Cambia il mondo del lavoro: i dipendenti non timbreranno più cartellino

di Luna Saracino

clock image2 minuti

Addio alla timbratura del cartellino

Le vecchie abitudini sono dure a morire, direbbe un saggio. Eppure l’emergenza sanitaria legata alla pandemia globale del COVID-19 ha spinto tantissime aziende ad abbandonare in breve tempo queste vecchie abitudini per poter adottare nuove strategie legate soprattutto alla ripresa.

Notizie recenti hanno confermato, per esempio, che il gruppo Fastweb eliminerà a breve la timbratura del cartellino all’interno dei propri uffici. Si tratta di un cambiamento epocale, anche se all’apparenza di piccola portata. Un cambiamento che ci porta inevitabilmente a entrare a gamba tesa nel futuro delle imprese.

Grazie allo smart working, muoiono anche le vecchie abitudini come la timbratura del cartellino

La timbratura del cartellino è così parte integrante delle imprese, da essere diventata quasi rituale. Fino a prima della pandemia, la maggior parte degli uffici disponevano ancora di una timbratura fisica o virtuale per i propri dipendenti. Oggi, questo rito potrebbe scomparire definitivamente, per dare spazio a una nuova visione del mondo del lavoro, così come degli spazi fisici.

Non è il primo cambiamento messo in atto da Fastweb: l’azienda, infatti, ha già offerto ai propri collaboratori la possibilità di lavorare in smart working tutta la settimana. L’eliminazione della timbratura del cartellino, quindi, arriva a conclusione di un passaggio fondamentale dalle vecchie alle nuove abitudini. A sostituirla, ci sarà un registro virtuale che segnalerà le presenze e le assenze in ufficio, in maniera molto più fluida e semplificata.

Sì a un lavoro più agile, flessibile, smart

Il mondo del lavoro sta cambiando, dunque, e non solo lui. Anche l’approccio dei dipendenti ai propri impegni, ai propri obiettivi, diventa via via sempre più flessibile, sempre più personalizzato.

Può sembrare poco, ma è così che nascono le rivoluzioni: dal basso, passo dopo passo, a partire dai propri dipendenti fino ad arrivare ai piani più alti di un’azienda.

Cambia il mondo del lavoro e insieme a lui la gestione degli spazi lavorativi: niente più file nel traffico, niente più pendolari con la sveglia puntata poco prima dell’alba. Sì a un lavoro flessibile, comodo, agile, da remoto, a distanza. Sì a un lavoro smart, sotto ogni punto di vista.

image of lunasara

Luna Saracino

Scrittrice per passione, lavoro ed esigenza, ho capito che riuscivo a esprimermi su carta più che a voce da piccolina, quando ho chiesto a mia madre un diario segreto al posto della Barbie di tendenza. Ho scritto il mio primo racconto a 12 anni e ne ho pubblicato un altro a 16. Da allora, tra alti e bassi, ho sperimentato tutte le vie della scrittura che ho trovato lungo la mia strada. Oggi mi occupo di storytelling, project management, copywriting e sceneggiatura. E quel viaggio nel mondo della scrittura che ho iniziato da bambina mi pare di averlo appena cominciato.

Leggi altro

Nessun commento

Commenta

N

L’esperienza multicanale richiede un nuovo a...

Esperienza multicanale e vendite

Il settore delle vendite è in continua trasformazione. Quello che però sembra non cambiare come dovrebbe è l’approccio delle imprese a questo tipo di trasformazione. Se le vendite cambiano, devono cambiare anche i venditori e con loro le tecniche di vendita. Lo spostamento del mercato completamente online potrebbe far morire a breve il concetto di […]

Leggi la news >
N

L’impatto dell’e-commerce nelle piccol...

e-commerce e piccole imprese

È passato un anno esatto dall’esplosione della pandemia e ad oggi possiamo certamente dire che quello che ci rimane – e che probabilmente ci porteremo dietro – è un avvicinamento progressivo e via via sempre più intenso verso una realtà digitale a 360 gradi. Tanto il lavoro quanto la vita privata si sta spostando sempre […]

Leggi la news >