Come fare Facebook advertising e trovare nuovi clienti con la pubblicità

Come fare Facebook advertising e trovare nuovi clienti con la pubblicità

di Mirko Cuneo

clock image14 minuti

facebook advertising

Capisco perfettamente cosa significa farsi prendere dalla voglia di utilizzare qualsiasi mezzo esistente per attrarre i tuoi clienti.

La verità è che non puoi fare di tutto l’importante è che utilizzi le strategie nel modo giusto, altrimenti non ottieni risultati.

Tra tutte le possibilità presenti sul mercato, vale davvero la pena investire tempo e denaro per fare Facebook Advertising.

La piattaforma fondata da Mark Zuckerberg ne ha fatta di strada e oggi è decisamente uno dei modi migliori per riuscire a intercettare nuovi clienti.

Circa 2.6 miliardi di persone usano Facebook ogni mese e sicuramente il tuo target è compreso tra questi utenti.

Devi però tener presente una cosa, stiamo parlando di un social network e chi si trova qui non parte con l’idea di acquistare un prodotto o un servizio. Quello che vuole è svagarsi. Per questo motivo il tuo compito è di riuscire a parlare del tuo business, intrattenendo i potenziali clienti con contenuti non finalizzati alla vendita.

Sviluppa strategie di comunicazione volte a creare interesse e a condurre gli utenti verso il tuo obiettivo, cioè la conversione, sia che si tratti di una transazione economica, sia che si tratti di raccogliere lead.

Sembra semplice ma, per ottenere risultati interessanti non potrai accontentarti del semplice traffico organico, ovvero quello gratuito. Dovrai entrare nel meraviglioso mondo delle Facebook Ads.

In questo articolo voglio parlarti proprio di come fare Facebook Advertising per promuovere il tuo brand, la tua azienda e le tue offerte al tuo pubblico target.

Pronto?

Iniziamo subito!

Cos’è Facebook Ads?

Il concetto di Facebook Ads è molto semplice. Il social network, fondato nel 2004, permette agli utenti di creare degli annunci pubblicitari semplicemente con una piattaforma implementata all’interno del social stesso.

La portata e la visibilità che questo canale può dare è un’opportunità unica per tutti, anche per la tua azienda. Sai perché? Perché molto spesso la pubblicità di stampo tradizionale e troppo costosa e, in più, non ti rende consapevole dei ritorni sul tuo investimento.

Invece, il mondo della pubblicità online, ti permette di impostare budget pubblicitari più ristretti e, soprattutto, di sapere qual è il ritorno che deriva da ogni euro che investi.

Attraverso la piattaforma Business Manager di Facebook, le aziende hanno uno sportello unico per tutte le loro esigenze di marketing e di pubblicità, con delle risorse aggiuntive come l’accesso a Instagram e ai cataloghi dei prodotti.

Per padroneggiare pienamente le Facebook Ads è necessario tempo e impegno, infatti per questo esistono degli esperti di settore, per esempio quelli del mio team.

Con questo articolo voglio darti qualche consiglio utile a darti la consapevolezza che ti serve per poter prendere le decisioni migliori a beneficio della tua azienda.

Quindi, prima di tutto vediamo tutti i vantaggi di fare pubblicità su Facebook.

fare facebook advertising

Perché fare Facebook advertising è una buona idea?

Gli utenti attivi mensili di Facebook sono in continuo aumento. Inoltre, il social network ti permette di rivolgerti proprio ai clienti-tipo che desideri raggiungere. Questo è possibile perché Facebook raccoglie molti dati (come l’età, la posizione, gli interessi) ed è quindi possibile creare annunci destinati a segmenti specifici di potenziali clienti.

Attualmente, più di 3 milioni di aziende fanno attivamente Facebook Advertising. Perché? Per almeno tre validi motivi:

  1. Pubblico sempre più numeroso: Facebook conta oggi oltre 2 miliardi di utenti attivi al mese, di cui l’83% sono donne e il 75% uomini. Inoltre, i dati che raccoglie Facebook rendono molto più facile restringere il tuo target di riferimento.
  2. Canale di riferimento: le persone passano molto tempo sui social network e tu puoi sfruttare questo spazio e questo tempo per far girare gli annunci giusti di fronte alle persone giuste.
  3. Opzioni di targeting: puoi creare annunci specifici per precise tipologie di utenti in base alla posizione, all’età, al sesso, agli interessi, al comportamento e molto altro ancora.

Forse il fatto che già molte aziende sfruttino questo canale ti fa pensare che sia ormai troppo saturo per riuscire ad emergere.

La verità è che il gioco è sempre un po’ più duro, ma è vero anche non sono tante le aziende che fanno pubblicità di successo. Quello su cui devi puntare è la pianificazione della tua strategia e sull’esecuzione precisa di tutti i passaggi importanti.

