Nasce Equity Team: il team di Instagram che punta su equità e inclusività

Nasce Equity Team: il team di Instagram che punta su equità e inclusività

di Alessandro Aru

clock image3 minuti

Equity Team su Instagram

Nei giorni scorsi, Instagram ha fondato un Equity Team, un gruppo di lavoro preposto a lavorare sull’equità dei prodotti, per migliorare inclusività e integrazione e combattere i pregiudizi e le emarginazioni sui social media. Lo scopo di questo team è quello di focalizzarsi sulla creazione di prodotti rispettosi nei confronti della community e di combattere gli utenti potenzialmente minacciosi e pericolosi (per la sanità mentale e per l’incolumità dell’intera comunità di Instagram).

Secondo Instagram, infatti, potrebbero esserci diversi gruppi sulla piattaforma a sentirsi esclusi dal paradigma ed è necessario, invece, puntare anche su di loro. Soprattutto su di loro. Perché rispetto, equità, integrazione e inclusività sono fondamentali, nei social media ma soprattutto in una società come la nostra.

Ridurre i pregiudizi e promuovere l’inclusività

L’Equity Team nasce proprio per questo: ridurre i pregiudizi sull’app del gruppo Facebook, garantendo un corretto funzionamento del suo algoritmo. Il responsabile di Instagram, Adam Mosseri, ha dichiarato:

Gli utenti di Instagram si stanno rivolgendo alla piattaforma grazie alle cause civili, razziali e sociali che si stanno muovendo in giro per il mondo. A questo scopo, l’Equity Team si focalizzerà sulla creazione di prodotti che sia giusti ed equi. Per questo motivo, collaborerà anche con il team di Intelligenza Artificiale di Facebook per garantire una equità algoritmica. Inoltre, sarà dato spazio alla creazione di nuove feature in grado di rispondere alle esigenze delle realtà meno abbienti o potenzialmente escluse dalla narrazione social.

Combattere i pregiudizi e allo stesso tempo creare prodotti equi. È questa la missione di Instagram per il suo futuro, nella speranza di poter creare un ambiente confortevole anche per le persone più colpite da discriminazioni e ingiustizie. Oltre all’Equity Team, Instagram sta puntando anche all’assunzione di un responsabile per la diversità e per l’inclusione, con lo scopo di scoprire ed endorsare i talenti più diversificati presenti sulla piattaforma. Chissà cosa cambierà anche nel modo di promuovere un profilo Instagram o nel fare pubblicità.

Basta incitazioni all’odio e discriminazioni

L’Equity Team di Instagram sta lavorando duramente anche per eliminare completamente le incitazioni all’odio sulla piattaforma, unendosi alla lotta contro gli stereotipi antisemiti e il triste e dilagante fenomeno della blackface. Anche il processo di verifica dell’account sarà molto più equo e inclusivo, così da dare più spazio anche a utenti più diversificati e/o con pochi followers al seguito.

La mossa di Instagram è importante, all’interno del nostro panorama: il fatto che una realtà così social come quella del gruppo Facebook si stia muovendo per creare un ambiente più salubre all’interno delle sue piattaforme è il segnale (certamente positivo) che qualcosa nel mondo sta cambiando. È il primo passo, ovviamente. Una minuscola goccia nell’oceano. Ma da qualche parte bisognerà pure cominciare. E chi ben comincia, si sa, è sempre a metà dell’opera. L’augurio è che questa lotta alla discriminazione e promozione dell’equità si estenda, piano piano, anche a tutto il mondo online.

image of alessandroaru

Alessandro Aru

Ciao a tutti, mi chiamo Alessandro Aru e collaboro con Mirko da 3 anni. In questo tempo mi sono lasciato coinvolgere dal suo carisma e vogli...

N

Google sotto accusa per concorrenza spietata verso...

Google fa concorrenza spietata ai competitors

Il governo degli Stati Uniti denuncia la divisione Google incentrata sulle ricerche online. L’accusa è di aver attuato una concorrenza spietata verso i competitors per aumentare e proteggere il suo monopolio. Dopo 14 mesi di investigazioni, il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti sta valutando se Google ha virato le ricerche degli utenti verso i […]

Leggi la news >
N

Secondo le previsioni, il 2021 sarà l’anno ...

Previsioni del Content Marketing

Il mondo del marketing e della comunicazione online ha subito un arresto preoccupante, nel 2020. Colpa della pandemia, senza dubbio, perché ha limitato gli investimenti sotto ogni fronte, anche quello commerciale e pubblicitario. Il Content Marketing ha avuto una vita difficile, in questi mesi. Secondo alcune previsioni fatte da PQ Media, azienda leader nel campo […]

Leggi la news >