N

Social

Il summit sui social media alla Casa Bianca esclude Facebook e Twitter

di Domiziana Desantis

clock image2 minuti

Il summit sui social media alla Casa Bianca

Il summit sui social media che si terrà alla Casa Bianca potrebbe non includere Facebook e Twitter. I due big dei social network verranno infatti esclusi dalla manifestazione.

Le voci di corridoio parlano chiaro: Facebook e Twitter non sono stati invitati. Le misteriose fonti arrivano da alcuni contatti con la CNN.

Pare infatti che lo scopo del summit non sia un tentativo di discutere serie questioni come privacy o sicurezza, ma equivarrebbe piuttosto a una velata “sessione di reclamo di destra”.

A sostegno di tale asserzione, sappiamo che i rappresentanti di destra, dal forte pregiudizio anti-conservatore, mirato a censurare i social media, sono stati invitati alla Casa Bianca (come riportato dal Washington Post); mentre Facebook e Twitter, due dei maggiori protagonisti delle piattaforme social, sono stati esclusi.

In passato, entrambe le società si sono scontrate con Trump e con la sua amministrazione. Ad aprile, per esempio, Trump ha chiesto un incontro con il CEO di Twitter, Jack Dorsey, lamentando l’immotivata rimozione di alcuni follower dal proprio account.

Non solo, pare si siano inoltre verificati problemi di shadow banning diretti alle organizzazioni di estrema destra e ai suoi relativi sostenitori.

Facebook ha fornito supporto a Trump durante la campagna elettorale; nonostante ciò, ha vietato la pubblicazione di annunci pubblicitari esageratamente sensazionalisti, bloccando le azioni dei rappresentanti di estrema destra, come quelle di Alex Jones.

Facebook e Twitter appaiono inoltre in un gruppo attivista, composto da 50 brand globali, che denuncia la posizione anti-trans mostrata all’inizio dell’anno proprio da Trump.

La percezione continua del pregiudizio anti-conservatore mostrato dalle compagnie della Silicon Valley è ormai cosa nota per tutti i repubblicani.

Ciò che non è ben chiaro è come sia possibile pensare che l’esclusione dei key player dal summit sui social media alla Casa Bianca possa risolvere la situazione attuale.

image of Domiziana Desantis

Domiziana Desantis

Il potere delle parole mi ha sempre affascinata, tanto che ho fatto della comunicazione la mia professione. Lavoro come Web Content Creator & Editor in Nextre Digital, web Agency di Milano, e scrivo contenuti per il blog di Mirko Cuneo.

Leggi altro

Nessun commento

Commenta

N

I consumatori preferiscono contattare le imprese v...

I consumatori contattano le imprese via chat

L’e-commerce è il commercio del futuro. Lo è già da diversi anni, a dire il vero, ma l’emergenza sanitaria ha spinto tantissime persone all’interno delle proprie case, portandole ad acquistare sempre di più online, anche beni di prima necessità. La parola chiave del 2020 è stata trasformazione, sia digitale che strutturale delle imprese, che non […]

Leggi la news >
N

Gli strumenti fondamentali per una buona strategia...

Strategie ABM secondo LinkedIn

Per far fronte alle sfide degli esperti di marketing, LinkedIn sta provando a elaborare soluzioni che coinvolgano le strategie ABM, quelle che riguardano il cosiddetto account-based marketing. La strategia ABM consiste nell’individuare le aziende che fanno parte di un determinato target e costruire progetti dedicati con lo scopo di attirare quante più persone possibili. Un […]

Leggi la news >
N

Quali sono le tendenze del settore ICT previsti pe...

Tendenze nell'ICT nel 2021

Con l’acronimo ICT si intendono le tecnologie dell’informazione e della comunicazione, ovvero l’insieme di tecniche con cui si trasmettono, ricevono o elaborano dati e informazioni, anche attraverso le tecnologie digitali. Gli esperti del settore ICT, nel corso del 2020, si sono trovati a dover affrontare uno scenario apocalittico, dal punto di vista delle previsioni future. […]

Leggi la news >