N

Social

Facebook e ServiceNow insieme per migliorare il lavoro a distanza

di Luna Saracino

clock image3 minuti

ServiceNow Facebook Workplace

L’emergenza sanitaria del COVID-19 ha costretto moltissime aziende a rivedere le proprie priorità e a lavorare maggiormente sul proprio rapporto con i dipendenti.

Da quando, infatti, moltissime imprese hanno chiesto ai loro dipendenti di lavorare in smart working, sono emerse tantissime problematiche legate soprattutto alle barriere tra dipendente e responsabile quando si trovano a dover lavorare a distanza.

Per provare a risolvere questo problema, la piattaforma Workplace di Facebook ha avviato da poco una partnership con ServiceNow per consentire una comunicazione più fluida con i dipendenti che lavorano da remoto, “per incontrarli lì dove si trovano” (parafrasando le parole del team di Facebook).

Una partnership per agevolare il lavoro a distanza dei dipendenti

ServiceNow è un’azienda specializzata nel miglioramento del workflow aziendale ed ha già all’attivo una partnership con Microsoft Teams. Il suo scopo è quello di reinventare, dove possibile, il flusso di lavoro in un’impresa digitale e migliorare, di conseguenza, l’esperienza dei dipendenti sul posto di lavoro, anche se a distanza.

ServiceNow e Workplace mettono, così, a disposizione un Virtual Agent che consente ai lavoratori di richiedere supporto, aggiornamenti o informazioni utili e crea una connessione con veri agenti laddove quelli virtuali non sono disponibili. Tutto questo senza lasciare mai la piattaforma di Workplace, ovviamente.

Una delle priorità dei social media, oggi, è proprio quella di creare un ambiente fluido e variegato in cui gli utenti possono muoversi liberamente, senza mai avere il bisogno di uscire e allontanarsi. Per questo motivo, ServiceNow si allea con Workplace per far sì che i lavoratori si sentano protetti in ogni caso e possano chiedere aiuto e supporto quando ne hanno bisogno.

Tra le nuove feature, uno strumento utile per le risorse umane

Tra le feature presenti grazie a questa nuova partnership, c’è ServiceNow Employee Campaigns for Workplace from Facebook, che consente al reparto HR (risorse umane) di creare un servizio multicanale per i dipendenti. In questo modo, i responsabili delle risorse umane possono comunicare direttamente con i dipendenti a distanza direttamente attraverso la piattaforma di Workplace.

La pandemia ha, in generale, consentito alle aziende di valutare l’importanza della digitalizzazione nella propria impresa e al contempo il bisogno dei dipendenti di lavorare digitalmente. L’introduzione o la consolidazione delle infrastrutture digitali all’interno di un’azienda per certi versi, poi, consentono ai lavoratori di rendersi molto più autonomi e liberi, soprattutto nella gestione del proprio lavoro a distanza.

Il focus, in questo caso, è proprio sul workflow digitale, sulla possibilità di trasformare il modo “manuale” con cui eravamo soliti lavorare fino al giorno prima della pandemia. La collaborazione tra Workplace from Facebook e ServiceNow si rivelerà certamente preziosa in questo senso e aiuterà a trovare la strada giusta da percorrere.

image of lunasara

Luna Saracino

Scrittrice per passione, lavoro ed esigenza, ho capito che riuscivo a esprimermi su carta più che a voce da piccolina, quando ho chiesto a mia madre un diario segreto al posto della Barbie di tendenza. Ho scritto il mio primo racconto a 12 anni e ne ho pubblicato un altro a 16. Da allora, tra alti e bassi, ho sperimentato tutte le vie della scrittura che ho trovato lungo la mia strada. Oggi mi occupo di storytelling, project management, copywriting e sceneggiatura. E quel viaggio nel mondo della scrittura che ho iniziato da bambina mi pare di averlo appena cominciato.

Leggi altro
N

L’esperienza multicanale richiede un nuovo a...

Esperienza multicanale e vendite

Il settore delle vendite è in continua trasformazione. Quello che però sembra non cambiare come dovrebbe è l’approccio delle imprese a questo tipo di trasformazione. Se le vendite cambiano, devono cambiare anche i venditori e con loro le tecniche di vendita. Lo spostamento del mercato completamente online potrebbe far morire a breve il concetto di […]

Leggi la news >
N

L’impatto dell’e-commerce nelle piccol...

e-commerce e piccole imprese

È passato un anno esatto dall’esplosione della pandemia e ad oggi possiamo certamente dire che quello che ci rimane – e che probabilmente ci porteremo dietro – è un avvicinamento progressivo e via via sempre più intenso verso una realtà digitale a 360 gradi. Tanto il lavoro quanto la vita privata si sta spostando sempre […]

Leggi la news >
N

Come migliorare il proprio e-commerce nel 2021?

Migliorare il proprio e-commerce nel 2021

La pandemia ha spostato il commercio principalmente online, spingendo moltissime aziende a cambiare completamente le proprie abitudini di vendita. La maggior parte dei brand, oggi, ha un proprio store online a conferma che il settore degli e-commerce sta diventando ogni giorno più popolare. Il motivo è piuttosto semplice: i tempi in cui viviamo sono assai […]

Leggi la news >