Quali social network scegliere per la tua azienda - Mirko Cuneo

Quali social network scegliere per la tua azienda

di Mirko Cuneo

clock image9 minuti

quali social network scegliere per le aziende

Un’azienda che oggi vuole trovare clienti deve essere sui social media, non esistono più scuse. I social hanno superato in efficienza i giornali cartacei, le radio e le televisioni.

Quest’anno la ricerca annuale di We Are Social e Hootsuite, in tutto il mondo, ha registrato 3.80 miliardi di utenti attivi, con una crescita di 321 milioni rispetto all’anno precedente.

In particolare, in Italia sono 35 milioni gli utenti attivi sui social media e trascorrono in media 6 ore sul web ogni giorno, di cui 1 ora e 57 minuti sui social media. Praticamente un terzo delle attività che svolgono avviene su queste piattaforme di condivisione.

Dai dati appena visti capisci immediatamente quale sia la portata dei social media oggi. Anche se aumentano le piattaforme o cambia l’utilizzo che viene fatto di quelle già esistenti, è innegabile quanto sia importante promuovere la propria attività sui social media.

Il social media marketing è fondamentale per le aziende che vogliono aumentare la brand awareness o incrementare la vendita di prodotti o servizi.

In questa guida ti spiegherò quali sono i migliori social network per aziende oggi e come scegliere la piattaforma giusta per le tue necessità.

Inoltre, se vuoi essere sempre aggiornato sulle tendenze, le novità e le strategie, ti invito a cliccare il pulsante rosso qui sotto e di iscriverti alla mia Newsletter settimanale. In questo modo riceverai direttamente nella sua casella di posta le informazioni che devi sapere sulla vendita, sul marketing e sul miglioramento delle performance personali.

L’importanza dei social network per le aziende

Nei decenni i social media si sono evoluti profondamente. Da spazio di condivisione e chat sono diventati a tutti gli effetti degli strumenti di marketing per le aziende. Oggi i brand possono creare pagine professionali, pubblicare annunci pubblicitari, ricevere messaggi direttamente dai potenziali clienti e fare tanto altro.

Esattamente come sono cresciute le funzionalità a disposizione dei brand, così sono cresciuti anche i vantaggi per le aziende.

quali social media per aziende - overview
Immagine proveniente dalla ricerca We Are Social e Hootsuite

Attraverso una corretta strategia di comunicazione le aziende possono:

  • Essere contattate più velocemente dagli utenti;
  • Fare personal branding;
  • Ottenere visibilità organica (oltre a quella a pagamento);
  • Catturare potenziali clienti che navigano sulle piattaforme;
  • Creare una relazione con il pubblico basata sull’empatia;
  • Stringere collaborazioni e partnership con altre aziende dello stesso settore merceologico o di uno affine;
  • Ottenere recensioni dai consumatori;
  • Veicolare il traffico sul sito web o sullo shop online;
  • Monitorare ciò che fanno i competitor.

Questi sono i principali benefici che può trarre la tua azienda da una corretta strategia di gestione dei social media. Tuttavia, alcuni social sono più in linea con determinati obiettivi aziendali e altri meno.

Ecco perché è importante conoscere i punti di forza di ogni social, le funzionalità che riservano alle aziende e il grado di utilizzo da parte delle stesse.

I migliori social network per la tua azienda

Esistono una dozzina di social media, tutti con prerogative diverse. Sarebbe folle pensare di creare una forte presenza su tutte le piattaforme oggi esistenti, avresti bisogno di altrettanti esperti e di un ingente capitale da investire solo in social network.

Questo in cosa si traduce? Nel fatto di conoscere a fondo ogni social media, sapere qual è il target principale che lo frequenta, quanti sono gli utenti e come può essere sfruttato da un’azienda.

Perciò, prima di investire il budget a disposizione, vediamo quali sono i social network per aziende.