Per questo ti ho detto che la parte pratica è meglio lasciarla a dei professionisti. Il tuo compito è comprendere la potenzialità dello strumento e mettere la tua azienda nella mani giuste.

Inoltre, Facebook punta molto sulle sponsorizzazioni e avvantaggia coloro che iniettano budget e creano comunicazioni di qualità. Significa che avrai a disposizione sempre più strumenti utili alla promozione della tua azienda.

fare facebook advertising

Quanto costa fare pubblicità su Facebook?

La risposta a questa domanda è…

Dipende!

Certo, non molto esaustiva ma rende bene l’idea di quanto variegata possa essere l’offerta di Facebook e, di conseguenza, i suoi costi.

Ma vediamo di dare a questo “dipende” un valore un po’ più preciso.

Una campagna può avere costi variabili, ma è ragionevole aspettarsi un costo di circa €0,50 – €2,00 per clic per la maggior parte dei settori.

Questa variazione è dovuta al sistema con cui vengono calcolati questi costi, cioè tramite delle aste. Saprai di certo come funziona un’asta, ma cosa viene messo all’asta su Facebook? Semplice, lo spazio nella Sezione Notizie.

Gli inserzionisti, ovvero chi, come te, fa pubblicità usando Facebook Ads, creerà delle campagne pubblicitarie impostando un budget e un’offerta massima e in questo modo fissa la sua puntata all’asta.

Più saranno gli inserzionisti che avranno creato una campagna con un target simile al tuo e più ti verrà a costare un clic.

Detto questo, l’unico modo per sapere quali saranno i costi della tua pubblicità su Facebook è quello di provarlo tu stesso. Possiamo lanciare insieme alcune tue campagne e gestire di conseguenza l’ottimizzazione.

Significa che grazie alle metriche e ai dati che Facebook fornisce, è possibile vedere come sta andando ogni singola campagna e apportare delle modifiche per farla funzionare meglio.

Io e il mio team possiamo aiutarti a fare questo e anche a decidere quali sono i tipi di annunci che fanno al caso tuo.

Per iniziare ad avere un’idea più precisa prosegui la lettura.

Tipologie principali di annunci su Facebook

Come già accennato ci sono una miriade di possibilità se vuoi fare Facebook Advertising, anche in fatto di formati e posizionamenti.

Ti stai chiedendo cosa intendo qui per posizionamento?

Bene, si tratta proprio dello spazio in cui il tuo annuncio verrà mostrato ed è molto importante avere chiaro questo parametro prima di scegliere che tipo di formato utilizzare.

Vediamo tutti i formati che hai a disposizione per creare un annuncio:

  • Immagini: questo formato per gli annunci può essere utilizzato per la maggior parte dei posizionamenti su Facebook, il che li rende particolarmente adatti a raggiungere gli obiettivi di brand awareness, engagement, reach e persino di visite.
  • Video: continuano a regnare sovrani, soprattutto sul mobile. Gli annunci video sono super nelle conversioni e possono essere inseriti praticamente ovunque.
  • Slideshow: questo formato mette insieme il meglio delle immagini e dei video in un pacchetto leggero ed economico. Sono un’alternativa più semplice al video e ti permettono di aggiungere un movimento accattivante a più immagini.
  • Carosello: utile soprattutto se vuoi mostrare una gamma di prodotti o raccontare una storia in parti. In questo formato è possibile caricare da due a 10 immagini o video che gli utenti possono scorrere. Gli obiettivi vanno dalla generazione di lead alla promozione delle visite nei negozi.
  • Storie: immagini o video a schermo intero che scompaiono dopo 24 ore se non vengono salvate. Sono molto più diffuse su Instagram ma stanno prendendo man mano piede anche su Facebook.
  • Link: creare un annuncio con un link ha un obiettivo semplice, portare l’utente sul tuo sito web o su pagina prodotto per effettuare un acquisto.

Ogni formato è maggiormente indicato per un certo tipo di comunicazione, quindi è importante sceglierlo quando hai ben chiaro l’obiettivo che vuoi raggiungere.

formati per gli annunci su facebook
Tipologie di formati per i post su Facebook

Le logiche per fare Facebook Advertising

La creazione vera e propria della campagna è solo la messa in pratica di una parte più importante e che viene prima, sto parlando della strategia.

Infatti, per fare Facebook Advertising è necessario scegliere gli obiettivi, sapere a chi ti vuoi rivolgere, scegliere formati e posizionamenti, impostare il budget e solo dopo creare l’annuncio.

Ogni passaggio è fondamentale per la riuscita della tua campagna pubblicitaria.

