Violazione dei dati? Un nuovo pop up di Google ti avvisa subito!
Mirko Cuneo Logo

Nuovo pop up di Google: avvisa gli utenti quando avviene una violazione dei dati

di Domiziana Desantis

clock image2 minuti

google chrome bug

Nuova Delhi: sugli schermi di numerosi utenti sono recentemente apparsi avvisi pop up durante la navigazione in alcuni siti Web nel browser Google Chrome.

La finestra segnalava la violazione dei dati con possibile esposizione delle password.

Google ha confermato la notizia. La causa scatenante pare sia stato un bug in Chrome 79, individuato la scorsa settimana. Attualmente la situazione appare risolta.

I pop up apparsi sugli schermi degli utenti contenevano un messaggio simile a questo:

Cambia ora la tua password. Una violazione dei dati riscontrata su siti o app in cui hai navigato, ha esposto la tua password. Chrome consiglia di modificarla per il sito che stai utilizzando.

Google ha ripreso il lancio di Chrome 79 questa settimana, dopo aver corretto alcuni bug. Per la prima volta la società ha dovuto affrontare diverse problematiche, trovandosi costretta a stoppare il progetto.

Secondo la rivista Forbes, il bug riguardante la violazione dei dati avrebbe colpito solo 15% degli utenti Chrome, non il 50% come inizialmente annunciato.

Il colosso della tecnologia ha creato Chrome 79 con lo scopo di offrire maggiore protezione tramite password agli utenti. La versione 79.0.3945.93 per Android include inoltre la correzione per il bug di WebView.

La recente correzione risolve alcuni problemi correlati a WebView. Diversi dati delle app, parevano infatti scomparsi. Non preoccupatevi, grazie all’ultimo aggiornamento torneranno presto visibili!” – assicura Google.

WebView è il responsabile del rendering per le pagine Web all’interno delle applicazioni.

Numerose app provenienti da terze parti sfruttano questa funzione per aprire le pagine (ad esempio Twitter Lite e PhoneGap).

I problemi di Google non finiscono qui; un’ulteriore segnalazione presentata la scorsa settimana ha infatti rivelato un bug che non ha spostato i contenuti di localStorage o WebSQL nella nuova directory di Chrome 79.

La notizia è stata confermata dagli sviluppatori di Chrome. La società sta studiando la strategia più rapida per risolvere gli ultimi inconvenienti.

image of Domiziana Desantis

Domiziana Desantis - Il potere delle parole mi ha sempre affascinata, tanto che ho fatto della comunicazione la mia professione. Lavoro come Web Content Editor in Nextre Digital, web Agency di Milano, e scrivo contenuti per il blog di Mirko Cuneo.