E-commerce: le aziende chiedono chiarezza sulla protezione dei dati

di Eleonora Truzzi

clock image2 minuti

E-commerce: le aziende tecnologiche chiedono chiarezza sulla legge per la protezione dei dati personali

Molte aziende di e-commerce temono di dover modificare i propri modelli di business dall’oggi al domani, con costi imprevisti e cali delle entrate.

Le industrie tecnologiche vorrebbero che la legge sulla protezione dei dati personali tenesse conto di queste giustificate paure, incerte sul futuro e sulle ramificazioni delle attività.

Alcuni esperti del settore dicono che attualmente continuerebbero a sussistere diverse ambiguità nel progetto di legge.

La prima bozza fu pubblicata lo scorso anno, subendo in seguito un rigoroso processo di consultazione. Il Ministero dell’elettronica e della tecnologia informativa ricevette oltre 600 reclami, tenuti nascosti al pubblico.

La legge sulla protezione dei dati, una volta approvata, verrà applicata a tutti i settori, non solo alle società Internet o tecnologiche.

Non vediamo l’ora di rivedere il testo completo del disegno di legge; il nostro scopo è quello di ridurre le barriere elettroniche che aggraverebbero l’incertezza degli investimenti” – afferma Kumar Deep, country manager India del Consiglio dell’industria informatica.

Le imprese di e-commerce sono state costrette ad effettuare numerose modifiche di business, per via del cambiamento riguardante gli investimenti diretti (deciso dal Governo all’inizio di quest’anno).

Quando sono entrate in vigore le nuove norme sugli IDE del commercio elettronico, abbiamo dovuto cambiare molti dei nostri processi. Speriamo che i modelli di business vengano d’ora in poi compresi; vogliamo l’opportunità di esprimere il nostro punto di vista.” – dichiara un alto sostenitore delle politiche pubbliche.

Le ambiguità riguardanti la raccolta dei dati comportano inutili oneri di conformità per le aziende, ostacolando gli affari” – dichiara Salman Waris, socio dirigente di TechLegis Advocates & Solicitors.

In conclusione, le norme avverse sulla localizzazione e sull’elaborazione dei dati potrebbero influenzare negativamente le aziende di e-commerce. Tuttavia, tale procedimento aumenterebbe la trasparenza online.

Il disegno di legge si riferisce inoltre all’istituzione delle autorità per la protezione dei dati (in India). Le organizzazioni vorrebbero ricevere maggiori delucidazioni al riguardo” – afferma Jaspreet Singh, Partner di Cyber ​​Security, EY.

image of Eleonora Truzzi

Eleonora Truzzi

Eleonora Truzzi - Scrivo contenuti per il blog di Mirko Cuneo.

Leggi altro

Nessun commento

Commenta

N

Costruire un rapporto duraturo con i clienti duran...

Rapporto tra imprese e clienti

Il 2020 è stato l’anno della trasformazione e del cambiamento, per moltissime imprese in giro per il mondo. Secondo uno studio condotto da Kantar chiamato ‘Covid-19: What do consumers expect from brands’ il 60% dei consumatori avvertono l’esigenza di diventare più proattivi per tutto ciò che concerne pianificazione e sicurezza nel loro imminente futuro. Non […]

Leggi la news >
N

Aumenta del 23% la pubblicità digitale delle azie...

pubblicità digitale cina

Secondo il report China Media Inflation Trends del 2021, i ricavi sulla comunicazione digitale delle aziende cinesi sono aumentati del 23% durante tutto il 2020, probabilmente merito o causa dell’emergenza sanitaria del COVID-19. Secondo le stime prevista, questa percentuale continuerà a crescere anche nel 2021 e probabilmente aumenterà anche negli anni a venire. I grandi […]

Leggi la news >
N

I consumatori preferiscono contattare le imprese v...

I consumatori contattano le imprese via chat

L’e-commerce è il commercio del futuro. Lo è già da diversi anni, a dire il vero, ma l’emergenza sanitaria ha spinto tantissime persone all’interno delle proprie case, portandole ad acquistare sempre di più online, anche beni di prima necessità. La parola chiave del 2020 è stata trasformazione, sia digitale che strutturale delle imprese, che non […]

Leggi la news >