Come creare il sito internet per la tua azienda? Attenzione a questi 4 elementi

Come creare il sito internet per la tua azienda? Fai attenzione a questi 4 elementi

di Mirko Cuneo

clock image8 minuti

come creare un sito internet per un'azienda

Come fai a promuovere la tua azienda o la tua attività senza un sito internet?

Sei sicuro che stai ottenendo i migliori risultati possibili?

Se hai solo anche un briciolo di dubbio che ti stai perdendo parecchie occasioni, sei nel posto giusto perché in questa guida ti spiegherò come ottenere molti più clienti creando il sito internet della tua azienda.

Se è vero che realizzare un sito web è così importante, è altrettanto vero che la sua attuazione non è delle più semplici.

Magari hai già provato ad avviare un sito affidandoti a qualcuno che non ti ha fatto ottenere i risultati sperati.Questo accade perché spesso si commettono errori a livello strategico.

Tieni presente che avere gli strumenti e non saperli sfruttare appieno è come non averli del tutto.

E sono sicuro che tu non vuoi creare un prodotto amatoriale, ma un sito professionale in grado di raccontare il valore della tua azienda e di attrarre nuovi clienti interessati ai tuoi prodotti o servizi.

Ecco perché in questa guida voglio spiegarti come creare un sito internet per la tua azienda in modo da avere il controllo sulla tua immagine e incrementare i tuoi profitti.

Se desideri subito parlare con me, clicca il pulsante rosso qui sotto e chiedimi una consulenza. Discuteremo insieme delle tue esigenze e dei tuoi obiettivi per trovare le soluzioni che fanno al caso tuo.

Come creare un sito web aziendale

Oggi esistono CMS (Content Management System) che permettono di creare un sito internet da una dashboard intuitiva e senza dover mettere mano al codice.

Ma è come chiedere al vicino di casa che si occupa di elettronica di farti una dieta che ti permetta di migliorare le tue prestazioni fisiche. Pensi di ottenere il risultato che desideri?

Non basta aprire un sito vetrina per poter promuovere la tua azienda. È necessario rispettare determinati canoni durante la costruzione, posizionarlo sui motori di ricerca affinché venga trovato dagli utenti e curarlo dal punto di vista dei contenuti.

Adesso ti svelo alcuni dettagli che devi assolutamente considerare per valutare il tuo sito.

elementi di un sito internet aziendale efficace

1. Fai attenzione al design

Nel momento in cui si sceglie un CMS per creare il sito internet, la piattaforma imposta un tema di default. Tuttavia, se vuoi attrarre e coinvolgere il tuo pubblico, il primo template dovrà necessariamente essere sostituito con un design personalizzato.

In parole semplici: se il tuo sito è semplicemente il copia e incolla di un altro, allora gli utenti penseranno che anche il tuo prodotto o servizio è uguale a quello dei tuoi competitor. Quindi, perché dovrebbero scegliere di acquistare da te?

Devi distinguerti! Gli utenti devono atterrare sul tuo sito e riconoscerlo immediatamente. Questo significa che deve essere unico.

Ecco alcuni dei criteri che rendono un design coinvolgente ma anche memorabile. Il tuo sito ce li ha?

  • Utilizzo dei colori del brand
  • Grafica attraente
  • Bottoni per l’invito all’azione
  • Font leggibile da qualsiasi dispositivo
  • Caricamento veloce di immagini e video
  • Pagine standard (homepage, chi siamo, contatti)
  • Sistema di navigazione fluido e immediato
  • Pagine utili ben visibili (ad esempio, nel caso di un sito di vendita, possono esse le pagine sulla spedizione e sul reso)
  • Studio dei competitor per capire quale strategia stanno adottando

Come vedi, la difficoltà non risiede tanto nella creazione del contenitore in sé e per sé, ma nello studio strategico obbligatorio che sostiene l’ottimo funzionamento del tuo sito.

Vediamo un’altra caratteristica indispensabile affinché gli utenti riescano a trovarti.

2. Assicurati che sia ottimizzato

Il design è sicuramente il primo elemento di cui ci si deve occupare, perché è importante veicolare gli utenti su un sito comprensibile e completo. Tuttavia, dopo averlo ultimato, è indispensabile attirare il pubblico.

Questo passaggio è possibile grazie alla SEO, Search Engine Optimization, non spaventarti se non conosci questa parola tecnica. La SEO è semplicemente un insieme di tattiche che consentono agli utenti di trovare il tuo sito su Google quando effettuano le loro ricerche online.

Cosa è necessario per ottimizzare un sito web? È presto detto:

  • Parole chiave relative al tuo settore all’interno delle pagine web;
  • Caricamento veloce di tutto il sito;
  • Immagini a bassa risoluzione per non appesantire le pagine;
  • Struttura chiara;
  • Sito responsive per i dispositivi mobili;
  • Backlink provenienti da siti autorevoli e di settore;
  • Correzione di errori sul sito (come gli errori 404);
  • Monitoraggio delle recensioni su Google e sui social media.

Il lavoro di SEO per il posizionamento su Google è importante e complesso. Per questo motivo serve affidarsi ad un professionista del settore che mastica questa materia tutti i giorni e conosce tutte le sue evoluzioni nel tempo.