1. LinkedIn

Siccome stiamo parlando dell’utilizzo dei social media in ambito professionale, mi prendo la libertà di iniziare parlando della piattaforma studiata e creata appositamente per i professionisti: LinkedIn.

social network per aziende

Oggi conta 303 milioni di utenti attivi ogni mese (575 milioni di utenti totali) e la fascia d’età più frequente coincide con l’età lavorativa, ossia dai 25 anni fino ai 64.

Per connettersi a livello professionale, trovare nuovi collaboratori, fornitori e altri imprenditori, LinkedIn è imbattibile. Creato per il networking professionale, negli anni non ha subito eccessivi cambiamenti.

Viste le sue peculiarità, LinkedIn si riconferma più adatto per i rapporti B2B, piuttosto che B2C. Questo accade perché gli utenti sono altri professionisti e non consumatori finali.

Infatti, secondo i dati rilevati da LinkedIn, il 79% degli specialisti di marketing trova questa piattaforma ottima per la lead generation. In particolare, per chi lavora nel B2B l’80% dei lead deriva proprio da questo social media.

Pensa che il 92% degli imprenditori preferisce LinkedIn a tutte le altre piattaforme. Se questo è anche il tuo intento, hai trovato la giusta piattaforma su cui investire.

Una cosa importante però, se vuoi sfruttare al massimo tutte le potenzialità di LinkedIn e ottenere risultati devi partire avendo un profilo a prova di bomba. Se vuoi creare il tuo profilo nel miglior modo possibile, leggi la mia guida LinkedIn e troverai tutte le informazioni che ti servono.

2. Facebook

Tutti conosciamo il social media che per anni è stato il preferito dagli utenti. Da quando Mark Zuckerberg l’ha fondato nel 2004 è probabilmente il social che ha subito la più grande evoluzione. Oggi è ancora la piattaforma che conoscevamo l’anno scorso? Cosa può fare in più per i professionisti?

social network per aziende

Facebook vanta oltre 2 miliardi di utenti mensili, con un pubblico eterogeneo che spazia dai 18 ai 65 anni. Tra tutti i social è sicuramente il più popolare, ma è adatto anche per le aziende in questo momento?

A differenza di LinkedIn, quasi tutti i tuoi clienti possiedono un account Facebook. Questo significa che la piattaforma è indicata per trasformare un gruppo di clienti in una community affiatata. La tua azienda può mantenere con loro un rapporto costante condividendo contenuti ed essendo attiva sulla chat.

Il punto a favore di Facebook è la precisione dei report che restituisce relativamente ai contenuti e questo lo rende uno strumento perfetto per il marketing e la vendita.

Si tratta di un ottimo mezzo per fare pubblicità a prodotti o servizi e per invitare gli utenti a visitare direttamente il sito web aziendale o lo shop online.

In più, con l’implementazione della piattaforma Creator Studio, Facebook intende facilitare ancor di più la creazione e la condivisione di contenuti da parte dei professionisti.

3. Instagram

Tra i social network apprezzati dai giovani troviamo Instagram. Tuttavia, anche se l’età del pubblico varia dai 18 ai 64 anni, oggi Instagram viene molto più seguito dagli adulti rispetto al passato.

social network per aziende

Conta più di un miliardo di utenti attivi al mese e la sua particolarità di essere visual lo rende perfetto per i brand che vogliono pubblicizzare prodotti giovani e alla moda.

Instagram si è diffuso in buona parte del mondo negli ultimi anni, soprattutto nelle aree urbane. Oggi si è conquistato uno dei posti migliori nella classifica dei social più frequentati quotidianamente.

Disponendo degli strumenti messi a disposizione da Facebook, anche Instagram è diventato con il tempo lo strumento per eccellenza con cui aumentare la brand reputation e fare marketing. I marchi e le aziende lo utilizzano per intercettare la fascia di pubblico più ampia, ossia quella dai 20 ai 40 anni.

