N

Web

Google lancia il proprio spazio per sviluppatori in Nigeria

di Patrizia Motta

clock image2 minuti

Google a Lagos

Google ha lanciato il suo primo “Developers Space” a Lagos, precedentemente denominato Google Launchpad Space.

L’intento della società è quello di offrire uno spazio in cui imprenditori, sviluppatori e investitori possano connettersi e collaborare tra loro.

Juliet Ehimuan, Country Director di Google Nigeria, ha dichiarato che lo spazio supporterà con efficacia gli sviluppatori dell’intero continente.

Google si impegnerà a formare 100.000 sviluppatori in tutta l’Africa; ciò spingerà il lavoro dei commercianti anche nel Google Play Store, consentendo agli sviluppatori di guadagnare denaro attraverso le app costruite.

Siamo entusiasti di continuare il nostro viaggio con le comunità africane di startup; attraverso Google Developer Group e Women Techmakers, Google offrirà una formazione in linea con i requisiti professionali necessari nella vita reale.

Ci sono 173 gruppi di sviluppatori Google attivi (GDG) in Africa, che si incontrano e collaborano tramite eventi Meetup di GDG” – afferma la società.

Gli incontri includono approfondimenti su una vasta gamma di argomenti tecnici, supportati da seminari pratici. I GDG ospitano anche i DevFest, ovvero eventi per sviluppatori guidati dalla comunità, incentrati sulla costruzione e sulla conoscenza delle tecnologie di Google.

Ehimuan ha dichiarato che nel 2019, si sono svolti oltre 100 eventi DevFest in tutta l’Africa. Launchpad Accelerator Africa ha lavorato con 47 startup dall’inizio della prima classe, nel 2018.

Le società coinvolte hanno raccolto milioni di dollari in investimenti, creando oltre 900 posti di lavoro in tutto il continente. Finora Launchpad Africa ha aiutato le startup di 17 paesi africani: Algeria, Botswana, Camerun, Costa d’Avorio, Egitto, Etiopia, Ghana, Kenya, Marocco, Nigeria, Ruanda, Senegal, Sudafrica, Tanzania, Tunisia, Uganda e Zimbabwe.

I prossimi incontri avverranno nel nuovo spazio per sviluppatori di Google, a maggio 2020. Il responsabile delle operazioni dell’Accelerator Africa è Onajite Emerhor; ha collaborato con Impact Hub per dare vita allo spazio, con il supporto di un’azienda locale chiamata Spacefinish.

L’ambiente è stato studiato per promuovere la collaborazione e l’innovazione, con startup provenienti da tutto il continente. Google non addebiterà alcun costo per l’uso dello spazio, che, oltre ad ospitare Launchpad Accelerator Africa, supporterà gli incontri tra gli sviluppatori e la loro formazione.

Google vuole potenziare le capacità degli sviluppatori africani attraverso l’apprendimento delle competenze digitali.

Il precedente CEO di Google, Sundar Pichai, cominciò l’impresa nel 2017, avviando il programma Launchpad Accelerator Africa e lanciando uno spazio apposito per supportare i lavoratori in Nigeria.

image of Patrizia Motta

Patrizia Motta

Patrizia Motta - Ho una passione per la scrittura e nel tempo libero pratico la danza del ventre.

Leggi altro

Nessun commento

Commenta

N

L’esperienza multicanale richiede un nuovo a...

Esperienza multicanale e vendite

Il settore delle vendite è in continua trasformazione. Quello che però sembra non cambiare come dovrebbe è l’approccio delle imprese a questo tipo di trasformazione. Se le vendite cambiano, devono cambiare anche i venditori e con loro le tecniche di vendita. Lo spostamento del mercato completamente online potrebbe far morire a breve il concetto di […]

Leggi la news >
N

L’impatto dell’e-commerce nelle piccol...

e-commerce e piccole imprese

È passato un anno esatto dall’esplosione della pandemia e ad oggi possiamo certamente dire che quello che ci rimane – e che probabilmente ci porteremo dietro – è un avvicinamento progressivo e via via sempre più intenso verso una realtà digitale a 360 gradi. Tanto il lavoro quanto la vita privata si sta spostando sempre […]

Leggi la news >