La Dark Mode arriva anche su Google Podcast, utile per riposare la vista
Mirko Cuneo Logo

Google Podcast: il tema scuro sbarca sull’app Android

di Domiziana Desantis

clock image2 minuti

La modalità scura sta arrivando anche su Google Podcast, una delle app appartenenti alla società ancora priva di tale funzione.

Ormai sempre più persone scaricano e ascoltano i podcast, è un modo più veloce per imparare e tenersi aggiornati sulle novità di settore. Ne è un esempio la sezione Mirko Cuneo Podcast di questo sito, in cui puoi approfondire contenuti utili per far crescere la tua attività.

L’azienda di Mountain View ha recentemente avviato la distribuzione della Dark Mode per l’ultima versione Android dell’app di Google, lanciata a giugno 2018.

L’interfaccia di Google Podcast sarà identica a quelle presenti in altre app realizzate da Big G, come Google Play o Galaxy Store.

L’attivazione della Dark Mode colorerà istantaneamente ogni elemento della UI, partendo dalla schermata home, fino al player integrato. Lo sfondo sarà di colore grigio scuro, con scritte colorate a contrasto.

La modalità scura appare attualmente disponibile solo per gli utenti che hanno installato la versione beta 10.89 di Google Podcast.

Il lancio completo della funzionalità avverrà probabilmente nel corso delle prossime settimane, per tutti gli utenti.

La Dark Mode è un’interfaccia utilissima, creata per riposare la vista e rendere più salutare l’utilizzo del dispositivo. Grazie alle colorazioni appositamente studiate per lo schermo, gli occhi non subiscono forti traumi, riuscendo a sopportare meglio la luminosità dello smartphone.

L’utilizzo della modalità scura è consigliata a tutti gli utenti che fanno uso prolungato del telefono, sia per lavoro che per svago. E’ bene attivarla soprattutto prima di dormire, per garantirsi un sonno profondo e rilassato.

image of Domiziana Desantis

Domiziana Desantis - Il potere delle parole mi ha sempre affascinata, tanto che ho fatto della comunicazione la mia professione. Lavoro come Web Content Editor in Nextre Digital, web Agency di Milano, e scrivo contenuti per il blog di Mirko Cuneo.