Piccole e medie imprese: per crescere bisogna puntare sui siti internet

di Luna Saracino

clock image3 minuti

piccole e medie imprese siti internet

Negli Stati Uniti, le industrie tecnologiche rappresentano sicuramente una grossa fetta della loro economia. La verità è che le piccole e medie imprese sono ancora le protagoniste indiscusse, perché è su di loro che si fonda la maggior parte del mercato locale.

Durante il lockdown, tantissime realtà, piccole e medie soprattutto, hanno subito un arresto preoccupante e si sono trovate a prendere decisioni molto importanti, spesso radicali, per poter migliorare le proprie condizioni economiche.

Piccole e medie imprese devono investire sul design dei siti internet

La soluzione, in questi casi, sembra essere quella di investire nel web marketing e fare uno sforzo maggiore per creare servizi indirizzati ai propri clienti, per migliorare la propria visibilità e la propria presenza sul mercato. Come si migliora una presenza online? Spingendo le piccole e medie imprese a puntare sulla creazione di siti internet dal design accattivante, che siano user friendly e che puntino tutto su UX e UI, il vero futuro della comunicazione online.

Il fatto, poi, che le piccole e medie imprese siano quasi tutte incentrate su un rapporto molto stretto con le realtà locali, rende tutto questo estremamente più facile e intuitivo. Il paradosso è dietro l’angolo: le realtà più a rischio potrebbero addirittura essere le grandi imprese e le multinazionali, proprio per via del loro distacco rispetto alle esigenze reali di un singolo o di una piccola porzione di società.

Anche se la loro presenza sul mercato è radicata, sia le piccole che le medie imprese hanno bisogno di rafforzare il proprio brand e di migliorare la propria visibilità, in modo da poter gestire al meglio la concorrenza con le multinazionali. Come si migliorano brand e visibilità nel 2020? Puntando sulla propria presenza online, ovviamente. Certo, per poter investire in questi miglioramenti occorre una disponibilità economica che non sempre le piccole e medie imprese hanno a disposizione. Per questo motivo, le piccole e medie imprese (ma anche le start up) decidono di ridurre i costi di investimento sulla realizzazione dei propri siti internet e di puntare tutto su agenzie di comunicazione e marketing che magari hanno poca esperienza nel settore. È un errore ingenuo, questo, che può costare molto caro, soprattutto alle piccole e medie imprese che vivono di promozione, immagine e passaparola.

Un’interfaccia user friendly è la chiave per il successo

Al contrario, le piccole e medie imprese devono puntare sulla propria immagine online, realizzando siti internet accattivanti e convincenti, anche dal punto di vista estetico (mai come online l’occhio vuole la sua parte). Se un’azienda ha delle carenze in questo settore, perde di credibilità anche con la sua clientela reale, che sceglierà sempre un’azienda con un’immagine curata e una presenza online consolidata.

La maggior parte degli utenti, infatti, ricerca online aziende che offrano esperienze interattive e user friendly, con un’interfaccia che sia in grado di comprendere al volo le esigenze del cliente (ed è tutt’altro che semplice).

Il modo migliore, quindi, per combattere un colosso, è quello di puntare tutto sul design e sulla creazione di siti internet in grado di offrire ai propri utenti un’esperienza unica, che li faccia sentire accolti e compresi.

image of lunasara

Luna Saracino

Scrittrice per passione, lavoro ed esigenza, ho capito che riuscivo a esprimermi su carta più che a voce da piccolina, quando ho chiesto a mia madre un diario segreto al posto della Barbie di tendenza. Ho scritto il mio primo racconto a 12 anni e ne ho pubblicato un altro a 16. Da allora, tra alti e bassi, ho sperimentato tutte le vie della scrittura che ho trovato lungo la mia strada. Oggi mi occupo di storytelling, project management, copywriting e sceneggiatura. E quel viaggio nel mondo della scrittura che ho iniziato da bambina mi pare di averlo appena cominciato.

Leggi altro

Nessun commento

Commenta

N

Costruire un rapporto duraturo con i clienti duran...

Rapporto tra imprese e clienti

Il 2020 è stato l’anno della trasformazione e del cambiamento, per moltissime imprese in giro per il mondo. Secondo uno studio condotto da Kantar chiamato ‘Covid-19: What do consumers expect from brands’ il 60% dei consumatori avvertono l’esigenza di diventare più proattivi per tutto ciò che concerne pianificazione e sicurezza nel loro imminente futuro. Non […]

Leggi la news >
N

Aumenta del 23% la pubblicità digitale delle azie...

pubblicità digitale cina

Secondo il report China Media Inflation Trends del 2021, i ricavi sulla comunicazione digitale delle aziende cinesi sono aumentati del 23% durante tutto il 2020, probabilmente merito o causa dell’emergenza sanitaria del COVID-19. Secondo le stime prevista, questa percentuale continuerà a crescere anche nel 2021 e probabilmente aumenterà anche negli anni a venire. I grandi […]

Leggi la news >
N

I consumatori preferiscono contattare le imprese v...

I consumatori contattano le imprese via chat

L’e-commerce è il commercio del futuro. Lo è già da diversi anni, a dire il vero, ma l’emergenza sanitaria ha spinto tantissime persone all’interno delle proprie case, portandole ad acquistare sempre di più online, anche beni di prima necessità. La parola chiave del 2020 è stata trasformazione, sia digitale che strutturale delle imprese, che non […]

Leggi la news >