N

Social

Social Media: guida ai falsi miti da sfatare al più presto

di Domiziana Desantis

clock image3 minuti

i falsi miti sui social media

I Social Media sono ormai parte integrante della nostra vita. Lo sanno molto bene le aziende, che puntano sempre di più sulla pubblicità sui social e sempre meno su quella tradizionale. E se da un lato è vero che i Social Network li utilizziamo più o meno tutti, saperli usare nel modo giusto è molto meno semplice di quello che pensiamo. Il ruolo del Social Media Marketing in questo senso non va mai sottovalutato.

Quando si parla di promozione sui social, però, ci sono tanti falsi miti che è necessario sfatare, perché solo così potremo avere una visione più chiara di questo mondo ancora in fase di affermazione. Ecco una panoramica dei miti da sfatare quando si parla di Social Media.

Fare Email Marketing non è importante

Non è vero. La maggior parte delle persone controlla le email praticamente appena sveglio. E quando la comunicazione fatta bene passa per le email, la gente è molto più propensa a crederci. Anche se i social media fanno parte integrante delle nostre esistenze. Puntare sull’Email Marketing è ancora molto importante. Quello che è altrettanto importante è continuare a farlo nel modo giusto – evitando lo spam, soprattutto.

Il Social Media Marketing serve solo ad aumentare i clienti

Da un lato è indubbiamente vero: uno dei ruoli del Social Media Manager è quello di cercare di ampliare il bacino di utenza dei propri clienti e di incrementare, dove necessario, la presenza di potenziali consumatori. La verità, però, è che nel Social Media Marketing è altrettanto importante la fidelizzazione e cercare di guadagnarsi la fiducia, giorno per giorno, anche di clienti e consumatori già esistenti.

I feedback negativi non hanno importanza

I feedback sono fondamentali, sempre. Anche se sono negativi. Anzi, soprattutto se lo sono. Quando ricevete commenti negativi sotto ai vostri post e decidete di ignorarli completamente, state dando un’immagine fuorviante di voi e del vostro mestiere. È importante chiarire, in questa sede, che quando si risponde a un messaggio, positivo e negativo che sia, bisogna farlo utilizzando il tono di voce adatto all’utente che si ha di fronte. Cercate sempre di capire chi sono i vostri utenti, lettori e consumatori e rispondete in modo adeguato a ogni commento o feedback che ricevete. È molto importante mostrarsi presenti e attenti, anche nelle situazioni più avverse.

I risultati sui Social Media sono difficili da calcolare

Se da un lato è difficile stabilire il gradimento medio dei nostri post sui Social Network, dall’altro lato, però, ci sono diversi strumenti da tenere a mente, quando creiamo un contenuto e lo postiamo su un social media. Gli insight, per esempio, riguardano proprio la visibilità media dei post e ci permettono di analizzare in modo approfondito la tipologia di persona che solitamente si interessa a ciò che decidiamo di creare e condividere con il nostro “pubblico”.

image of Domiziana Desantis

Domiziana Desantis

Il potere delle parole mi ha sempre affascinata, tanto che ho fatto della comunicazione la mia professione. Lavoro come Web Content Creator & Editor in Nextre Digital, web Agency di Milano, e scrivo contenuti per il blog di Mirko Cuneo.

Leggi altro

Nessun commento

Commenta

N

L’esperienza multicanale richiede un nuovo a...

Esperienza multicanale e vendite

Il settore delle vendite è in continua trasformazione. Quello che però sembra non cambiare come dovrebbe è l’approccio delle imprese a questo tipo di trasformazione. Se le vendite cambiano, devono cambiare anche i venditori e con loro le tecniche di vendita. Lo spostamento del mercato completamente online potrebbe far morire a breve il concetto di […]

Leggi la news >
N

L’impatto dell’e-commerce nelle piccol...

e-commerce e piccole imprese

È passato un anno esatto dall’esplosione della pandemia e ad oggi possiamo certamente dire che quello che ci rimane – e che probabilmente ci porteremo dietro – è un avvicinamento progressivo e via via sempre più intenso verso una realtà digitale a 360 gradi. Tanto il lavoro quanto la vita privata si sta spostando sempre […]

Leggi la news >