Porta il Change Management all’interno della tua azienda

di Mirko Cuneo

clock image9 minuti

change management

Il successo di un’azienda oggi si misura anche dalla capacità della gestione del cambiamento, o Change Management.

È necessario trovare nuovi modi di lavorare, puntando ad utilizzare meglio le tecnologie. Infatti, Digital Transformation e change management vanno di pari passo perché è molto difficile introdurre nuovi processi e strumenti senza trasformare le abitudini delle persone.

I capi devono trasformarsi in leader e cambiare il proprio atteggiamento nei confronti di dipendenti e collaboratori. Devono creare empatia e un sentimento di condivisione perché il change management non può essere portato avanti dal singolo individuo ma servono il lavoro e la forza di tutto il team.

Quando un’organizzazione è agile può adattarsi velocemente alle richieste dei clienti e alle rivoluzioni che avvengo sul mercato. Gli imprenditori devono essere anche change manager o affidarsi a qualcuno che può aiutarli in questo percorso. L’obiettivo è di evolversi per affrontare le sfide, accogliere i cambiamenti, tenere testa alla concorrenza e continuare a far crescere la propria azienda.

Insomma, è arrivato il momento di abbattere il muro del “Ho sempre fatto in questo modo e continuerò così”. Il mondo si evolve e il tuo compito è far andare di pari passo la tua azienda ma anche le persone che ne fanno parte.

Come?

Se vuoi potenziare il tuo business ma non sai da dove partire, il Business Coaching è la soluzione che fa per te. Un Business Coach è un esperto che ti aiuta a portare la tua azienda a un altro livello e te lo dico per esperienza. Il motivo per cui ho scelto di lavorare con un coach è che non volevo fallire, ma fare tutto quello che era in mio potere per portare al successo la mia azienda.

Se è quello che vuoi anche tu, clicca il pulsante qui sotto e scopri come fare.

Cos’è il change management?

Il termine cambiamento indica che qualcosa muta o si modifica diventando qualcos’altro.

La definizione di change management è di un percorso di transizione dalla situazione attuale verso l’obiettivo desiderato. Io aggiungo, attraverso un processo strategico, ovvero adottando un insieme di strumenti e di modalità efficaci.

Il cambiamento in azienda avviene su più livelli: se da una parte comporta il mutamento della gestione e dell’organizzazione dell’impresa, dall’altra comprende un processo di cambiamento che deve avvenire nelle persone che fanno parte dell’azienda.

Non è sufficiente avere un progetto basato sul cambiamento ma sono necessarie le persone che lavorano per farlo avvenire.

Per sintetizzare, una metodologia efficace di change management si basa su:

  • Persone;
  • Processi;
  • Strumenti.
change management - i tre pilastri

Devi aiutare i tuoi collaboratori e dipendenti a cambiare la propria mentalità e devi fornirgli quello di cui hanno bisogno per affrontare la trasformazione.

I processi interni all’azienda devono essere rivisti in chiave moderna, attraverso la Digital Transformation, questo significa tecnologica e digitale. Non puoi più nasconderti dietro a quello a cui eri abituato.

Gli strumenti sono il supporto concreto alla trasformazione, sono quello di cui hai bisogno per raggiungere i tuoi obiettivi o per aumentare la produttività. Con il termine strumenti si possono intendere un’infinità di cose: dall’e-commerce per vendere online al software che serve ai tuoi dipendenti per gestire con più agilità e più velocemente il proprio lavoro.

Molti imprenditori sanno di aver bisogno di apportare un cambiamento ma non hanno le conoscenze per implementarlo in maniera efficace.

In che modo portare il change management nel tuo business?

Change management aziendale

Il cambiamento in azienda richiede tre approcci che devono essere portati avanti contemporaneamente. Mi riferisco al cambiamento degli individui, a quello dal punto di vista organizzativo e al cambiamento a livello aziendale vero e proprio.

La gestione del cambiamento degli individui serve per preparare le persone ad affrontare le trasformazioni che avverranno all’interno dell’impresa. Le persone hanno bisogno di comprendere e di sentirsi parte di quello che sta avvenendo, altrimenti non potranno essere un supporto valido per il tuo business.

Elabora un approccio che tenga conto della psicologia del cambiamento, delle tempistiche e delle fasi che gli individui devono superare per riuscire ad essere portatori della trasformazione.

Gestione del cambiamento organizzativo significa fare un passo oltre rispetto al punto precedente. Oltre ad aiutare singolarmente le persone che lavorano per te, dovresti affrontare la questione a livello di team. Infatti, lo sviluppo della tua azienda dipende in gran parte dal raggiungimento degli obiettivi comuni.

Devi assicurarti che gestiscano bene i progetti aiutandosi e portando ognuno le proprie competenze mettendole al servizio dello scopo condiviso. Inoltre, assicurati che nella tua azienda le pratiche e le procedure siano funzionali a rendere più semplice il raggiungimento del risultato. Infine, fornisci ai tuoi dipendenti gli strumenti necessari e la formazione di cui hanno bisogno per svolgere i loro compiti.

Questi primi step ti portano al cambiamento a livello aziendale. Ogni reparto della tua impresa dovrebbe funzionare singolarmente ma anche in armonia con tutti gli altri reparti, così da partecipare al cambiamento complessivo. Significa che non solo ogni area deve fare parte del processo di cambiamento ma deve anche agevolarlo.

Vediamo gli step del processo per la gestione del cambiamento.

Processo di change management

Ogni cambiamento avviene attraverso un processo, ovvero tramite un insieme di condizioni di partenza e uno sviluppo fatto di azioni mirate che puntano a uno obiettivo finale.