Adesso voglio descriverti in maniera semplice tutti i punti ragionamento strategico, ma non ti preoccupare dei tecnicismi perché se ti rivolgi a me faremo tutto insieme in modo che la tua unica preoccupazione sia riuscire a gestire i clienti in arrivo.

strategia per fare facebook advertising
Procedura per fare Facebook Advertising

1. Definisci il tuo obiettivo

Facebook offre 11 obiettivi di marketing in base a ciò che vuoi ottenere tramite il tuo annuncio.

Ecco quali sono:

  1. Brand awareness: far conoscere il tuo marchio a un nuovo pubblico.
  2. Reach: far vedere il tuo annuncio al maggior numero possibile di persone.
  3. Traffico: indirizzare il traffico verso una pagina web specifica, un’applicazione o una conversazione su Facebook Messenger.
  4. Engagement: raggiungere un vasto pubblico per aumentare il numero di like, la partecipazione ad un evento o incoraggiare le persone a richiedere un’offerta speciale.
  5. Installazione App: chiedere alle persone di installare la tua app.
  6. Visualizzazioni video: per far sì che più persone guardino i tuoi video.
  7. Lead Generation: per trovare contatti di potenziali clienti.
  8. Messaggi: incoraggiare le persone a contattare la tua azienda utilizzando Facebook Messenger.
  9. Conversioni: fare in modo che le persone intraprendano un’azione specifica sul tuo sito
  10. Vendite: mostrare dei prodotti da acquistare.
  11. Traffico allo store: guidare i clienti verso il tuo negozio fisico.

Soprattutto questo ultimo punto ti fa capire che non è più così nella la distinzione tra online e off-line. Infatti, anche se non hai un E-commerce, ma un negozio fisico, la pubblicità su Internet o sui social media ti aiuta a farti conoscere e ottenere più clienti.

La cosa più importante da tenere in considerazione per qualsiasi comunicazione sono gli utenti a cui ti rivolgi. È utile affinché il tuo messaggio venga recepito dalle persone potenzialmente interessate.

Vediamo meglio questo concetto.

2. Individua il tuo pubblico

Il prossimo passo è quello di individuare il target, cioè le persone a cui vuoi che la tua inserzione venga mostrata. Ovvero gli utenti che hanno le caratteristiche per poter essere interessati alla tua offerta.

Qui potrai selezionare il tuo pubblico di riferimento tramite l’età, il sesso, la lingua, il luogo, gli interessi, i comportamenti su Facebook e così via.

Questa scrematura dipende da qual è la tua offerta.

Immagina di voler promuovere i tuoi corsi di yoga. Per esempio, potresti scegliere di rivolgerti a persone che sono interessate sia alla meditazione che allo yoga, ma escludere le persone che sono interessate ad allenamenti con i pesi.

Inoltre, probabilmente il tuo pubblico sarà composto dalla maggior parte da donne. Ma questa è solo un’ipotesi, prima di fare qualsiasi scelta è bene fare ricerca e analisi.

Infine, puoi scegliere se includere o escludere chi ha già interagito con la tua pagina in passato, una funzione interessante se si vuole fare una campagna di brand awareness, dove sarebbe inutile raggiungere le persone che già ti conoscono.

3. Scegli i posizionamenti degli annunci

Il passo successivo è scegliere dove appariranno i tuoi annunci. Se sei nuovo della pubblicità su Facebook, la scelta più semplice è quella di utilizzare i “posizionamenti automatici”. Quando si seleziona questa opzione, Facebook inserisce automaticamente i tuoi annunci su Facebook, Instagram e Messenger per ottenere il massimo dei risultati.

Con la nostra esperienza nel settore, potrai inserire i tuoi annunci su Facebook dove vorrai.

Ad esempio:

  • Tipo di dispositivo: Mobile, desktop, o entrambi.
  • Piattaforma: Facebook, Instagram, Messenger
  • Posizioni: Feed, Storie, in-stream (per i video), messaggi, applicazioni e siti (esterni a Facebook).
  • Dispositivi mobili e sistemi operativi specifici: iOS, Android, telefoni cellulari o tutti i dispositivi.

Non è necessario che ti ricordi di tutte queste cose, ma devi solo sapere che esistono per avere la consapevolezza degli strumenti che esistono e che ti possono aiutare con il tuo business.

4. Imposta il budget

E adesso viene il budget. Ora devi decidere quanto vuoi investire nella tua campagna di Facebook.

Basterà inserire l’importo che vuoi spendere e sarà l’algoritmo a gestirlo. Oppure, se preferisci, puoi aggiungere un controllo opzionale dei costi e delle offerte, che limiterà gli importi per azione piuttosto che per l’intera campagna.

Tieni sempre a mente che fare Facebook Advertising può essere il modo più efficiente per spendere il tuo budget pubblicitario, dal momento che puoi scegliere a chi far visualizzare l’annuncio decidendo anche in quali orari la tua campagna può essere vista.

