N

Web

Zoom Video Meeting: la società alza il livello di sicurezza dell’app

di Giuseppe Tavera

clock image2 minuti

zoom e sicurezza

Zoom è una delle app più utilizzate delle ultime settimane. Consente di organizzare video conferenze con più partecipanti, in modo pratico e veloce.

La diffusione del Covid-19 ha causato l’improvvisa crescita dello smart working: tantissime persone si connettono a Zoom per video chattare.

Zoom è nato nel 2011, il suo utilizzo principale è sempre stato di tipo aziendale.

L’interfaccia è semplice da usare; rappresenta la soluzione ideale per organizzare le riunioni virtuali. Il piano base gratuito include video conferenze di massimo 40 minuti, con 100 partecipanti.

Secondo l’ultima ricerca svolta a Marzo, Zoom è stata l’applicazione business iOS più scaricata in 141 mercati.

La società è passata da 10 milioni di DAU (registrati a dicembre 2019), a 200 milioni di MAU in questo momento.

La domanda crescente ha costretto l’azienda a concentrarsi sulle performance dell’app, mettendo in luce alcuni difetti rilevati nei sistemi interni.

L’indagine ha coinvolto l’FBI statunitense, che ha messo in guardia gli utenti dai potenziali rischi durante le riunioni di Zoom.

Proprio per tale motivo, la società sta lavorando per migliorare i sistemi di sicurezza, al fine di proteggere la privacy degli utenti.

Tra le varie modifiche, Zoom ha rimosso l’SDK di Facebook dall’app iOS ed eliminato l’integrazione con il Navigatore di vendite LinkedIn.

“Nei prossimi 90 giorni lavoreremo per identificare, affrontare e risolvere i problemi. Garantiremo massima trasparenza durante l’intero processo” – dichiara la società.

L’altro problema riguarda il cosiddetto “Zoom-bombing“, ovvero ospiti indesiderati che manipolano le riunioni in corso, condividendo materiali offensivi.

“Siamo a conoscenza del problema; offriremo soluzioni efficaci per aiutare gli utenti ad affrontare gli episodi di molestie sulla nostra piattaforma. Sale di attesa, password e controlli di muting offrono validi aiuti, vi spiegheremo come usarli!” – afferma Zoom.

Zoom potrebbe divenire un’app indispensabile per lavoratori e consumatori. L’incontro online, sociale o lavorativo, è una risorsa preziosa che possiamo sfruttare in questo difficile periodo della nostra storia.

image of giusetavera

Giuseppe Tavera

Giuseppe Tavera - Apprendista influencer. Vecchio sardo brontolone, mi occupo di sviluppo web e blogging per Nextre Engineering e il blog di Mirko Cuneo. Scrivo da quando si spammava su MySpace.

Leggi altro

Nessun commento

Commenta

N

L’esperienza multicanale richiede un nuovo a...

Esperienza multicanale e vendite

Il settore delle vendite è in continua trasformazione. Quello che però sembra non cambiare come dovrebbe è l’approccio delle imprese a questo tipo di trasformazione. Se le vendite cambiano, devono cambiare anche i venditori e con loro le tecniche di vendita. Lo spostamento del mercato completamente online potrebbe far morire a breve il concetto di […]

Leggi la news >
N

L’impatto dell’e-commerce nelle piccol...

e-commerce e piccole imprese

È passato un anno esatto dall’esplosione della pandemia e ad oggi possiamo certamente dire che quello che ci rimane – e che probabilmente ci porteremo dietro – è un avvicinamento progressivo e via via sempre più intenso verso una realtà digitale a 360 gradi. Tanto il lavoro quanto la vita privata si sta spostando sempre […]

Leggi la news >