Dunque si tratta di un processo dinamico che si compone delle seguenti 5 fasi:

  1. Definizione degli obiettivi: prima di iniziare qualsiasi attività è necessario valutare la situazione di partenza, capire che cosa si intende cambiare e definire degli obiettivi precisi a cui mirare. Se non sai qual è la tua meta sarà difficile sapere cosa fare per arrivarci;
  2. Creazione della strategia: dopo aver valutato il punto di partenza e di arrivo, è il momento di capire in che modo raggiungere il risultato. Quali strumenti servono, quali sono i passi da seguire, quali le modalità, ecc;
  3. Preparazione dell’organizzazione: si intende sia dal punto di vista logistico che culturale. Le persone fanno parte della tua azienda e devono essere attivamente coinvolte nel processo di cambiamento. Devono capire perché è importante farlo, cosa serve, quale dovrà essere il loro contributo e cosa otterranno;
  4. Implementazione delle modifiche: una volta che l’organizzazione è pronta arriva il momento di mettere in atto le strategie pianificate. Devi dotarti degli strumenti necessari e assicurarti che tutti adottino le misure necessarie al raggiungimento degli obiettivi. Ognuno deve dare del proprio meglio e per farlo ha bisogno degli strumenti giusti;
  5. Analisi e revisione dei processi: ogni passaggio della tua iniziativa di cambiamento deve essere valutata e tenuta sotto controllo. Solo così saprai che cosa sta funzionando e cosa deve essere migliorato.
processo di change management

I processi aziendali devono essere rivisti periodicamente per introdurre le modifiche che ti permettano di mantenere uno sviluppo positivo nel tuo business. Incorpora ogni cambiamento e continua a considerare che cosa fare ancora per non arrestare la crescita della tua azienda.

Il cambiamento è un processo continuo.

Esempi di change management

Guidare il cambiamento è sempre un processo difficile. Da una parte si tratta di modificare l’organizzazione del business per incontrare di nuovo i desideri dei consumatori, dall’altra significa rendere più agile, anche modificandolo, il lavoro dei dipendenti.

Il cambiamento, infatti, non è sempre percepito come positivo e molti tuoi collaboratori potrebbero fare resistenza. Ma adesso ti porto l’esempio di una delle aziende che ce l’hanno fatta, è riuscita a identificare i propri punti di debolezza e a colmare il divario sia interno all’azienda che con i potenziali clienti.

Sto parlando di Lego, azienda che ha letteralmente reinventato se stessa.

Per tanti anni non ha registrato perdite fino a quando, nel 2003, ha subito un calo delle vendite annue del 30%. Il marchio Lego è arrivato ad avere un debito di 800 milioni di dollari. A peggiorare al situazione era che Lego, per oltre 10 anni, aveva continuato a fare ciò che aveva sempre fatto, senza aggiungere altro valore al suo brand.

E poi cos’è successo?

Lego si è resa conto che non poteva più contare come una volta sui suoi prodotti fisici. Così, quando era vicina alla bancarotta si è decisa a ristrutturare il suo business.

Per prima cosa l’azienda ha smesso di concentrarsi solo sui giocattoli fisici, ha implementato il digitale e ha iniziato a proporre esperienze in realtà aumentata. Trovando nuove fonti di guadagno, questa grande azienda è riuscita a stare al passo con le esigenze del pubblico odierno ed è ancora oggi una delle più importanti realtà presenti sul mercato.

Gestisci il cambiamento in modo efficace

Se vuoi dare una ventata di aria fresca al tuo business, che si traduce in più opportunità, più vendite e processi di sviluppo e crescita, devi adottare il change management.

Per una gestione del cambiamento davvero efficace ricorda che non puoi prendere tutte le decisioni da solo, o da sola. Devi mettere in atto un processo che ti permetta di superare le resistenze culturali e operative che causerebbero il rallentamento del tuo percorso, oltre che il rischio di fallire.

Ricorda che la tecnologia è indispensabile, ma si tratta di uno strumento che per funzionare deve essere supportato dagli individui. Affinché l’innovazione avvenga e porti i risultati desiderati è necessario un approccio integrato e completo che implica una visione complessiva dell’azienda e del modo di gestire ogni aspetto del tuo business.

Lo so, è un argomento complesso ma davvero di vitale importanza per la tua azienda e il suo futuro. Il mancato adattamento alle nuove esigenze comporterebbe la tua rovina e la vittoria della concorrenza.

Come fermare l’andamento negativo?

Affidati a un Business Coach, un facilitatore del processo che ti aiuta a portare la tua azienda ad un livello superiore. Anche se pensi di dover fare tutto da solo, non è così. Il coaching ti permette di aprire le tue prospettive verso soluzioni che non hai ancora considerato, inoltre ti aiuta a coinvolgere tutti i tuoi collaboratori e dipendenti nel processo di cambiamento.

Tu e il tuo team dovete lavorare come un tutt’uno per raggiungere un risultato comune e un Business Coach ti può aiutare a fare in modo che questo avvenga. Clicca il pulsante qui sotto, scopri di più e prenota la tua prima chiamata gratuita per una consulenza senza impegno.

Ti servirà per capire tutti vantaggi che puoi trarre da un percorso di coaching

image of Mirko Cuneo

Mirko Cuneo

Aiuto aziende e professionisti a potenziare il proprio business, in modo che possano aumentare i propri guadagni, clienti e la rispettabilità del proprio brand.

Ti serve aiuto? Clicca QUI

Nessun commento

Commenta