Ma non è ancora finita.

3. Punta sui contenuti

Alcune aziende si accontentano di un sito vetrina con poche pagine che raccontino la storia dell’attività e che riportino i contatti. Tuttavia, oggi un sito del genere fa fatica ad emergere. Oserei dire che è impossibile.

Se vuoi che i potenziali clienti atterrino sul tuo sito quando effettuano una ricerca su Google, è importante arricchirlo con contenuti sempre freschi e interessanti.

Più contenuti avrai, più utenti intercetterai. È molto facile.

Una strategia efficace per creare questo genere di contenuti è tenere un blog. Si tratta di una sezione del sito dove viene approfondita la storia dell’azienda, dei prodotti e servizi, ma dove parlerai anche delle novità del tuo settore e degli argomenti di principale interesse per i lettori.

A questo punto ti stai dicendo “Ma io non sono mica un blogger, quello è un lavoro da ragazzini”. Ma vediamola da un altro punto di vista: quando un utente vuole risolvere un problema cerca una soluzione su internet. Giusto? Bene.

Se durante la sua ricerca trova il tuo articolo in cui gli parli in maniera precisa della tua soluzione e lui capisce che è proprio quella che fa al caso tuo, ecco che non esiterà a contattarti.

Un blog è un punto di riferimento per gli utenti, i quali possono approfondire un tema a cui sono interessati, appassionarsi alla storia dell’azienda e diventare dei potenziali clienti molto affiatati. Soprattutto, avere un blog ti permette di avere uno spazio dedicato dove parlare dei tuoi prodotti o servizi agli utenti che sono interessati e che, quindi, potrebbero diventare dei potenziali clienti.

come creare un sito internet per un'azienda

4. Identifica il tuo obiettivo

Per costruire il tuo sito internet azienda in modo che sia davvero efficace, una cosa importantissima è stabilire il tuo obiettivo.

Infatti, se non hai un obiettivo a cui puntare e non lo condividi con le persone che ti sviluppano il sito, non riuscirai a dare un’idea chiara di quello che vuoi.

Avere un obiettivo è determinante per decidere che tipo di struttura dare ad ogni pagina del tuo sito. Se il tuo obiettivo, come credo, è vendere i tuoi prodotti o servizi, il tuo sito non può avere le stesse caratteristiche di quello di un’associazione no profit.

Affinché tu possa raggiungere l’obiettivo che ti sei prefissato con la costruzione del sito web, è importante inserire degli elementi ben precisi, per esempio:

  • Una prova gratuita o una demo;
  • Moduli per l’acquisizione dei contatti;
  • Pulsanti per l’invito all’azione;
  • Live chat per supportare gli utenti nella raccolta di informazioni o durante un acquisto;
  • Pagina con recensioni e feedback di clienti che hanno già acquistato;
  • Integrazioni con i social media.

Tutti questi strumenti ti aiutano a convertire gli utenti in tuoi clienti.

Il marketing non lascia mai nulla al caso, tutto è studiato per indurre l’utente a compiere un’azione che coincide con il tuo scopo.

Come creare un sito web da zero

Finora abbiamo parlato di scelte a livello strategico, tuttavia ci sono anche dettagli tecnici da considerare.

Primo fra tutti, la scelta del CMS. Si tratta della piattaforma che consente di creare tutto il sito e sono diverse le aziende produttrici. La più famosa e facile da utilizzare è WordPress.

Dopo aver scelto il CMS è importante trovare il giusto hosting, ossia il servizio che permette di pubblicare il tuo sito su Internet, e il nome del dominio, cioè il nome che dovranno digitare gli utenti per atterrare sul tuo sito.

I passaggi sono tanti e devono essere ben costruiti affinché il sito sia funzionante, ottimizzato e interessante da visitare. Per questo motivo è sempre bene affidarsi ad esperti del settore che sappiano da subito come creare un sito bello e funzionante.

E ricorda, è meglio investire subito qualcosa in più per la creazione di un prodotto performante che dover correre ai ripari in un secondo momento quando potrebbe non esserci più nulla da fare.

Conclusione

Non sottovalutare la creazione di un sito internet per la tua azienda. Oltre alle scelte di tipo tecnico, è importante saper prendere le giuste decisioni a livello strategico.

Oggi il mercato passa sempre di più attraverso il web. Se prima faceva la differenza avere una bella vetrina sul corso principale, adesso devi avere un sito che non è solo una vetrina ma una macchina per convertire i clienti e amplificarti i guadagni.

Per avere maggiori informazioni e per parlare con dei professionisti, clicca il bottone rosso qui sotto e contattami per una consulenza. Parleremo della tua azienda e, insieme, troveremo le soluzioni più adeguate alla tua situazione, al tuo settore e al tuo business.

image of Mirko Cuneo

Mirko Cuneo

Aiuto aziende e professionisti a potenziare il proprio business, in modo che possano aumentare i propri guadagni, clienti e la rispettabilità del proprio brand.

Ti serve aiuto? Clicca QUI

Nessun commento

Commenta