Everyday Robot di Google aiuta l'uomo a svolgere i compiti quotidiani
N

Everyday Robot di Google aiuta l’uomo a svolgere i compiti quotidiani

di Eleonora Truzzi

clock image2 minuti

Everyday Robot di Google aiuta l'uomo a svolgere i compiti quotidiani con l'IA

Everyday Robot è il nuovo progetto di Google che sfrutta l’intelligenza artificiale per svolgere semplici attività quotidiane.

X Alphabet, il laboratorio di ricerca e sviluppo della società, ha recentemente presentato il nuovo robot dotato di IA, studiato per compiere semplici azioni domestiche, come la gestione della raccolta differenziata della spazzatura.

Il team ha studiato a lungo le nuove tecnologie di machine learning. In questo modo i robot potranno apprendere da soli i compiti da svolgere, al posto di essere programmati per azioni specifiche.

Everyday Robot sarà quindi in grado di vedere dettagliatamente il mondo che gli sta intorno, imparando autonomamente ad eseguire compiti grazie all’implementazione di algoritmi e videocamere.

Gli studiosi di Alphabet hanno per ora testato mansioni semplici, come lo smistamento della spazzatura nella discarica. Con la pratica i robot hanno rapidamente imparato ad eseguire le operazioni richieste, tramite simulazioni, apprendimento collaborativo e rafforzamento.

Attualmente esistono circa trenta Everyday Robot che “lavorano” all’interno dei laboratori della società, raccogliendo i rifiuti e buttandoli negli appositi bidoni.

Ogni settimana i robot vengono aggiornati con nuovi dati, ottenuti dal confronto delle simulazioni. Un gesto per noi semplice (come afferrare un oggetto), risulta piuttosto complicato per un robot!

Google entrò nel mondo della robotica nel 2013, acquisendo diverse aziende del settore (come la Boston Dynamics). Il progetto non proseguì, finendo nel dimenticatoio.

Ora la società ha ripreso gli studi proprio da dove li aveva lasciati, con lo scopo di costruire efficienti robot dotati di intelligenza artificiale.

Ho un sogno: realizzare robot in grado di assistere gli anziani nelle semplici azioni quotidiane, che possono divenire scomode con l’avanzare dell’età” – afferma il responsabile del progetto Hans Peter Brondmo.

image of Eleonora Truzzi

Eleonora Truzzi

Eleonora Truzzi - Scrivo contenuti per il blog di Mirko Cuneo.

N

Audience digitale in calo durante la Fase 2: ecco ...

Audience digitale in calo nella fase 2

Il boom di traffico Web registrato durante la fase del lockdown frena la crescita, riavvicinandosi alla normalità. L’arrivo della Fase 2 ha mutato nuovamente le abitudini degli italiani, chiusi in casa dal mese di marzo. Le audience digitali hanno infatti registrato una netta diminuzione. Il report Audiweb Week ha comunque evidenziato una crescita abbondante rispetto al periodo […]

Leggi la news >
N

Facebook: arriva “Venue”, la nuova app...

Venue app Facebook

Il team sperimentale NPE di Facebook ha recentemente lanciato la sua ottava app. Si chiama ‘Venue‘, è dedicata agli eventi live, ha lo scopo di aumentare il coinvolgimento delle visualizzazioni in tempo reale. Come spiegato da Facebook: “Le trasmissioni in diretta hanno un gran potenziale anche per i social, ancora poco sfruttato. La nuova app […]

Leggi la news >
N

Costruire una presenza online è la soluzione salv...

Settore digitale

Molte aziende vivono un periodo estremamente difficile; sperano di trovare nuove vie di uscita nelle soluzioni digitali. Ma è proprio così facile? Giorgio Soffiato, Amministratore Delegato di Marketing Arena, agenzia di marketing digitale, ha esposto il suo pensiero: “Il futuro prossimo nell’ambito digitale si prevede frizzante e pericoloso allo stesso tempo. Analizziamo per esempio una delle principali […]

Leggi la news >