Domino's Pizza e Nuro per testare la consegna automatizzata

Domino’s Pizza e Nuro per testare la consegna automatizzata

di Eleonora Truzzi

clock image2 minuti

Dominos Pizza

Domino’s Pizza e Nuro, società di robotica, stanno collaborando per sviluppare un programma che prevede la consegna automatizzata a Houston, da presentare entro la fine di quest’anno.

Nuro ha sviluppato un veicolo senza pilota personalizzato, chiamato R2, studiato per la consegna di merci, compresi cibo e pulizia a secco.

Domino si dichiara particolarmente entusiasta, aprendo nuovi orizzonti anche ai proprietari dei negozi, spesso in difficoltà con le consegne nelle ore di punta.

“L’opportunità di offrire ai clienti la possibilità di scegliere un’esperienza di consegna completamente inedita e introdurre una soluzione aggiuntiva ai nostri operatori durante le ore frenetiche, è una parte importante dei test che stiamo svolgendo”

Afferma Kevin Vasconi, vice presidente esecutivo e chief information officer di Domino.

Nuro ha raccolto oltre 1 miliardo di dollari da investitori importanti, tra cui Greylock e Softbank. Ha inoltre stretto una partnership con Kroger.

Questo non è il primo go-round della compagnia con veicoli a guida autonoma. Domino ha infatti compiuto 3 test di consegna collaborando con la casa automobilistica Ford.

“Attraverso i precedenti test, abbiamo capito che molti clienti sono favorevoli all’idea di un veicolo automatizzato”, dichiara Vasconi. “Alcuni hanno persino affermato di preferirlo rispetto alla tradizionale consegna con autista”.

Come funzionerà il servizio? Una volta eseguito l’ordine on line, partirà la consegna con il veicolo robot di Nuro. I clienti potranno tracciare la consegna tramite l‘app di Domino, ricevendo un codice univoco da inserire nel compartimento apposito per aprirlo e ritirare l’ordine.

Vasconi afferma:

“I veicoli risulteranno preziosi soprattutto in negozio; avere un’opzione di consegna aggiuntiva migliorerà le tempistiche. Quando i veicoli diverranno una realtà di mercato, i punti vendita potranno scegliere tra un mix di consegne tradizionali e veicoli automatizzati, per ottimizzare il proprio operato”.

L’obiettivo finale di Domino è quello di sviluppare un servizio dotato di un’interfaccia cliente semplice da usare, con un piano operativo ottimale per il modello di business.

image of Eleonora Truzzi

Eleonora Truzzi

Eleonora Truzzi - Scrivo contenuti per il blog di Mirko Cuneo.

N

Audience digitale in calo durante la Fase 2: ecco ...

Audience digitale in calo nella fase 2

Il boom di traffico Web registrato durante la fase del lockdown frena la crescita, riavvicinandosi alla normalità. L’arrivo della Fase 2 ha mutato nuovamente le abitudini degli italiani, chiusi in casa dal mese di marzo. Le audience digitali hanno infatti registrato una netta diminuzione. Il report Audiweb Week ha comunque evidenziato una crescita abbondante rispetto al periodo […]

Leggi la news >
N

Facebook: arriva “Venue”, la nuova app...

Venue app Facebook

Il team sperimentale NPE di Facebook ha recentemente lanciato la sua ottava app. Si chiama ‘Venue‘, è dedicata agli eventi live, ha lo scopo di aumentare il coinvolgimento delle visualizzazioni in tempo reale. Come spiegato da Facebook: “Le trasmissioni in diretta hanno un gran potenziale anche per i social, ancora poco sfruttato. La nuova app […]

Leggi la news >
N

Costruire una presenza online è la soluzione salv...

Settore digitale

Molte aziende vivono un periodo estremamente difficile; sperano di trovare nuove vie di uscita nelle soluzioni digitali. Ma è proprio così facile? Giorgio Soffiato, Amministratore Delegato di Marketing Arena, agenzia di marketing digitale, ha esposto il suo pensiero: “Il futuro prossimo nell’ambito digitale si prevede frizzante e pericoloso allo stesso tempo. Analizziamo per esempio una delle principali […]

Leggi la news >