Google Ads: 5 nuove categorie di azioni per convertire e vendere
N

Web

Google Ads offrirà azioni di conversione più dettagliate per migliorare le vendite

di Eleonora Truzzi

clock image2 minuti

Google Ads opzioni vendite

Le nuove opzioni per gli inserzionisti offriranno maggiori opportunità per tracciare le azioni sul proprio sito Web, durante l’intero percorso compiuto dal cliente.

A tal proposito, Google sta testando opzioni dettagliate per il monitoraggio delle azioni di conversione, in Google Ads.

L’attuale elenco di specifiche dedicato a tale scopo, include cinque categorie differenti: acquisto, lead, visualizzazione pagina, iscrizione e “altro”. Tutto ciò è presente nella maggior parte degli account.

Quali saranno le novità? L’inedito set di opzioni verrà presto suddiviso in due sezioni: categorie di vendita e categorie di lead.

Le azioni di tracciamento delle vendite potranno monitorare i clic effettuati sui pulsanti:

  • “aggiungi al carrello”;
  • “effettua il pagamento”;
  • “iscriviti”.

Per ciò che riguarda i lead, gli inserzionisti potranno impostare le seguenti azioni:

  • invio di moduli lead;
  • prenotazione appuntamenti;
  • iscrizioni;
  • richieste di preventivi;
  • indicazioni stradali;
  • clic in uscita.

Le nuove opzioni dettagliate faciliteranno il ​​monitoraggio delle micro conversioni, nonché l’ottimizzazione delle campagne nel percorso del cliente.

Ciò influirà sulla disponibilità delle azioni di conversione (introdotte l’anno scorso).

Le strategie di offerte intelligenti verranno ottimizzate nell’intero set di nuove opzioni per Google Ads. In generale, i controlli riservati agli inserzionisti risulteranno decisamente più semplici.

Attualmente non conosciamo la data ufficiale per il rilascio delle nuove funzionalità. Google aggiornerà molto presto gli utenti, tramite una comunicazione ufficiale.

image of Eleonora Truzzi

Eleonora Truzzi

Eleonora Truzzi - Scrivo contenuti per il blog di Mirko Cuneo.

N

Google sotto accusa per concorrenza spietata verso...

Google fa concorrenza spietata ai competitors

Il governo degli Stati Uniti denuncia la divisione Google incentrata sulle ricerche online. L’accusa è di aver attuato una concorrenza spietata verso i competitors per aumentare e proteggere il suo monopolio. Dopo 14 mesi di investigazioni, il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti sta valutando se Google ha virato le ricerche degli utenti verso i […]

Leggi la news >
N

Secondo le previsioni, il 2021 sarà l’anno ...

Previsioni del Content Marketing

Il mondo del marketing e della comunicazione online ha subito un arresto preoccupante, nel 2020. Colpa della pandemia, senza dubbio, perché ha limitato gli investimenti sotto ogni fronte, anche quello commerciale e pubblicitario. Il Content Marketing ha avuto una vita difficile, in questi mesi. Secondo alcune previsioni fatte da PQ Media, azienda leader nel campo […]

Leggi la news >