Più il prodotto è facile da comunicare attraverso video e immagini (come l’abbigliamento, i gioielli, i libri, i cosmetici, ecc.) più Instagram si conferma lo strumento ideale.

Inoltre, qui si trovano blogger e influencer in grado di pubblicizzare il prodotto o servizio ad un pubblico molto più ampio di quello che potrebbe raggiungere l’azienda contando solamente sulle proprie forze.

4. Twitter

Twitter è molto diverso dalle piattaforme viste in precedenza, ma rientra a pieno titolo tra i social network per aziende. Anche se il pubblico non raggiunge le cifre di Facebook, aggirandosi intorno ai 330 milioni di utenti mensili, è uno dei social media più accessibili del mondo ed è molto utilizzato anche fuori dall’Italia.

social network per aziende

Con il numero di caratteri contati e la tendenza a scrivere contenuti testuali piuttosto che visivi, Twitter è molto indicato per veicolare notizie e per affermare la propria autorevolezza come professionista.

Nonostante la sua notorietà sia calata nel tempo, in controcorrente rispetto alla crescita dei social prima citati, Twitter non è completamente da buttare via. I suoi utenti hanno spesso account anche su altri social media, tra cui Facebook e Instagram, e questo lo rende una piattaforma interessante per il marketing multicanale.

5. Tik Tok

Ultimo ad essere apparso sul podio dei social media più utilizzati è Tik Tok. Creato nel settembre del 2016, inizialmente con il nome di musical.ly, ad agosto 2020 ha superato 1 miliardo di account e ogni mese si contano 26.5 milioni di utenti attivi.

social network per aziende

Su questa piattaforma si trovano i giovanissimi, tra i 16 e i 24 anni. Se la tua azienda ha come target questo pubblico, devi assolutamente essere su Tik Tok.

Non solo è stata l’app più scaricata del 2020, ma il 90% degli utenti trascorre su di essa più di 50 minuti ogni giorno.

È il giusto strumento per promuovere prodotti che siano facilmente pubblicizzabili attraverso video brevi. È infatti possibile caricare video fino a 60 secondi sotto cui inserire canzoni (soprattutto brani del momento) o voci doppiate.

I video divertenti possono diventare virali e diffondere più facilmente un prodotto pensato per i giovanissimi.

Infine, solo il 4% dei marketers utilizza la piattaforma per il social media marketing e questo significa poca concorrenza. Su Tik Tok oggi è ancora possibile ottenere grande visibilità organica, cosa diventata quasi impossibile sui social media dove le pubblicità a pagamento sono approdate ormai da anni.

Conclusione

Già da questa breve panoramica hai potuto notare come ogni piattaforma abbia le proprie caratteristiche. Quindi, come ognuna si adatta a delle esigenze ben specifiche.

Come azienda dovresti scegliere non più di tre social media su cui investire per aumentare la brand awareness e pubblicizzare prodotti o servizi.

Prima di iniziare è importante sapere:

  • Quale obiettivo vuoi raggiungere;
  • Qual è il target di riferimento a cui ti rivolgi;
  • Che tono di voce è più indicato per il tuo pubblico;
  • Qual è il canale di comunicazione migliore per pubblicizzare il tuo prodotto o servizio.

Dato che si tratta di scelte fondamentali per allocare il budget nei punti giusti, l’aiuto di un esperto di social media marketing è determinante per evitare di sbagliare.

Inoltre, non perderti nessuna informazione utile! Iscriviti alla mia newsletter per ricevere tutti gli aggiornamenti in tempo reale sulle evoluzioni di questo entusiasmante ed essenziale mondo.

image of Mirko Cuneo

Mirko Cuneo

Aiuto aziende e professionisti a potenziare il proprio business, in modo che possano aumentare i propri guadagni, clienti e la rispettabilità del proprio brand.

Ti serve aiuto? Clicca QUI

Nessun commento

Commenta