzzi - Scrivo contenuti per il blog di Mirko Cuneo.

N

Google sotto accusa per concorrenza spietata verso...

Google fa concorrenza spietata ai competitors

Il governo degli Stati Uniti denuncia la divisione Google incentrata sulle ricerche online. L’accusa è di aver attuato una concorrenza spietata verso i competitors per aumentare e proteggere il suo monopolio. Dopo 14 mesi di investigazioni, il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti sta valutando se Google ha virato le ricerche degli utenti verso i […]

Leggi la news >
N

Secondo le previsioni, il 2021 sarà l’anno ...

Previsioni del Content Marketing

Il mondo del marketing e della comunicazione online ha subito un arresto preoccupante, nel 2020. Colpa della pandemia, senza dubbio, perché ha limitato gli investimenti sotto ogni fronte, anche quello commerciale e pubblicitario. Il Content Marketing ha avuto una vita difficile, in questi mesi. Secondo alcune previsioni fatte da PQ Media, azienda leader nel campo […]

Leggi la news >