N

Social

Like nascosti su Instagram anche in USA: Il cambiamento sarà positivo?

di Domiziana Desantis

clock image2 minuti

Instagram nasconde i like anche in America

Ormai è noto a tutti che Instagram ha cominciato a nascondere il numero dei Like. La novità è arrivata anche America, nel tentativo di promuovere esperienze meno stressanti sul Web, evitando l’ossessiva “corsa ai cuoricini rossi“.

Il test ha spaventato numerosi influencer mondiali, celebrità comprese. Nicki Minaj ha minacciato di abbandonare Instagram, preoccupata che l’addio ai Like possa determinare la scomparsa delle sue entrate monetarie. Ma questo cambiamento era proprio necessario?

La rimozione dei Like potrebbe segnare anche la fine per molti artisti emergenti online” – ha dichiarato Peter DeLuce, un bravo pittore che ottiene numerosi guadagni proprio grazie al social network.

DeLuce è su Instagram dal 2017; ha accumulato più di 10.000 follower. Dipinge scenari a tema spaziale; i suoi lavori sono stati spesso acquistati grazie alla popolarità conquistata sul Web.

Instagram mi ha permesso di raggiungere persone che normalmente non avrebbero modo di apprezzare l’arte. I Like sono una buona metrica per dimostrare che il tuo lavoro piace” – ha dichiarato l’artista.

La società ha già sperimentato la funzione “nascondi Like” in sette Paesi del mondo, tra cui Australia, Italia e Giappone. La scorsa settimana l’amministratore delegato Adam Mosseri ha comunicato che il test avrebbe presto raggiunto anche gli Stati Uniti.

Con l’addio ai Like, gli influencer hanno subito bruschi cali di popolarità. Secondo uno studio condotto dalla società di analisi HypeAuditor, I Like sono scesi dal 3% al 15% (per gli account con un numero di follower compreso tra 5.000 e 20.000)

La decisione di Instagram ha suscitato molte critiche tra gli utenti americani. La società però non torna indietro, ha ripetutamente dichiarato che il cambiamento è positivo, poiché consentirà agli utilizzatori di concentrarsi maggiormente sui contenuti piuttosto che sul feedback.

L’idea è di provare a depressurizzare Instagram, rendendolo meno competitivo, per dare alle persone più spazio di concentrarsi sulla condivisione di ciò che amano” – ha detto Mosseri.

Il mercato degli influencer fattura cifre da capogiro. Si prevedono entrate pari a 6,5 ​​miliardi di dollari entro il 2020. Celebrità come Kylie Jenner sono state pagate oltre 1 milione di dollari per un singolo post sponsorizzato su Instagram.

Circa il 64% degli influencer ha ammesso di aver acquistato like, secondo uno studio del 2018 condotto dalla piattaforma di marketing HYPR. Con il drastico cambiamento, questa pratica poco corretta cesserà di esistere.

 

 

image of Domiziana Desantis

Domiziana Desantis

Il potere delle parole mi ha sempre affascinata, tanto che ho fatto della comunicazione la mia professione. Lavoro come Web Content Creator & Editor in Nextre Digital, web Agency di Milano, e scrivo contenuti per il blog di Mirko Cuneo.

Leggi altro

Nessun commento

Commenta

N

L’esperienza multicanale richiede un nuovo a...

Esperienza multicanale e vendite

Il settore delle vendite è in continua trasformazione. Quello che però sembra non cambiare come dovrebbe è l’approccio delle imprese a questo tipo di trasformazione. Se le vendite cambiano, devono cambiare anche i venditori e con loro le tecniche di vendita. Lo spostamento del mercato completamente online potrebbe far morire a breve il concetto di […]

Leggi la news >
N

L’impatto dell’e-commerce nelle piccol...

e-commerce e piccole imprese

È passato un anno esatto dall’esplosione della pandemia e ad oggi possiamo certamente dire che quello che ci rimane – e che probabilmente ci porteremo dietro – è un avvicinamento progressivo e via via sempre più intenso verso una realtà digitale a 360 gradi. Tanto il lavoro quanto la vita privata si sta spostando sempre […]

Leggi la news >