Anche questo è un vantaggio di questo tipo di pubblicità, perché hai la possibilità di gestire il tuo investimento prima e durante la durata della campagna.

Mentre per la pubblicità tradizionale devi aspettare la fine per sapere come è andata, solo che a quel punto non puoi fare più niente per aggiustare il tiro.

5. Crea l’annuncio

E, dulcis in fundo, la parte creativa. È arrivato il momento di creare quella che sarà la tua inserzione su Facebook.

Per prima cosa scegli il formato dell’annuncio, quelli che abbiamo visto prima, poi inserisci il contenuto.

Solitamente gli annunci sono formati da una parte visuale, immagini o video, e una parte testuale che serve da accompagnamento.

Anche per la creazione di tutte queste cose devono essere seguite delle regole specifiche che è Facebook stesso ad imporre.

Una volta che è tutto sistemato, ecco che la tua campagna può vedere la luce, ma solo dopo il periodo di approvazione. Significa che Facebook analizza i tuoi annunci e dà la conferma se è tutto ok per andare online.

Poi inizia tutta la parte del “dopo che l’annuncio è partito” in cui si controllano gli andamenti, si ottimizza la campagna, si analizzano i dati.

fare facebook advertising

Avere successo con l’advertising su Facebook

Pensavi, fosse finita qui, vero? In realtà, il bello comincia proprio ora perché il vero successo di una campagna di Advertising su Facebook dipende soprattutto dalle cose che sto per dirti.

Quindi, continua a leggere, mi ringrazierai…

Sperimenta e testa

È importante non fare supposizioni su ciò che funzionerà e ciò che non funzionerà nei tuoi annunci su Facebook.

Ogni volta che si prova qualcosa di nuovo, è da testare rispetto ai tuoi annunci precedenti in modo da poter vedere se stai apportando dei miglioramenti o meno.

L’algoritmo di Facebook cambia continuamente. L’unico modo sapere che cosa funziona per il tuo pubblico è quello di testare tramite i cosiddetti A/B test.

Questi “esperimenti” ti permetteranno di cambiare ogni volta una piccola parte della tua inserzione per arrivare a creare l’annuncio perfetto che ti darà le migliori performance.

Traccia e ottimizza le prestazioni

Analizzare i dati forniti dal Facebook è fondamentale se non vuoi rischiare di buttare denaro inutilmente.

Sicuramente, analizzare l’andamento di un account di inserzioni Facebook è un processo che richiede tempo e attenzione ma questo investimento ripaga abbondantemente nel lungo termine, in quanto ci permette di individuare le “leve” fondamentali su cui andare ad agire per trasformare le performance del tuo account di inserzioni.

In parole semplici significa che quello che funziona si tiene e si replica e quello che non funziona si cambia.

Affidati ad un professionista

Metti da parte l’orgoglio.

Certo, a tutti piacerebbe riuscire a fare tutto, subito e bene. Ma, purtroppo, non è possibile soprattutto nel mondo delle Facebook Ads.

Obiettivi, target, creatività, dati sono tutte competenze che vanno affinate con il tempo e, in questo caso specifico, adattate al mutabile algoritmo di questo social network.

Per questo, l’ultimo e forse, più utile consiglio che voglio darti è quello di conoscere quello che puoi fare e poi affidarti ad un professionista del settore.

Così riuscirai a risparmiare tempo e denaro e otterrai risultati molto più interessanti di quelli che avresti potuto ottenere lavorando da autodidatta.

Inoltre, da imprenditore lo so che ci sono tante altre incombenze di cui bisogna occuparsi e fare Facebook Advertising non è una di quelle.

Il tuo compito è prendere la decisione di iniziare a fare pubblicità sul serio, al resto ci pensiamo io e il mio team.

Conclusione

Con la pubblicità su Facebook non c’è una sola chiave di successo, o una sola cosa che funzioni. È un processo continuo di test e ottimizzazione. Con il tempo, inizierai a notare le tendenze e vedrai che le cose iniziano a funzionare.

Oggi abbiamo trattato un argomento importante e anche abbastanza complesso, quindi complimenti per essere arrivato fino in fondo.

Adesso non ti rimane altro che entrare in azione. Contattami per ricevere una consulenza personalizzata e per iniziare a far girare i tuoi annunci e ottenere potenziali clienti da convertire.

Inoltre, segui il mio blog per fruire dei contenuti sempre aggiornati di Vendita, Marketing e Mindset, espressamente dedicati ad imprenditori e professionisti.

Hai qualche domanda specifica da farmi sul mondo dell’advertising su Facebook? Scrivimi nei commenti qui sotto e parliamone insieme.

image of Mirko Cuneo

Mirko Cuneo

Imprenditore e leader digitale, formatore e CEO di Nextre Engineering. Aiuta gli imprenditori a potenziare il proprio business attraverso co...