SMS e Spam: nuova funzionalità di Google per proteggere il tuo telefono

Lo Spam via SMS è sempre più frequente, nonché potenzialmente pericoloso. Google ha studiato una nuova funzione per bloccare i messaggi indesiderati nell’app “Messaggi degli account Business” su Android.

L’aggiornamento dell’app, riservato agli account business, include un nuovo tasto chiamato “SMS verificati”, presente nella schermata delle impostazioni. L’opzione è abilitata in modalità predefinita; può essere tuttavia disabilitata in modo rapido.

Come funziona? Lo strumento entra in azione solo quando l’SMS inviato proviene da un’azienda potenzialmente verificata. In quel caso Google utilizzerà i codici di autenticità per analizzare i messaggi futuri, smascherando eventuali contenuti pericolosi.

Molti SMS spam includono infatti link ingannevoli e fuorvianti, che direzionano l’utente verso siti di truffa. La verifica del messaggio avverrà tramite codice univoco legato al numero di telefono, al contenuto del messaggio e all’azienda.

Se i codici risulteranno:

  • corretti: l’app Messaggi mostrerà l’icona “Verificato”;
  • non corretti: apparirà la notifica: “Impossibile verificare il messaggio“;
  • con connessione internet lenta o debole: l’operazione richiederà più tempo, risultando “In attesa di connessione per verificare il mittente“.

Google consiglia di non rispondere al messaggio, inviare informazioni private o aprire link allegati, fino a quando l’SMS non risulterà verificato.

La società non legge, traccia o memorizza i messaggi degli utenti, con totale protezione della privacy. Big G si limita semplicemente a controllare che gli SMS ricevuti contengano i codici univoci assegnati.

Attualmente la funziona risulta attiva solo negli Stati Uniti. Si tratta di una fase Beta, non sappiamo quando (e se) arriverà in Italia.


Vuoi far crescere la tua azienda grazie al web?

Questo libro è un vero manuale di sopravvivenza digitale per l’impresa del futuro. Scopri tutte le strategie per ottenere successo grazie al web e governa da protagonista la trasformazione digitale della tua azienda.


Potrebbe piacerti anche